Sanremo 2018: un Festival di erbe, fiori e musica

E’ partita martedì 6 febbraio la tradizionale kermesse della canzone italiana. E oltre ai cantanti, come star sul palco del Festival di Sanremo sono saliti anche fiori ed erbe aromatiche, entrambi “prodotti tipici” della Riviera ligure. I 150 bouquet del Festival 2018 sono opera di un team di fioristi guidato dal trentenne Francesco Poggiali, proprietario del negozio di famiglia Casa del Fiore a Brisighella, vincitore del concorso ad hoc tenutosi il 7 gennaio a Villa Ormond. E le corolle tipiche di Sanremo – garofani, ranuncoli, anemoni, ginestre, mimose – porteranno con loro il ricco aroma delle erbe liguri, diverse per ogni giornata dell’evento. Continua a leggere

A Spello si premiano i Comuni più Fioriti d’Italia

Domenica 12 novembre grande premiazione del Concorso Comuni Fioriti che mette in gara le più fiorite località italiane. Una platea d’eccezione si darà appuntamento questo fine settimana a Spello, uno dei borghi più belli d’Italia. Sindaci, tecnici comunali e professionisti del verde seguiranno sabato 11 novembre nella Sala Editto del Palazzo comunale di Spello la tavola rotonda dal tema “Il benessere futuro è adesso, social media, verde, salute pubblica e bonus fiscali” con esperti e personalità. Alle 17.00 sarà il turno della simpatica sfilata delle Miss Comuni Fioriti e domenica 12 novembre si svolgerà la Finale del Concorso. I Comuni che hanno partecipato all’edizione di Comuni Fioriti quest’anno sono ben 150 e ogni anno se ne aggiungono di nuovi.  Continua a leggere

Una tazza di tè made in Italy? Il Lago Maggiore ci prova

L’Italia come il Giappone.  Le valli del Lago Maggiore, dove la camelia da sempre prospera, potrebbero diventare la culla del primo tè italiano. Si sta realizzando in questi mesi il primo ettaro di coltivazione destinato alla produzione della profumata bevanda, con la messa a dimora di 30mila piante di Camelia sinensis, in quel di Premosello Chiovenda, zona protetta ai piedi delle Alpi. Guida l’esperimento Paolo Zacchera, titolare del Vivaio Compagnia del Lago Maggiore. Continua a leggere

Ikebana show: al Mudec di Milano solo posti in piedi

Una sala strapiena, con una fitta platea piena di persone appassionate di verde e di cultura del bello. E’ stato questo il fiero risultato della dimostrazione live di Ikebana tenutasi venerdì 13 ottobre scorso, organizzata dal Garden Club di Milano, che ne propone anche i corsi. Protagonista dell’evento, l’affascinante antica arte giapponese di comporre i fiori, creando atmosfere e suggestioni legate all’arte, alla cultura e al paesaggio. Continua a leggere

Ristrutturazione verde per “l’ermo colle” che “sempre caro fu” al Leopardi

Godrà presto di nuova vita il Colle dell’Infinito, l’affaccio sulla cima del Monte Tabor da cui il Sommo Poeta si ispirava per scrivere i suoi accorati versi, carichi di malinconico esistenzialismo. Secondo il progetto di rigenerazione botanica approvato pochi giorni fa dalla giunta del Comune di Recanati, intorno a quel magico luogo tornerà il verde pensato e curato, al fine di riportare nei visitatori e nei turisti le emozioni e le suggestioni di quell’alta poetica in cui tanta parte ha avuto Natura. Continua a leggere

Rose in giardino e poi… da gustare nel piatto!

La Regina dei Fiori ha molte virtù nascoste: oltre all’impagabile fascino che portano le sue corolle ovunque vengano coltivate, la rose possono rivelare inaspettate qualità persino in cucina. Mentre i fiori nei vostri piatti porteranno un tocco floreale alle papille gustative e bellezza per gli occhi, le bacche, che la rosa selvatica produce proprio a partire dalla fine dell’estate, saranno un toccasana per la salute e un ottimo modo per prepararsi all’inverno! Curiosi? Gli esperti dei garden Viridea ci rivelano “dritte” e ricette per gustare la Regina dei Fiori anche nel piatto. Continua a leggere

L’ultimo trend? Sposarsi all’Orto botanico!

Tra i colori dei fiori, la frescura degli alberi e il profumo delle erbe: proprio lì molti vorrebbero dire il fatidico “sì”. Capofila della nuova tendenza “green” del mondo dei matrimoni che introduce come location parchi e luoghi ricchi di verde curato è Guardabosone, un piccolo borgo tra Valsessera e Valsesia, che vuole trasformare una parte dell’Orto botanico locale da costo a risorsa. Continua a leggere