Ulivi sempre più a nord: l’extravergine milanese è dietro l’angolo?

L’andamento meteorologico di questi ultimi anni ha un impatto sulla biologia delle specie vegetali e sui cicli di crescita delle piante. Secondo Samanta Zelasco, ricercatrice del Crea di Rende (Cosenza), è questo il motivo per cui stiamo assistendo ad uno “spostamento” verso nord degli ulivi, che crescono e producono in aree impensabili anche solo fino a qualche tempo fa. Un giorno non lontano potremo forse assaggiare l’extravergine milanese? Continua a leggere

Vigne eroiche a rischio: la denuncia a Vinitaly

Il grido d’allarme arriva da Vinitaly, tra le manifestazioni più note dedicate al mondo del vino, che si sta svolgendo a Verona in questi giorni fino al 18 aprile. A denunciare il rischio di perdere le piccole vigne dette “eroiche” – nate su terreni impervi, con terrazzamenti su forti pendenze che è molto faticoso e difficile coltivare, dove, abbarbicate su esigue strisce di terra, crescono spesso uve di varietà storiche – sono i rappresentanti dei Vignaioli indipendenti (FIVI). Continua a leggere

Cucina con l’orto al Salone del Mobile 2018

La tecnologia sta rivoluzionando le nostre vite e gli ambienti in cui viviamo. Così sta succedendo nelle nostre case, dove diventa possibile coltivare piante, anche alimentari, in modo comodo e addirittura pulito con l’ausilio di soluzioni smart dotate di illuminazione e sistemi di auto-irrigazione. Al Salone del Mobile 2018 sarà presente una di queste proposte: un orto integrato nella cucina di casa, dove far crescere insalatine fresche pronte da raccogliere e mettere a tavola. Continua a leggere

Dal Giappone ecco le banane “glaciali” che si mangiano con la buccia

Si chiamano Banane Mongee e neanche a dirlo, le hanno “inventate” i giapponesi, in particolare quelli della prefettura di Okayama. La loro particolarità? Si mangiano intere, buccia compresa. Certo, il prezzo non è popolare: una banana Mongee costa quasi 5 euro… Del resto queste banane si producono solo utilizzando una speciale tecnica di coltivazione “glaciale”, che praticamente “congela” le piantine a -60°C per poi riportarle gradualmente alla temperatura di 27°C. Niente OGM dunque, ma solo agricoltura “hi-tech”. Continua a leggere

Riscoperto il dolce melograno verde di Russi, meraviglia segreta dell’Emilia Romagna

Aveva sete. E in mezzo alla campagna, la torrida estate romagnola non fa sconti. Per dissetarsi, un collega gli suggerì di mangiare un frutto di quel curioso melograno che cresceva contro il muro della casa. “Ma non saranno maturi”, pensò l’artigiano, eppure, seguendo lo strano consiglio, aprì uno dei frutti verdi della pianta e lo mangiò, scoprendolo dissetante e dolce, nonostante la buccia fosse quella immatura, di un bel verde brillante. E fu a questo punto che il caso fortunato – racconta emozionata Maria Patrizia Matteucci dell’Associazione Giardino e Dintorni – ci mise lo zampino… Continua a leggere

Arrivano sulle tavole italiane i curiosi mini broccoletti Bimi

A vederli sembrano cimette di broccoli in miniatura, ma il sapore pare ricordi molto gli asparagi. Una follia OGM? Niente affatto. Sono i Bimi, un nuovo ortaggio nato dall’incrocio tra broccolo e cavolo cinese che si sta affacciando sul mercato italiano proprio in questi mesi. Sì, perché alla gradevolezza dei Bimi (nome che significa “delizioso”), creato dall’azienda giapponese Sakata, alcune aziende nostrane hanno creduto, tanto da cominciare a coltivarlo ad Albereto, in provincia di Grosseto. Continua a leggere