Ondata di gelicidio: danni a vigneti, ortaggi e frutteti

Negli scorsi uscendo di casa la mattina presto, molti in Lombardia si sono risvegliati in un paesaggio ghiacciato, in cui il gelo ha rivestito piante, strade, auto e ogni superficie esposta all’aria esterna. Il fenomeno è poco frequente e porta un nome “da brivido” che è tutto un programma: gelicidio. E nei campi, su alberi da frutta, vigne e ortaggi, non ha fatto pochi danni. Secondo il monitoraggio di Coldiretti, “il gelicidio ha fatto strage di boschi, vigneti e alberi da frutta per colpa delle basse temperature, con minime inferiori di 2,8 gradi sotto lo zero al nord Italia”. Continua a leggere

Vivo e speciale: l’albero di Natale 2017 gli italiani lo vogliono così

Addio abeti di plastica, aumentano del 3% gli alberi veri addobbati dalle famiglie italiane per il Natale 2017: è il dato emerso dalla recente indagine Coldiretti/Ixe’. L’acquisto degli alberi vivi per le feste sale così a 3,8 milioni di esemplari. Vero o sintetico, l’albero di Natale rimane comunque un must a cui l’88% delle famiglie italiane non è disposta a rinunciare, anche se ci sono delle novità. Oltre a confermare la tendenza all’albero natalizio di dimensioni più piccole, il 2017 vede anche un nuovo trend: la ricerca di alberi di Natale di specie meno scontate del classico abete rosso. Continua a leggere

Arriva la neve e a Milano… si piantano ulivi

Il gesto di piantare nuovi alberi messo in opera armandosi solamente di buone intenzioni quasi sempre non è sufficiente. E’ notizia di questi giorni che a Milano sono stati donati 50 alberelli d’ulivo dalle associazioni Bene’ Berith e Walking Angels. Simbolo di benemeriti valori condivisi, i primi 20 esemplari sono stati destinati al Parco Cascina Bianca, mentre gli altri 30 troveranno casa in alcuni giardini della città. Tutto bellissimo, onore alle istituzioni ma, viene da chiedersi, qualcuno ha pensato per un momento che dicembre non avrebbe potuto assicurare condizioni climatiche ideali per piantare ulivi nella Pianura Padana…? Continua a leggere

Università: nasce il master sull’intelligenza vegetale

Si chiama “Futuro Vegetale” ed è il Master universitario di primo livello nato all’Università di Firenze dalla volontà e l’impegno dei più innovativi protagonisti della ricerca sul mondo delle piante. Un master in botanica? Affatto. Il corso di studi si pone ambizioni più grandi: creare nuovi professionisti in grado di utilizzare le strategie vegetali come base per progetti e soluzioni inedite attinenti alla vita umana. I temi quindi saranno sì la ricerca sulle piante ma in stretta sinergia con le scienze sociali, il design e l’architettura. Continua a leggere

Per Natale Amaryllis rivestiti di cera? No, grazie.

A volte bisogna saper dire di no alle invenzioni del mercato. Che in tema di piante e fiori danno il loro peggio proprio ora, sotto le feste, quando urge l’idea regalo. Ed ecco che saltano fuori estrose soluzioni per trasformare le piante da esseri viventi in oggetti usa-e-getta. Un esempio fresco fresco di quest’anno? La proposta dell’Amaryllis in una versione “pronto consumo”. Il bulbo a cipolla di questo imponente fiore viene venduto rivestito interamente di cera colorata, con un bigliettino che proclama trionfante “No Water!”. Molto glam, molto comodo, molto letale. Continua a leggere