Concerto di Bach tra gli abeti schiantati della Foresta dei Violini

Musica che lenisce una ferita profonda, quella inferta alla foresta, come ai cuori di chi la ama da sempre. Tra i tronchi violentemente divelti dalla bufera, nell’aria frizzante e in un silenzio che profumava di resina, si sono levate le note di Bach suonate dai 12 violoncellisti dell’Orchestra Villa Lobos, tra cui Mario Brunello, musicista di fama internazionale. Il pubblico privilegiato? Non uomini e donne, ma migliaia di abeti rossi, ora muti, le fronde stese a cataste, come fosse passata tra le chiome la mano di un ottuso gigante infuriato. Continua a leggere

Per i fiumi a rischio usiamo le piante: parla l’esperta

Dopo gli sconvolgimenti creati da bufere e bombe d’acqua negli scorsi giorni, e le vittime delle esondazioni come le 9 persone nella casa di Casteldaccia, sotto accusa c’è la trascurata manutenzione dei fiumi. Ma dragare ed eliminare la vegetazione è la risposta corretta ad eventi atmosferici estremi? L’abbiamo chiesto a Francesca Oggionni, dottore agronomo, stimata professionista da tempo in prima linea su numerosi cantieri di recupero ambientale del Belpaese. Ecco cosa ci ha risposto… Continua a leggere

Ettore Prandini eletto Presidente Coldiretti Nazionale

Da pochi minuti Ettore Prandini, 46 anni, bresciano, imprenditore, laureato in giurisprudenza, è stato acclamato all’unanimità Presidente della Coldiretti a seguito delle elezioni nazionali tenutesi a Palazzo Rospigliosi a Roma questa mattina, 7 novembre. Si ampliano dunque a tutto il Belpaese gli orizzonti del fin qui referente di Coldiretti Lombardia, protagonista negli ultimi anni di tante battaglie tese a ridare dignità e valore a coloro che, lavorando la terra, ne traggono ogni giorno il nutrimento che arriva sulle nostre tavole, indispensabile per tutti noi. Con 1,6 milioni di soci, Coldiretti è la maggiore organizzazione di aziende agricole d’Italia. Continua a leggere

Schiantati 14 milioni di alberi: ecotombe “inevitabile”. Parla l’esperto

Per la stragrande maggioranza, erano boschi coltivati e pure certificati come sostenibili, quelli che abbiamo visto schiantarsi al suolo come birilli sotto raffiche di vento che hanno soffiato – dati del Congresso nazionale di Selvicoltura che si sta tenendo in questi giorni a Torino – in media a 160km/h, con incredibili picchi di 195km/h, insieme a piogge torrenziali. Secondo le stime di Coldiretti e Federforeste, la perturbazione nel complesso ci è costata una perdita astronomica: abbiamo 14 milioni di alberi in meno. Si poteva fare qualcosa per evitare questa catastrofe? Come mai è successo? La risposta di Antonio Brunori, esperto di boschi e foreste e segretario generale di PEFC (ente di normazione forestale), è scevra da dubbi: date le condizioni, l’ecatombe è stata inevitabile.
Continua a leggere

Coldiretti, Ettore Prandini sul bonus del terzogenito: “Sgravio per lo Stato e aiuto alle nuove generazioni”

“In linea di principio, la norma va incontro alla necessità di sgravare lo Stato italiano dal compito improprio di gestire e coltivare terreni fertili, che il più delle volte rimangono sottoutilizzati perché privi di una conduzione imprenditoriale capace di valorizzarli con idee che guardano al mercato”. Questa la dichiarazione di stamane di Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia e Vice Presidente Nazionale di Coldiretti a Fiori&Foglie di Tgcom24 a proposito dell’inserimento nel testo della manovra di governo del cosiddetto “Bonus per il terzogenito“. Continua a leggere

Inaugura la Biblioteca degli Alberi: le foto in diretta

L’Assessore Maran e l’Architetto Boeri durante l’apertura della Biblioteca degli Alberi di Porta Nuova a Milano

Ieri, in un sabato uggioso che però non ha scoraggiato il pubblico, ha aperto le sue porte la Biblioteca degli Alberi, il nuovo, a lungo atteso, parco di Porta Nuova, verde tra i grattacieli della “nuova Milano”: Fiori&Foglie ha seguito l’evento con gli scatti in diretta. Guardali su Instagram e Facebook

E sul balcone si può coltivare in vaso la cannabis “rilassante”

“Maria” sul balcone? Si può fare, da qualche tempo, anche in Italia. E’ consentito coltivare però solo una speciale cannabis, ad effetto rilassante, e per un fine particolare: la definizione esatta è Cannabis “a uso tecnico”. Il termine non specifica granché, ma è quello che dovete dire se le autorità vi chiedono ragione di quei particolari esemplari vegetali che stanno crescendo rigogliosi nei vostri spazi casalinghi. Ce lo spiega la vivaista di Vivai Valdostani, che abbiamo incontrato in occasione della manifestazione “Due Giorni per l’Autunno” tenutasi lo scorso fine settimana a Masino (TO). Continua a leggere