Escallonia, la nuova sempreverde per una siepe sempre bella

Noiose e sempre le stesse: è così che spesso appaiono le nostre siepi in giardini e condomini. Quasi fossero di plastica, non le notiamo nemmeno. Ma c’è una novità: arrivata da qualche anno sul mercato l’Escallonia, un arbusto molto intrigante che negli anni sta rivelandosi molto più resistente al freddo di quanto si pensasse, tanto da presentare le qualità necessarie per rimpiazzare le classiche specie da siepe, compresa l’ormai ubiquitaria vigorosa Photinia dalle splendide foglie rosse che ha spodestato d’imperio il tradizionalissimo, verdissimo, lauroceraso.

IL BELLO DELL’ESCALLONIA
Eggià, perché l’Escallonia offre asset davvero notevoli: fiori rosso vivo (o rosa o bianchi a seconda della varietà), profumati, che vengono prodotti a lungo nel pieno dell’estate, oltre ad un fitto fogliame verde brillante che non ci abbandona mai e che tende a rimanere, soprattutto nelle varietà compatte, piuttosto ordinato. E le sue qualità sono talmente apprezzabili da farne un’ottimo arbusto fiorito da coltivare anche isolato. Da qualche tempo utilizzata nelle zone vicino al mare per la sua resistenza al salino, l’Escallonia si è dimostrata ben più rustica, fino a diventare ottima candidata da esporre al sole – solo evitando i venti gelidi – per impreziosire gli spazi verdi anche più al nord, dove gli inverni sono meno miti.

ESCALLONIA: QUALE E COME
La varietà più gettonata?Escallonia Rubra ‘Macrantha’, robusta e compatta, che si alza fino ai 2 metri, 2 metri e mezzo. Altra campionessa, la romantica varietà a fiori sfumati di rosa, Escallonia ‘Apple Blossom’. Ma il mercato sta sfornando nuove selezioni (‘Crimson Spire’, ‘Red Dream’ ecc.).

I piccoli numerosissimi fiori hanno una forma tubolare che invoglia gli insetti utili come api e farfalle a visitare l’arbusto e le foglie, piccole e lucide, crescono fitte sui rametti, creando una vegetazione fitta, ancora più schermante nel caso delle potature a siepe (da effettuare passati i geli, tra febbraio e marzo), dove diventa una soluzione verde perfetta per preservare la privacy in giardino o in terrazzo. Da provare!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Escallonia, la nuova sempreverde per una siepe sempre bella

    • Mauro,
      direi che puoi cercare in Rete i vivai della provincia di Reggio Emilia e contattare i più forniti per telefono o via facebook in modo da andarci a colpo sicuro.

  1. Bellissima pianta, mi piacerebbe utilizzarla come siepe coprente. Abito nel pavese, in zone molto molto umide e temo possa soffrire in inverno, dove le termperature negli ultimi anni hanno raggiunto i -5. Devo rinunciare o posso rischiare comunque? Ho letto qui e là che si sta rivelando una pianta molto resistente.

    • Ciao Vania,
      direi che potresti provare con 2 o 3 esemplari, scegliendo la varietà più resistente. Visti i vantaggi che la pianta offre, sembra proprio che possa valerne la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *