In futuro avremo fiori e giardini bioluminescenti come “Avatar”?

Sembra che le stupefacenti atmosfere di “Avatar”, il magico film di James Cameron in cui i protagonisti interagiscono con meravigliosi scenari popolati da piante, animali e fiori che splendono di luce propria, non siano solo semplice fantasia: potrebbero diventare realtà, persino tra le mura del nostro giardino o balcone casalingo. Petunie e rose potrebbero in futuro cambiare colore ed emettere luce autonoma, con quell’aura che contraddistingue i curiosi abitanti, tutti strettamente interconnessi, dell’affascinante pianeta di Pandora. Un team internazionale di 27 ricercatori infatti ha ottenuto risultati nettamente incoraggianti su questa strada, applicando, con una modifica genetica, la bioluminescenza cellulare di alcuni funghi al DNA di piante comuni, come per esempio la pianta del tabacco, e si ripromettano di fare lo stesso con i nostri classici fiori da balcone. Continua a leggere

70 nuovi alberi per il Festival della Canzone sul lungomare di Sanremo

Mimosa e tamerice, due splendide specie da fiore, fanno da apripista per la messa a dimora di 70 nuovi alberi sul lungomare di Sanremo, uno per ogni anno del Festival della Canzone Italiana. L’iniziativa è del Sindaco Biancheri, che omaggia così la 70° edizione del Festival della Città dei Fiori, in diretta televisiva stasera per la prima delle 5 serate canore previste per l’edizione 2020. La zona scelta per i nuovi alberi è La Vesca, tappa della Pista Ciclabile del Parco Costiero della Riviera dei Fiori: 24 chilometri che si snodano lungo un suggestivo panorama  affacciato sul mare, tra le bellezze e le eccellenze del territorio.  Continua a leggere

Le piante confondono i parassiti con la chimica

I nematodi sono microscopici vermi che popolano il suolo e che possono danneggiare seriamente le piante. Ma i vegetali hanno una freccia al loro arco per difendersi dai loro attacchi: la chimica. Un recente studio, portato avanti da un gruppo di ricercatori del Boyce Thompson Institute guidato da Frank Schroeder, ha scoperto che le piante sono in grado di manipolare i segnali biochimici prodotti da questi vermi, riuscendo a confonderli con messaggi che li inducono ad allontanarsi. Continua a leggere

Successo social per le api blu australiane

Ebbene sì, l’Ape Maia, l’amica gialla e nera della nostra infanzia, ha delle affascinanti “sorelle”… blu. O meglio, api a strisce nere e blu. Sono api originarie dell’Australia e molto diffuse nei giardini a quelle latitudini, con una particolare predilezione, secondo i pollici verdi, per le piante di pomodoro e basilico. La livrea così insolita ha fatto dell’ape blu la protagonista del post su Facebook del fotografo naturalista Nick Volpe: lo scatto curioso ha fatto il giro dei social collezionando più di 11mila condivisioni.
Continua a leggere

Tutti pronti per the World Naked Gardening Day?

Sabato 4 maggio 2019 si festeggia la Giornata Internazionale del Giardinaggio Nudi. Ebbene sì, si incoraggiano pollici verdi – e non! – a muoversi in tenuta adamitica nel paradiso dell’Eden, ovvero …il proprio giardino! Per il corretto outfit, concessi giusto un cappellino, stivali da lavoro e occhiali da sole e… nada màs! Nata nel 2005 da una rivista naturista, la curiosa iniziativa cade ogni anno il primo sabato del mese di maggio. Continua a leggere

Prato bellissimo? Merito dell’aglio, parola di Manchester United!

I ben informati dicono che, qualche giorno prima della partita, all’Old Trafford, un curioso intenso aroma di aglio si sparge nell’aria circostante il campo da calcio. E non si tratta di una nuova destinazione dello stadio, da area di gioco a zona barbecue… E’ invece il segreto del prato perfetto della squadra del Manchester United, che gioca le sue partite in casa su un tappeto erboso che, agli occhi delle telecamere, splende di salute, nella sua rigogliosa livrea verde smeraldo. Continua a leggere

Caccia alla rara mimosa …rossa!

Quando diciamo “mimosa”, è il giallo sole dei suoi curiosi fiori a ponpon a venirci alla mente. Ma chissà che, per festeggiare l’8 marzo la Giornata della Donna, ci ritroveremo a poter scegliere: per esempio tra un mazzetto di mimose gialle e uno… rosso (o persino …rosa!). La mimosa a fiori rossi infatti esiste. Rara e preziosa, è stata creata da Madre Natura senza l’aiuto umano, e vanta alle spalle una storia peculiare e rocambolesca legata alla sua fortuita scoperta. Continua a leggere