Craspedia, il fiore a pallina che fa impazzire le spose d’estate

Sarà per la sua forma che ricorda tanto una pallina da golf, sarà per il design pulito, la craspedia, fiorellino australiano, da qualche tempo spopola tra le spose. Qualcosa di più che una mera comparsa, ideale per dare, alle corolle classiche quel tocco sbarazzino ma ordinato, la craspedia spunta nei bouquet più inaspettati, capace di dare risalto alle peonie come alle margherite. E la sua anima è a queste ultime che è affine: è infatti corolla da prateria, dove questa erbacea perenne cresce libera, con pochissima acqua dal cielo, fiorendo d’estate nei vasti spazi in piena battuta di sole dell’Australia e della Nuova Zelanda.

   

Anche questa origine esotica della Craspedia ne accentua il fascino, e permette ai dorati capolini della “Billy Buttons” di intonarsi perfettamente anche ai fiori inusuali, come le curiose Protee, oppure i fogliami argento come quello del senecio cineraria, o ancora, alle piante grasse, entrate pure loro di recente nei bouquet di nozze. Un fiore ideale per matrimoni che si terranno nei mesi estivi o anche all’inizio dell’autunno.

   

QUALE BOUQUET
Se utilizzata per il suo design, la craspedia è un fiore perfetto per un bouquet moderno e minimalista, dove non è comparsa ma co-protagonista oppure star assoluta, elegante e d’impatto, come nel piccolo bouquet di ranuncoli oppure in una vaporosa nuvola di “velo da sposa” (Gipsofila). Se invece declinata nei mazzi, la sua nota “campestre” accentua lo stile fresco e naturalistico (ma solo quel tanto che basta), che piace tanto oltremanica, vicino a ranuncoli, solidago, camomilla e margherite. Bellissima soluzione quella di infilarla nelle corpose infiorescenze delle ortensie. Ideale in abbinata con colori come il verde, il grigio, l’argento e il bianco, il suo giallo lucente si accosta splendidamente anche ad un tocco blu e i fogliami a sfumatura glauca.

    

ANCHE FUORI DAL BOUQUET
E per aggiungere utile al dilettevole, un paio di note pratiche: i capolini compatti della craspedia sono di lunga durata. Una volta essicati, poi, possono far bella figura in qualsiasi composizione secca. E la piantina si può anche seminare in giardino (i semi si trovano in vendita in Rete): soprattutto laddove gli inverni sono miti, può vivere e fiorire felicemente per molte stagioni senza grandi cure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *