Si prende cura delle aiuole della via: 848 euro di multa

Aiuole spazzatura, desolate, dove alberi tagliati mai ripiantati e piante morte la fanno da padrone: lui, Stefano Vacca, ha deciso che basta, bisognava fare qualcosa per questi piccoli spazi verdi degradati che, lungi dal decorarla, svilivano e imbruttivano la via. Annaffiate tutti i giorni da metà luglio ad oggi, le aiuole ripristinate con piante fiorite e sassi per contenere la terra, fanno ora bella mostra di loro stesse. Pagate insieme ad altri 7 esercenti che condividevano con Stefano la voglia di rendere decorosa la cittadina di Villacidro, nella meravigliosa Sardegna, terra di paradisi naturali dove hanno la fortuna di vivere e lavorare e dove Madre Natura è il biglietto da visita. Ma il conto di un simile gesto a Stefano costerà salato: almeno 848 euro di verbale, inflitte dall’ufficio tecnico per… abuso edilizio.

I rettangoli delle aiuole di cui si sono presi cura i cittadini infatti sono stati delimitati da pietre creando un bordo che, secondo i solerti impiegati comunali, potrebbe mettere a rischio l’incolumità delle persone che passeggiano. Il Vacca non ci sta a pagare senza fiatare, e pubblica il video della faccenda su Facebook, che raggiunge (e supera) 19mila visualizzazioni nel giro di tre giorni.

Nel video, si fa notare che il cordolo tanto contestato è presente anche in altre aiuole pubbliche lasciate all’abbandono, mentre la via risente di tutta una serie di problematiche – tra i quali l’illuminazione difettosa, il lastrico scivoloso, la pulizia assente – che non ne fanno certo un esempio di tutela della salute del cittadino.

Insomma, le amministrazioni pubbliche sono sempre pronte a difendersi mettendo di fronte la mancanza di risorse, ma sembrano anche altrettanto pronte a creare ostacoli insormontabili ai cittadini volenterosi che si fanno carico delle loro mancanze.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Si prende cura delle aiuole della via: 848 euro di multa

  1. Chi accarezza un asino rischia di prendere un calcio, ma si tratta di asini
    In questa Italia di contraddizioni e di queste amministrazioni,
    Ma tutte che sono pronte a metterlo nel culo ai cittadini onesti e volenterosi,
    C’è bisogno di una rivoluzione bianca dove tutti ma proprio tutti smettano di pagare e si uniscano insieme per protestare e cercare un cambiamento
    Nn pagare quella multa lascia e vediamo dove arrivano

  2. bisognerebbe indagare per capire i rapporti tra chi ha emesso la multa e chi si occupa della manutenzione delle vie cittadine……

  3. LA SINDACA DI VILLACIDRO AMRTA CABRIOLU MI HA BLOCCTO NELLA SUA PAGINA DOVE CONFERIVA CON I CITTADINI PER AVERLE MESSO IL LINK DELL’ARTICOLO SU “ILGIORNALE ” …. E’ VERGOGNOSO CHE LE STRADE DI VILLACIDRO SIANO NEL DEGRADO PIU’ TOTALE E SI MULTI CHI SI PRENDE CURA DELL’AMBIENTE.. QUESTA GIUNTA INEFFICENTE E CONTRADITORIA SE NEDEVE ANDARE A CASA… io stessa ho dovuto mettere foto in facebook del degrado che c’era nella strada fuori del cancello di casa mia e solo cos’ ho visto il terreno pulito… ma posto che -paghiamo assai salato tasi e tari – una per vedere le strade decorose deve mettere le foto in facebook o è compito del comune provvedere sempre ? BRAVO SIGNOR VACCA….. e non paghi la multa .. vediamo dove arrivano ..

  4. Buongiorno
    Purtroppo l’imbecillità di certi personaggi non ha limiti e questo ancora una volta, dimostra in che razza di paese viviamo. Il senso civico di persone che vorrebbero migliorare quello che ormai possiamo chiamare degrado, viene messo in discussione. I Comuni, ormai sono strozzini legalizzati e non aspettano altro che un cittadino faccia una mossa, secondo loro sbagliata e lo mettano in condizione di dovere elargire un sacco di soldi. Soldi, sotto forma di verbali, fatti da personaggi onnipotenti e incapaci di valutare cosa significhi il buon senso. C’è un detto molto ricorrente. “Ogni paese ha la politica che si merita”. La mia domanda, sorge spontanea. Perchè noi Italiani, dovremmo meritarci personaggi del genere ?
    Cordialmente.

  5. allora non conviene fare alcun sforzo, bel gesto insomma, perché riceveremo una multa (alta!) e per questo motivo il nostro paese resta così com’è……triste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *