Troppe fake plants in vendita online

Aceri blu, semi di bonsai e di carnivore viola shocking, rose con petali arcobaleno, margherite multicolor, alberelli verde mare e campanelle blu… Insomma di tutto e di più si offre su web. In tempi di “bombardamento” da Black Friday, va detto che il mondo vegetale in vendita online assomiglia più al paese delle fate, che ad una pletora di occasioni da non perdere!  Continua a leggere

Cani che fiutano gli alberi attaccati dal tarlo asiatico

Li divora dall’interno e, mentre nulla traspare alla vista, si nutre dei loro tessuti fino a comprometterne la sopravvivenza. Non è il copione di un film d’orrore ma l’opera distruttiva della larva del tarlo asiatico che attacca gli alberi, invisibile alla vista finché ormai non è troppo tardi. L’allarme contro il coleottero Anoplophora è diffuso ormai da alcuni anni: e la lotta contro l’insetto è durissima perché rende inevitabile l’abbattimento. Ma c’è una nuova arma a cui forse nessun botanico avrebbe mai pensato: usare il fiuto dei cani. In base agli ultimi studi infatti, si è scoperto che le piante attaccate dal parassita emanano un segnale chimico che si diffonde come un odore particolare. Ed è possibile addestrare i cani per individuare questa “scia” e scoprire così gli alberi in pericolo. Continua a leggere

Bonus verde 2020 a rischio: Greta non ci sta insegnando nulla?

La denuncia arriva, forte, da Nada Forbici, Presidente di Assofloro, una delle più grandi associazioni di settore: lo sconto fiscale per chiunque pianti alberi e piante e riqualifichi spazi verdi o condominiali, ovvero il Bonus Verde, rischia di non essere riconfermato per il prossimo anno. L’allarme a cui sta dando voce la Forbici è concreto: la misura del Bonus Verde non è stata inclusa nel cosiddetto Decreto Clima, e ad oggi non sembra comparire nemmeno nel testo della Legge di Bilancio in discussione al governo in queste settimane. Possibile che l’urgenza del movimento globale ispirato dalle parole di Greta Thunberg – che ci esorta tutti a prenderci subito cura del nostro pianeta – non valga nulla per le istituzioni italiane? Continua a leggere

Boeri: un super parco verdissimo per il nuovo ponte di Genova

Assegnata la vittoria del bando per il masterplan Valpolcevera lanciato dal Comune di Genova allo Studio dell’Architetto Boeri, il progettista del “Bosco Verticale” – in collaborazione con lo Studio olandese InsideOutside (che ha progettato il verde della Biblioteca degli Alberi) e altri. Il progetto prevede la completa riqualificazione e trasformazione a verde di un quartiere di quasi 50 ettari, abbracciato da un cerchio rosso ciclo-pedonale di acciaio lungo circa 1.500 metri, che si svilupperà sotto al nuovo ponte ideato da Renzo Piano, che sostituirà il “fu” viadotto Morandi. Continua a leggere

Assessore al Verde? Una posizione che non richiede competenza

Quando si pensa ad un servizio pubblico, ci si aspetta che chi lo guida conosca profondamente la materia di cui andrà ad occuparsi. Perché questo garantisce che vengano fatte scelte consapevoli e ponderate in merito alle grandi e piccole opere che l’amministrazione comunale mette in campo facendo uso di soldi pubblici. E non stiamo parlando di sottigliezze: metter mano al verde di una grande città equivale ad investire milioni di euro. A Roma però Laura Fiorini, nuovo assessore del verde candidata a rimpiazzare, dopo 4 mesi di posto vacante, la dimissionaria Pinuccia Montanari, di alberi, piante, parchi e giardini non si è mai occupata nella vita. Continua a leggere

Un mare di fiori lilla negli incolti per aiutare le api

Un grande mare lilla: è così che si presenta una distesa di Facelia, umile piantina erbacea annuale dalle grandi qualità, usata da sempre per ridare fertilità ai terreni agricoli. Ma sarà per un’altra dote ben nota di questo fiorellino alto e snello, che sembra un fuoco d’artificio, che ne verranno piantati a migliaia negli spazi incolti di 15 comuni veneti: per aiutare le api. Il richiamo irresistibile dei suoi fiori sulle bottinatrici alate, che ne adorano polline e nettare, ne fa un’ottima risorsa per aiutarle ad affrontare la stagione più calda. Non solo: il lavoro delle api produrrà miele, prodotto che l’Italia è costretta ad importare dall’estero. Continua a leggere

Tetti verdi, antidoto a caldo e bombe d’acqua

Sono brutte, si surriscaldano e non gestiscono la pioggia: sono le superfici in cemento delle nostre città, tra cui risaltano in particolare le coperture di palazzi, condomini, e capannoni. Basta guardarsi intorno, in città, per vedere quanti sono i terrazzi, i cortili e i tetti pavimentati, asfaltati e sigillati. Ma possiamo scegliere di dire no a questo tipo di superfici, trasformandole in tetti verdi – spazi con una vegetazione composta da specie a bassa o bassissima manutenzione – oppure veri e propri “roofgarden” – tetti-giardino, oasi di relax e di aria pulita anche nel mezzo della città. Gli esperti della catena di Garden Viridea ci hanno spiegato perché è importante e come possiamo realizzarli. Continua a leggere