Università: nasce il master sull’intelligenza vegetale

Si chiama “Futuro Vegetale” ed è il Master universitario di primo livello nato all’Università di Firenze dalla volontà e l’impegno dei più innovativi protagonisti della ricerca sul mondo delle piante. Un master in botanica? Affatto. Il corso di studi si pone ambizioni più grandi: creare nuovi professionisti in grado di utilizzare le strategie vegetali come base per progetti e soluzioni inedite attinenti alla vita umana. I temi quindi saranno sì la ricerca sulle piante ma in stretta sinergia con le scienze sociali, il design e l’architettura. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Scuola: a lezione di alberi con i carabinieri forestali

I benefici degli alberi rispetto all’inquinamento, il loro impiego per prevenire il rischio idrogeologico e la loro importanza nel riportare e proteggere la biodiversità: sono i temi che hanno trattato i carabinieri forestali nel mese di novembre in alcune scuole primarie di Torino che hanno aperto le loro porte al Corpo dal primo del mese al 21, giornata nazionale dell’Albero. Gli insoliti “docenti” hanno insegnato ai bambini come riconoscere le principali specie di alberi e nel giorno di festa insieme a loro ne sono stati messi a dimora alcuni negli spazi esterni delle scuole. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Germogli da mangiare: un concentrato di salute dal vaso alla cucina!

Quelli di senape disintossicano il fegato, quelli di girasole rinforzano i muscoli, di trifoglio depurano il sangue, di pisello combattono l’anemia: sembra impossibile che, così esili, possano fare tanto per la salute, eppure è proprio così, i germogli costituiscono uno dei cibi a più elevato tenore di principi nutritivi esistenti in natura. E possiamo farli nascere facilmente in una vaschetta o in un germogliatore in un angolo luminoso della cucina, per poi trasferirli direttamente… nel piatto! Gli esperti dei Garden Viridea hanno dato a Fiori&Foglie tutte le dritte necessarie. Pronti a prendere nota?? 😉 Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Per Natale Amaryllis rivestiti di cera? No, grazie.

A volte bisogna saper dire di no alle invenzioni del mercato. Che in tema di piante e fiori danno il loro peggio proprio ora, sotto le feste, quando urge l’idea regalo. Ed ecco che saltano fuori estrose soluzioni per trasformare le piante da esseri viventi in oggetti usa-e-getta. Un esempio fresco fresco di quest’anno? La proposta dell’Amaryllis in una versione “pronto consumo”. Il bulbo a cipolla di questo imponente fiore viene venduto rivestito interamente di cera colorata, con un bigliettino che proclama trionfante “No Water!”. Molto glam, molto comodo, molto letale. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Stati Generali del Verde pubblico per una Milano tutta nuova

A CityLife, nel cuore pulsante di Milano: è lì, nell’ex Padiglione 3 Fiera appena ristrutturato, che si è tenuto un convegno che fa notizia, quello degli Stati Generali del Verde Pubblico, nome impegnativo dell’evento organizzato dal Comitato per lo sviluppo del verde pubblico del Ministero dell’Ambiente che per la prima volta ha fatto tappa nel capoluogo lombardo. Tante le voci e i protagonisti, tra relatori, politici e professionisti, ma era soprattutto l’aria che si respirava quel 21 novembre nella tensostruttura realizzata ad hoc a colpire: densa di aspettativa ma anche carica di energia e voglia di fare. E subito i numeri dell’Assessore Maran hanno dato soddisfazione: il Comune intende mettere a dimora quasi 40mila nuove piante di cui oltre 12mila saranno alberi. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Arriva in Italia il ciclamino doppio

Ebbene sì, anche il fiore che è un must per balconi, terrazzi e giardini d’autunno si veste di novità. Nei vivai e nei garden center sta arrivando il ciclamino a fiore doppio. Più ricco di petali, il simbolo della “seconda primavera” promette, grazie alle qualità della varietà ‘Masako’, un effetto scenografico ancora maggiore del “classico” ciclamino. Distribuito da Schoneveld Breeding, ibridatore olandese detentore dell’esclusiva per l’Europa, il ciclamino doppio porta il nome della principessa giapponese perché nato proprio in Oriente. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page