L’ultimo trend? Sposarsi all’Orto botanico!

Tra i colori dei fiori, la frescura degli alberi e il profumo delle erbe: proprio lì molti vorrebbero dire il fatidico “sì”. Capofila della nuova tendenza “green” del mondo dei matrimoni che introduce come location parchi e luoghi ricchi di verde curato è Guardabosone, un piccolo borgo tra Valsessera e Valsesia, che vuole trasformare una parte dell’Orto botanico locale da costo a risorsa.

Con l’aiuto di un gruppo di volenterosi, è stato presentato un progetto che prevede solo piccole modifiche che rendano l’ettaro di parco interessato in grado di accogliere ospiti e invitati alle cerimonie. L’orto botanico diventerebbe così non solo un luogo incantevole dove contrarre nozze civili, decisamente più fascinoso di una stanza del Comune –  ma anche una perfetta location dove scattare le foto che faranno parte dell’album di matrimonio.

Attualmente il parco ospita 400 piante di grande interesse botanico tra alberi di grandi dimensioni, piante palustri e officinali, un laghetto, una serra e due stagni che, nei piani previsti dall’iniziativa, da mete ad appannaggio quasi esclusivo di ricercatori e studenti, diventerebbero invece moderno e romantico sfondo ideale per il giorno del Sì di tante coppie.

Inoltre il borgo di Guardabosone, afferma il sindaco al quaotidiano La Stampa, ha il “look” giusto per proporre ristoranti e strutture ricettive all’altezza del progetto, che attirerebbe i turisti nel borgo. Un’idea che, nell’ottica di un’economia circolare, sfrutta spazi verdi già presenti sul territorio convertendoli in servizi al cittadino e al turismo. 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *