L’albero di pomodori alto 5 metri che fa anche melanzane e peperoni

La pianta di pomodoro che è diventata un piccolo albero di 3 metri è il frutto di un innesto sperimentato due anni fa da un ortista di San Donato Milanese. La pianta, dice nel video postato su Youtube l’ortista intervistato a quel tempo dalla Rete Civica locale, ha prodotto in sei mesi 10 volte tanto in termini di ortaggi, e non ha dato solo pomodori ma anche peperoni e melanzane. E’ cresciuta talmente che è diventata persino troppo alta… E non è l’unico caso: a Reggio Calabria hanno coltivato un albero di pomodoro alto ben 5 metri. Continua a leggere

Estate bollente? Perfetta per le cipolle… egiziane (nel piatto e sul balcone)

A lei il caldo non dà fastidio e nemmeno la siccità. Per l’intrigante protagonista di questo piatto di “Puntarelle di cipolla egiziana ligure in insalata, con favette fresche e viole del pensiero“, l’estate bollente che stiamo attraversando è perfetta, sia per crescere che per apparire sulle nostre tavole, raccolta direttamente nell’orto o …dal vaso sul balcone. Perché di lei non si mangia solo il bulbo ma anche le foglie e i fiori! E poi si chiama “egiziana” ma si coltiva in Liguria… Come si fa a godersela nei vasi e nei piatti Fiori&Foglie l’ha chiesto a Marco Damele, “paladino” esperto ed entusiasta coltivatore (oltre che co-autore di un libro a lei dedicato): ecco le sue preziose indicazioni! Continua a leggere

E d’estate sul balcone mettiamo i pomodori di tutti i colori!

Insalate arcobaleno garantite per amici e ospiti durante la calda estate? Basta coltivare qualche piantina di pomodoro scegliendo tra le mille varietà di tutti colori, dal nero (ebbene sì!) al classicissimo rosso, ma di tutte le forme. Una gamma di colori e forme che non è frutto di manipolazioni OGM: le varietà con colori diversi dal rosso derivano in buona parte dai pomodori “antichi” e dimenticati, coltivati in Centro America nel corso dei secoli. Con l’acquolina in bocca abbiamo chiesto agli esperti dei garden Viridea come si coltivano il pomodori sul balcone: ecco le loro dritte! Continua a leggere

E’ arrivata l’anguria gialla che cresce bene anche da noi

E’ arrivata da qualche anno in Italia, ma fino a qualche estate fa, era raro vederne una: l’anguria gialla sembrava proprio una di quelle strane novità destinate a vita breve. E invece il Sud Italia l’ha subito trovata interessante come varietà da coltivare, tanto che ora viene prodotta per profitto nell’Agro Pontino laziale, in Basilicata e in Sicilia. Le qualità del cocomero giallo? Una polpa dolce e soda, misure compatte e un colore davvero insolito. E ora è anche un frutto Made in Italy. Ma perché fa tanto bene mangiare anguria d’estate? E da dove proviene questo generoso frutto e le sue varietà? Continua a leggere

Tutti pronti per un’estate golosa di more senza spine?

Fanno spesso parte indelebile dei nostri ricordi, le more selvatiche, da raccogliere tra mille cautele a fine estate dai rovi ai bordi delle radure o cresciute senza controllo ai bordi dei campi incolti. Cautela per le affilate spine come per il succo viola dei frutti, che macchia i vestiti come l’inchiostro! Delle due, almeno la prima preoccupazione scordatevela: sul mercato infatti da alcuni anni ci sono le more senza spine, da coltivare (e soprattutto raccogliere!) comodamente in giardinoContinua a leggere

Le bacche di goji più salutari sono “Made in Italy”

Differenze rimarchevoli sia nella concentrazione che nel profilo dei carotenoidi sono state rilevate dall’Università degli Studi di Perugia che ha analizzato le sostanze contenute nelle bacche di Goji che si producono in Italia. Insomma, le bacche che assomigliano a pomodorini in miniatura coltivate nelle terre del Belpaese, che da qualche tempo troviamo anche fresche al supermercato, contengono una maggior quantità di sostanze benefiche per la salute rispetto a quelle prodotte in Cina, che di solito troviamo in vendita essicate. Continua a leggere

Meglio pomodori che fiori: italiani tutti pazzi per l’orto in città

L’orto bussa direttamente alla porta di casa. In uno dei quartieri più centrali di Milano, il quartiere Tortona, sono state distribuite ieri, porta a porta, oltre mille piantine da orto. Opera degli agricoltori della Coldiretti in collaborazione con l’associazione Base, l’iniziativa è la risposta ad una tendenza, quella dell’orto urbano che, etichettata come semplice moda, sta invece dimostrando notevole tenacia nel tempo: ogni giorno di più, per gli italiani, pomodori e basilico sono molto meglio dei fiori.
Continua a leggere