L’orto in città si fa sul tetto, parola di Lidl…

Se spesso le grandi rivoluzioni si fanno a partire da piccoli comportamenti, nel caso dei tetti verdi forse non sarà così. Forse saranno quelli che di vasti tetti ne creano di continuo, ovvero le grandi catene di supermercati e centri commerciali, a trasformare queste grandi superfici spesso inutilizzate, in lussurreggianti giardini o rigogliosi orti, magari seguendo l’esempio di Lidl, che ha presentato pochi giorni fa il primo orto sul tetto nel suo nuovo punto vendita a Torino. Continua a leggere

Sei a dieta? Semina la Barba di Frate sul balcone!

Agretti, Barba di Frate, Roscano, chiamatela come volete: è lei la verdura che ricorda, per la forma dei suoi steli, un’erba, capace di dare una preziosa sensazione di sazietà a chi si sottopone ad una dieta. Coltivarla sul balcone è facile e soprattutto veloce: si tratta infatti di una pianta che si raccoglie giovane, quando raggiunge i 20-25 cm: in circa un mese, potremo assaporare gli steli teneri e carnosi. Inoltre raccoglierla direttamente dalla fioriera, lasciando le radici nella terra, faciliterà di molto la pulizia dei cespi in cucina, offrendoci la possibilità di preparare delle ricche frittate o utilizzarla come ottimo contorno per i piatti di carne o pesce. Pronti? Via! Continua a leggere

Fine febbraio, tempo di seminare i peperoni nelle uova

Bastano dei semplici bicchierini di plastica riciclati, magari quelli del caffè in ufficio, oppure delle uova svuotate e lavate, e una bustina di semi, che potete trovare in qualsiasi garden, oppure – direttamente – i semi ricavati dai peperoni che avete in frigo da consumare. A costo zero possiamo così iniziare a seminare in casa i peperoni a fine febbraio, al riparo poiché c’è ancora qualche gelata, soprattutto notturna. In casa invece i 20 gradi saranno garantiti: perfetti per invogliare le piantine alla crescita! Continua a leggere

Al supermercato raccogli l’insalata con le radici

Allunghi la mano, la metti in un bicchiere e te la porti a casa: comprare l’insalata diventa un gesto tutto nuovo grazie all’idea di porre un espositore aeroponico dentro al supermercato. Nei contenitori si presentano ortaggi con radici, pronti per la raccolta diretta, e per il consumo super fresco. I vantaggi? Insalata viva e vegeta, quindi potenzialmente con nutrienti intatti, e durata più lunga nel frigo, oltre alla possibilità, volendo, di coltivarla in casa. E la piccola grande rivoluzione è stata introdotta per la prima volta in una grande catena di supermercati. Continua a leggere

Zucca o zucchina: Trombetta dal giardino alla padella!

Potete gustarla come una versione più delicata e meno dolce della zucchina, oppure potete cucinarla come una zucca: a voi la scelta! Il curioso ortaggio di cui stiamo parlando è la ‘Trombetta di Albenga’, una varietà insolita che si riconosce a prima vista, grazie alla sua forma a ferro di cavallo con un rigonfiamento alla base. La Trombetta si consuma come una zucchina oppure come una zucca: la differenza sta tutta nel punto di maturazione. Continua a leggere

Ortomania: una pergola di zucche in giardino? Si può!

Enormi e tronfie, sono le regine dell’autunno. Ma per godere della dolce polpa, non c’è bisogno di avere un orto: basta una bella pergola! Coltivare in verticale questa delizia per la tavola ci donerà una zona ombreggiata in giardino e di un goloso ortaggio autunnale bio con poche calorie in cucina… Tre le cose importanti per creare una pergola di piccole zucche: realizzare una struttura stabile, scegliere la varietà giusta, nutrire bene la pianta. Continua a leggere