Università: nasce il master sull’intelligenza vegetale

Si chiama “Futuro Vegetale” ed è il Master universitario di primo livello nato all’Università di Firenze dalla volontà e l’impegno dei più innovativi protagonisti della ricerca sul mondo delle piante. Un master in botanica? Affatto. Il corso di studi si pone ambizioni più grandi: creare nuovi professionisti in grado di utilizzare le strategie vegetali come base per progetti e soluzioni inedite attinenti alla vita umana. I temi quindi saranno sì la ricerca sulle piante ma in stretta sinergia con le scienze sociali, il design e l’architettura.

Un corso di questo tipo non può che recare l’impronta immediatamente riconoscibile del ricercatore Stefano Mancuso, da sempre impegnato a diffondere e divulgare i risultati degli studi di frontiera sul mondo delle piante che svelano capacità dell’elemento vegetale mai indagate e dimostrate prima. A Mancuso è affidato, insieme a Leonardo Chiesi – associato di Sociologia dell’ambiente e del territorio – il coordinamento scientifico del percorso di studi.

Ma perché le piante possono essere assunte quali modelli biologici? Perché durante la loro evoluzione le piante hanno sviluppato tecniche di sopravvivenza basate su “parsimonia energetica, varietà nell’uso dei materiali e assenza di impatto sull’ambiente”, tre fattori chiave ormai imprescindibili per il progresso della vita umana. Pressati dal cambiamento climatico e da una nuova consapevolezza dei meccanismi ambientali, si stanno aprendo nei prossimi anni scenari di grandi trasformazioni che interesseranno tutti i campi del vivere quotidiano, dalle nuove smart cities alla mobilità del futuro, al nostro modo di interagire tra noi e con gli altri esseri viventi. Occorreranno nuovi professionisti da formare, in grado di fondere le conoscenze di molti ambiti che fino adesso non si sono mai avvicinati tra loro: il Master guarda appunto a questa necessità.

Al Master sull’Intelligenza Vegetale (presente anche su Facebook), organizzato in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, ci si può iscrivere fino all’11 dicembre 2017: le lezioni si terranno il venerdì e il sabato da febbraio a giugno 2018 a Villa Bardini (Firenze).

Ulteriori info sul sito: www.futurovegetale.it

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *