Primavera in città con il fascino dei centenari glicini in fiore

glicine_milano510

Glicine “scalatore” su una facciata milanese

Si arrampicano maestosi su facciate di edifici, capaci di superare piani e piani di case senza alcuna fatica: i glicini ora in fiore, carichi dei loro profumatissimi grappoli lilla, sono uno spettacolo da ammirare in tutte le città nel mese di aprile. Con la loro bellezza rendono meravigliose brutte case e persino tristi aziende dalle cancellate anonime. Insofferenti alla sottomissione, quando tagliati si ribellano, creando nuovi rami a profusione, forti di un estremo vigore, pronti a scalare qualsiasi ostacolo, anche alberi interi.  Su edifici di pregio poi, tra archi e nicchie, la loro fioritura aggiunge incanto che aumenta ogni anno che passa, vivendo i glicini quanto e più delle case che abbracciano…

glicine_vimodrone400

Cascata di grappoli di un glicine dalla cancellata fino sull’albero – Vimodrone (MI)

In Italia ci sono glicini annosi, molti assolutamente sconosciuti che, se fossimo consapevoli del valore delle nostre ricchezze, varrebbe la pena tutelare con attenzione e segnalare nelle guide come imperdibili attrazioni turistiche.

Tra i più antichi viene citato “il glicine di Leonardo“, come viene chiamata la pianta che cresce di via Verro nel quartiere Morivione a Milano, sotto al quale si dice sostasse a meditare il grande inventore, il che indicherebbe buoni 700 anni d’età… Di età simile il glicine che cresce sul pergolato del giardino storico de La Cervara, l’Abbazia di San Girolamo al Monte di Portofino con spettacolare affaccio sul mare. C’è poi il glicine di Tivoli, piantato nel 1791, che copre con i suoi rami 89 metri quadrati, senza dimenticare quello che si arrampica sulla facciata del B&B a lui dedicato a Castello Cabiaglio, la “Locanda del Glicine Antico” e quello, ricco di maestoso fascino, che cresce sulla facciata di un palazzo antico di Pescara in via Milano, eletto monumento naturale regionale.

Nel mondo invece sono da citare sicuramente quello segnalato nel Guinness dei Primati, il glicine di Sierra Madre in California: copre più di un acro e dà vita ad milione e mezzo di fiori che danno spettacolo per centinaia di visitatori ogni anno. In Giappone il glicine è pianta molto amata: famosissimo è il Tunnel dei 150 glicini del Kawachi Fuji Garden, nella città di Kitakyushu, a circa 6 ore da Tokyo. Del 1870 è invece il glicine che si trova nell’Ashikaga Flower Park, sempre in Giappone, incredibile pioggia di grappoli lilla che si estende per quasi 2mila mq.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *