5 milioni e mezzo di euro per i boschi e le aree umide dell’Emilia-Romagna

basco520

5 milioni e mezzo di euro: è questa la cifra disponibile che amministrazioni e consorzi forestali potranno utilizzare aderendo al bando promosso dalla Regione Emilia Romagna. I progetti presentati dovranno accrescere l’efficienza ecologica degli ecosistemi forestali, la fruizione pubblica dei boschi e conservare il loro valore naturalistico, in particolare per le aree comprese nella Rete Natura 2000 e nei parchi naturali. I progetti, che dovranno candidarsi entro il 7 ottobre, dovranno avere un importo compreso tra i 50 mila e i 150 mila euro e quelli selezionati riceveranno un finanziamento integrale derivante dai fondi del Psr 2014-2020. Continua a leggere

Con Boeri Milano si candida per il Congresso Mondiale sulle Foreste del 2021

bosco_verticale520Milano come vetrina per il Congresso Mondiale sulle Foreste. Sarà Boeri a portarne la bandiera alla FAO per il 2021. Ogni sei anni i maggiori esperti mondiali di foreste e alberi si radunano in un paese della Fao per discuterne il ruolo e la gestione nel mondo. Non pensate che si tratti di tematiche lontane da noi. L’argomento verrà trattato a tutto tondo per le vitali influenze sul pianeta che le piante e i polmoni verdi hanno sul clima, sul ciclo dell’acqua, sugli inquinanti, sulla Co2 e sul riscaldamento globale. Parte fondamentale della discussione sarà dunque capire come le città del futuro riusciranno a rendere efficace il loro verde urbano includendolo nella propria struttura urbanistica e aumentandone la presenza secondo le nuove necessità umane, che hanno da tempo superato quelle decorative. Continua a leggere

Coloriage, la magia dei fiori in punta di matita

We cannot display this gallery

Forse non sono belli quanto i fiori che produce madre natura, ma possono trasmettere una gioia e una soddisfazione grandissima: si dice che sappiano addirittura curare lo stress e alleviare la fatica del vivere quotidiano. Sono le creazioni che nascono dai pattern da colorare con matite e pennarelli, proposti da numerose case editrici italiane e straniere sotto forma di splendidi libri e quaderni (in francese si chiamano Cahier de Coloriage), reperibili facilmente nelle grandi librerie o nei negozi virtuali della Rete. Il fatto di ritagliare nella giornata un po’ di tempo e dedicarlo a riempire con piccoli tratti di colore le tessere da cui sono composti questi particolari disegni contribuisce a creare quel momento di silenzio mentale e di riposo interiore che si raggiunge ad esempio attraverso la meditazione o, per chi è credente, con la preghiera. Si parla in effetti di Art Therapy, visto che la scelta dei colori e l’interpretazione dei disegni lascia grande spazio alla creatività individuale e genera un risultato finale comunque di grande effetto. Un’amica di Fiori&Foglie, Raffaella Martinotti, ci racconta la sua esperienza piena di magia con i boschi e gli alberi di carta dei Quaderni da Colorare, ma vi avverto: dopo aver letto, poi sarà difficile resistere alla lusinga di provare 😉 Continua a leggere

Colori d’autunno: in Val D’Aosta per ammirare il foliage

I primi freddi seri si fanno sentire in queste giornate terse d’autunno, e le foglie di alberi e arbusti si trasformano: da verdi a gialle, rosse, arancio, porpora. Un caledoscopio di calde sfumature che precede la loro caduta, a formare morbidi tappeti pieni di romanticismo. E’ il momento ideale per una gita alla scoperta dei colori dell’autunno, il “foliage“. Una delle regioni che offre questo spettacolo tutto vegetale è la Valle D’Aosta. Ecco qualche meta da visitare per ammirare da vicino il bello del cambio di stagione. Continua a leggere

Tamaro: “Il taglio degli alberi è indispensabile, basta sentimentalismi”

Susanna Tamaro ha scelto di far stampare il suo nuovo libro Il grande albero, edito da Salani, usando fibre di cellulosa provenienti da foreste gestite in modo sostenibile. Un segnale importante che la scrittrice sceglie di lanciare, convinta che l’esempio degli opinion maker sia essenziale per orientare i consumatori e il mercato favorendo il diffondersi delle buone pratiche e delle scelte di sostenibilità ambientale. Purtroppo, spiega la Tamaro, “la cultura delle foreste e’ stata un po’ lasciata andare, non si fanno piu’ i tagli del bosco con regolarita’, e invece proprio il taglio, che oggi viene visto come un problema, e’ necessario e indispensabile, soprattutto perche’ la maggior parte dei nostri boschi in Italia non e’ piu’ naturale, sono stati piantati dall’uomo, e ha bisogno di cure”. Continua a leggere

L’Italia risparmia un miliardo. Grazie agli alberi

Il 2011 è l’Anno internazionale delle foreste. L’Italia può contare su un patrimonio di 12 miliardi di alberi, distribuiti su una superficie complessiva di 10,5 milioni di ettari. L’albero più diffuso è il faggio, con oltre un miliardo di esemplari, tipici degli Appennini. Liguria e Trentino sono le regioni con il tasso di boscosità più elevato (60% del territorio), mentre la Toscana e la Sardegna risultano le regioni che vantano le maggiori superfici forestali. Sono questi alcuni dati dell’Inventario nazionale delle foreste e dei serbatoi di carbonio (Infc) resi noti dal Corpo forestale dello Stato. Secondo le stime, nel quadro del protocollo di Kyoto, per il periodo 2008-2012, l’Italia grazie alle sue foreste risparmierà circa un miliardo di euro in termini di emissioni. Continua a leggere

Arriva l’autunno: dalla Forestale il vademecum dell”andar per funghi”

Con l’arrivo dell’autunno si riapre la stagione dei funghi e, come tutti gli anni, sono molti gli appassionati che si avventurano all’interno dei boschi, spesso incorrendo in spiacevoli episodi, quali malori, persone disperse, ferite o addirittura casi di decessi, come gli ultimi registrati in questi giorni. Al fine di evitare simili incidenti, il Corpo Forestale dello Stato fornisce alcuni consigli utili agli amanti di questa attivita’: ecco dunque un vademecum da tenere presente. Continua a leggere