Reparto pediatrico: spuntano gli orti in corsia

Niente garze, cotone e bende sul carrello ospedaliero, ma… foglie e terriccio. Eh sì, erbe aromatiche e ortaggi non sono un incontro insolito all’Ospedale Pediatrico Salesi di Ancona: sono gli orti in corsia, curati proprio dai piccoli pazienti di pediatria. Utilizzato come co-terapia per far sì che i bimbi possano maturare un’esperienza legata alla cura e alla vita, l’orto viene realizzato su un carrellino su ruote, spostabile facilmente dal reparto alla zona esterna, dove viene posto per permettere la crescita delle piante. Lo scopo? Aiutare i piccoli a guarire dando loro un ruolo attivo nella cura di un altro essere vivente. Continua a leggere

Contro il cancro torna la Margherita solidale di AIRC

Da domani, 6 marzo, fino al 25 aprile, torna anche nel 2018 l’iniziativa legata alla vendita delle piante di margherite a sostegno della ricerca oncologica di Airc, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Simbolo della lotta strenua alla malattia più spaventosa del nostro secolo è la margherita, fiore della purezza per eccellenza e prodotto made in Italy al 100% magistralmente coltivato nella Piana di Albenga, in Liguria. Testimonial, la campionessa mondiale di scherma Margherita Granbassi. Continua a leggere

Contro il mal di testa rimedi vegetali popolari confermati dalla scienza

Esistono tante piante “curative” che fanno parte della tradizione delle famiglie italiane, tramandata da generazioni per sanare problemi di salute senza ricorrere ad un medico. Ora questo sapere antico – in particolare quello diffuso tra il XIX e il XX secolo – è stato messo sotto la lente della scienza moderna dal Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche). Lo studio, pubblicato nei giorni scorsi sul Journal of Ethnopharmacology, ha sostanzialmente confermato la bontà dei rimedi popolari grazie all’accertamento dell’efficacia di alcune piante – come girasole, sambuco e artemisiacontro emicranie, cefalee e mal di testaContinua a leggere

Grounding, l’intrigante tendenza che ci riporta con i piedi per terra

Quando è stata l’ultima volta che avete camminato a piedi nudi in un prato? Forse è passato del tempo: per chi vive in città infatti è piuttosto raro potersi concedere questo tipo di relax, soprattutto da adulti. Subentrano mille paure: mettere i piedi nell’erba può celare sorprese poco piacevoli e, oltre a questo rischio, ci assalgono sensazioni inusuali che potremmo vivere con disagio. Eppure il Grounding, o Earthing, ovvero la tendenza a riscoprire il contatto diretto con la Terra, fa proseliti, promettendo un maggior equilibrio psicofisico ottenuto sfruttando una parte del corpo che tendiamo a tenere isolata dal terreno: i piedi. Camminare a piedi scalzi ci rimetterebbe in armonia con i campi elettrici del Pianeta, oltre ad apportare forti benefici alla postura. Continua a leggere

Raccolgono fiori e ci fanno il risotto: morti

Erano molto conosciuti e amati i coniugi che sono deceduti dopo aver utilizzato per il risotto dei bei fiori raccolti in montagna scambiati per zafferano. Giuseppe Agodi, 70 anni, ex cancelliere del giudice di pace di Cavarzere e Cona, e Lorenza Frigatti, 69 anni, dopo essersi incidentalmente avvelenati, sono deceduti in date diverse: il primo di settembre lui, e 18 giorni dopo lei. E solo quando la Frigatti è arrivata al pronto soccorso con una nausea violenta si è capito che poteva trattarsi di un avvelenamento: il decesso dell’Agodi fino a quel momento era stato infatti addebitato ad un arresto cardio-circolatorio. Continua a leggere

Sullo scaffale arrivano le bacche di Aronia, elisir anti-età

Sembrano mirtilli, ma il gusto è acidulo e astringente, perfetto per succhi e marmellate: è l’Aronia nera (Aronia melanocarpa), un arbusto originario del Nord America che produce bacche che nei prossimi mesi troveremo in vendita fresche nelle vaschette sullo scaffale del supermercato. A produrlo in versione Made in Italy è la Puglia, che punta su questo frutto poco conosciuto per le sue qualità salutistiche, molto apprezzate nei paesi dell’Est. La parola magica? Antociani: le bacche di Aronia ne sono ricchissime (tra le più alte concentrazioni in natura), assicurando così un prezioso aiuto contro l’invecchiamento cellulare. Continua a leggere

Crema solare tutta naturale? Arriverà da una pianta antartica

La chiave per creare dei filtri solari naturali che proteggano la nostra pelle dai raggi UV del sole è contenuta in una pianta che vive in Antartide, terra dei ghiacci. E’ il risultato degli studi di un team di ricercatori dell’Università di Santiago del Cile guidato da Dott. Gustavo Zúñiga, da cui potrebbero svilupparsi in breve tempo prodotti per la protezione dal sole completamente vegetali, che andrebbero a sostituire i principi attivi di sintesi contenuti nelle attuali creme solari che si usano sulle spiagge di tutto il mondo. Continua a leggere