Approvato l’ecobonus per orti e giardini

E’ fatta: l’Ecobonus per il verde è stato finalmente approvato. Notizia di queste ore, è presente nella Legge di Bilancio. Permetterà a chiunque di ricevere uno sconto fiscale con una detrazione del 36% per la cura di terrazzi e giardini privati e condominiali. Lo annuncia il Ministro Martina con un tweet.

@maumartina: “Al via #bonusverde: detrazioni del 36% per la cura giardini e terrazzi. Misura contro l’inquinamento e opportunità per nostro florovivaismo”. Gli fa eco Maurizio Bernardo. “Sul verde privato è stato premiato il nostro impegno”, ha dichiarato il presidente della Commissione Finanze della Camera.

Dopo anni di sforzi, finalmente dunque l’agevolazione è realtà, pronta a mantenere tutte le sue promesse di sviluppo, rilancio dell’economia, aumento della qualità della vita nelle città, elemento di benessere e salute per i cittadini e, infine, spinta propulsiva al settore.

ECOBONUS, CHE COS’E’
Il “bonus verde” approvato dal Consiglio dei Ministri prevede la detrazione per la “sistemazione a verde” di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere (terrazzi, giardini, anche condominiali) anche mediante impianti di irrigazione nonché a lavori di recupero del verde di giardini di interesse storico.Entrerà in vigore a partire dal 2018. Esiste invece da tempo lo sconto fiscale del 65% sui tetti verdi.

Grande soddisfazione è stata immediatamente espressa dall’autore del primo disegno di legge dedicato al bonus per il verde, il Senatore Gianluca Susta, che dal suo profilo Facebook, afferma con fierezza: “Due anni di battaglie per una buona causa” e ringrazia “tutti coloro che ci hanno creduto. Fin dall’inizio”.

La stessa assoluta soddisfazione che conferma Assofloro, l’Associazione Florovivaisti – che, con la presidente Nada Forbici, si è fatta paladina del dialogo serrato con le istituzioni – che parla di “svolta epocale”.

Vitale il sostegno di Coldiretti con Ettore Prandini e del Distretto Pistoiese, con Francesco Mati che dichiara: “Oggi è il primo passo per avvicinare la condizione del verde privato italiano al verde europeo. L’ecobonus è una grande opportunità per il professionisti e per chi ha le competenze per lavorare nel verde, sgombrando il campo dagli improvvisati. Ma è soprattutto una conquista per il comune cittadino e il benessere delle città, piene di giardini privati e condominiali che contribuiscono alla qualità della vita di coloro che le abitano”.

Conferme anche da parte di SIA (Società Italiana di Arboricoltura): secondo il vicepresidente Andrea Pellegatta, si tratta di un risultato eclatante: “La detrazione fiscale dei lavori che riguardano il verde privato ora è realtà. Per raggiungere questo obiettivo, per la prima volta tutta la filiera si è unita, anche con la creazione del Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio. Dopo la legge 10 del 2013, l’ecobonus per il verde costituisce il primo e giusto riconoscimento dell’importanza del verde e dei suoi benefici all’interno delle città”.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

7 risposte a “Approvato l’ecobonus per orti e giardini

  1. E’ senz’altro una bella soddisfazione dopo aver sostenuto per anni l’approvazione di questa legge…che all’inizio prevedeva il 70% di sgravi fiscali…poi il 50% e infine è stato approvato con il 36%.
    Ma il proprietario di un giardino, anche abbastanza grande, che lo cura in prima persona senza assumere personale di alcun genere, quale documentazione dovrà presentare al Fisco per ottenere questo sgravio?

    • Mi sembra una giusta osservazione. …ogni anno spendiamo centinaia di euro per attrezzi e materiali vari per mantenre orti giardini piccoli appezzamenti affinché non vadano in malora. .ritorni zero e ore di lavoro tolte alle nostre attività principali e al tempo libero. ..

    • Buona sera, sicuramente tutte le fatture inerenti agli acquisti eseguiti; tra cui quelli inerenti alle componentistiche dell’impianto d’irrigazione!
      By tecnico-commerciale ESI irrigazione e piscine Gruppo IDROCENTRO S.p.a.

  2. Bellissima questa decisione io ne sono felice ;Sono una appassionata di giardinaggio ;ANCHE sE E’ UN Piccolissimo giardino :e un paio di terrazzini e vi assicuro che per tenerli belli e curati oltre alla spesa e al lavoro che ci vuole ;ci vorrebbero anche dei consigli che piante mettete vorrei sapere come fare per accedere e se potrei ?all’evo bonus se e’per tutti grazie

  3. Quali procedure amministrative servono per ottenere il bonus della recente finanziaria verso i cultori del pollice vede?

  4. OTTIMO, direi. A quando invece l’estensione del bonus-soccorso mediante assistenza in convenzione per la salute dei cani di proprietà, che rappresentano per gli anziani e persone sole l’unico motivo per stare al mondo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *