Arriva in Italia il ciclamino doppio

Ebbene sì, anche il fiore che è un must per balconi, terrazzi e giardini d’autunno si veste di novità. Nei vivai e nei garden center sta arrivando il ciclamino a fiore doppio. Più ricco di petali, il simbolo della “seconda primavera” promette, grazie alle qualità della varietà ‘Masako’, un effetto scenografico ancora maggiore del “classico” ciclamino. Distribuito da Schoneveld Breeding, ibridatore olandese detentore dell’esclusiva per l’Europa, il ciclamino doppio porta il nome della principessa giapponese perché nato proprio in Oriente. Continua a leggere

6 fiori che fanno bello il giardino in autunno

Se proprio dobbiamo proprio salutare il giardino, allora che sia un arrivederci in trionfo. Potrebbe essere questo l’intento con cui cercare le sei protagoniste vegetali che i due infaticabili inviati di Fiori&Foglie, Alessandro Mesini, fotografo, ed Elisabetta Pozzetti, garden designer, hanno scovato all’edizione autunnale di Giardini D’Autore, manifestazione di giardinaggio di grande charme che si tiene due volte l’anno al Parco Federico Fellini di Rimini. Dalle ortensie alle rose (ebbene sì!), l’autunno floreale è prodigo di fiori e frutti, tutti da sfoggiare nei nostri spazi verdi: eccone sei, di quelli da non perdere! Continua a leggere

Autunno di fiori: eccone 7 da sfoggiare in vaso o in giardino!

Fiori per l’autunno ne abbiamo? La risposta non può essere che Sì, per il balcone e per il giardino, perché la stagione più fresca ma non ancora attanagliata dal gelo è una delle più interessanti per i doni di Madre Natura. La conferma arriva da quelle splendide vetrine di meraviglie vegetali che sono le manifestazioni di giardinaggio di questi mesi. Per esempio è stato a Piante e Animali Perduti, svoltasi il 23-24 settembre a Guastalla, bella cittadina gonzaghesca affacciata sul grande fiume Po, che i nostri verdissimi “inviati speciali” Alessandro Mesini ed Elisabetta Pozzetti hanno scoperto 7 fiori perfetti da sfoggiare nei nostri spazi verdi in questa stagione: eccoli uno per uno, tutti da “provare” 😉 Continua a leggere

Non solo eriche: 6 fiori per il balcone d’autunno

La stagione dei fiori non è finita, tutt’altro. Durante l’autunno, risaltano le corolle di quelle specie che fioriscono fino al tocco del primo gelo: e non si tratta solo di eriche! Molte di queste piante interessanti si mettono in mostra durante le manifestazioni di giardinaggio del periodo, come è accaduto ad Orticolario svoltosi il 29-30 settembre nello splendido parco di Villa Erba, a Cernobbio (CO). E’ andato a visitarlo per Fiori&Foglie un inviato speciale, Alessandro Mesini, collaboratore di note testate verdi: ecco le sue indicazioni sulle “perle” vegetali utili per impreziosire balconi e terrazzi d’autunno!
Continua a leggere

Settembre: aprono i corsi di progettazione di giardini e spazi verdi

La mission? Creare paradisi. Si può forse definire così il desiderio che scorre nelle vene di chi vuole lavorare nel mondo del verde: in noi non si è mai di fatto assopito il sogno di assaporare le gioie dell’Eden, anche nelle nostre città. A settembre aprono i battenti prestigiose scuole dove acquisire quel know-how così complesso e prezioso che permette di dar forma e stile a spazi verdi di ogni tipo. Tre i nomi più quotati per imparare a lavorare nel verde: Fondazione Minoprio, Scuola Agraria del Parco di Monza e Scuola civica Arte&Messaggio di Milano. Che attendono adesioni per tutte le tasche proprio in queste settimane. Continua a leggere

Tanto caldo, come bagnare le piante senza impazzire?

Annaffiare correttamente le piante non è un’operazione banale: bisogna “farci un po’ l’occhio”, nel senso che occorre capire quanta acqua dare in base sia alle condizioni meteo, che alle necessità della specie che ci troviamo di fronte. Se poi il caldo si fa intenso come questa estate, il rischio, soprattutto con i vasi piccoli, è quello di esagerare, bagnando troppo, oppure troppo poco. Abbiamo chiesto agli esperti dei garden Viridea quali metodi possiamo usare e come possiamo regolarci per innaffiare correttamente le piante da balcone: ecco cosa ci hanno suggerito! Continua a leggere

Le piante di pomodoro spingono i bruchi a diventare cannibali

Si mangiano l’un l’altro piuttosto che nutrirsi di foglie. E’ il perverso comportamento autodistruttivo innescato nei bruchi dalla pianta del pomodoro, vittima vegetale che si difende producendo una sostanza che rende le foglie meno appetibili ai parassiti. Ma che ora, si è scoperto, può indurre in essi il cannibalismo, riducendo così il danno a carico della pianta. La scoperta è frutto degli studi pubblicati su Nature Ecology & Evolution da John Orrock e i collegi biologi dell’Università del Winsconsin. Continua a leggere