Al via My Plant & Garden per chi vuole lavorare con piante e fiori

Se hai deciso che il verde fa per te e ti stai guardando intorno per capire come diventare paesaggista, giardiniere, arboricoltore, floral designer o lavorare (o aprire!) un vivaio o un negozio di fiori e piante, c’è un’occasione preziosa che si apre proprio a partire da domani, a due passi da Milano. My Plant & Garden, manifestazione internazionale dedicata al verde, apre le sue porte alla Fiera di Rho (MI) dal 22 al 24 febbraio. Continua a leggere

Mini-dipladenia e gerani da infarto: novità da Essen 2017

La novità più interessante per il 2017 in tema di piante e fiori? Dipladenia ‘Mini Scarlet’, versione ridotta della pianta da fiore tropicale di cui tutti ci siamo innamorati ormai da qualche tempo. Spesso finita sul balcone a far concorrenza ai classici gerani, nelle nostre striminzite fioriere la dipladenia si è sempre trovata un po’ sacrificata. Dall’edizione appena conclusasi di IPM Essen in Germania, fiera internazionale professionale dedicata a fiori e piante, arriva una nuova versione di questa splendida rampicante, prodotta da MNP flowers sotto il marchio Sundaville, dipladenia ‘Mini Scarlet’ è stata premiata per i suoi fiori rosso fuoco dalla sagoma stellata e la voglia di adattarsi meglio a spazi ridotti mantenendo però inalterata la sua promessa di lunghe e continue fioriture su balconi e terrazzi. Continua a leggere

Nome in codice #bambù, sorvegliato speciale a eterno rischio di fuga

Basterà una piccola piccolissima distrazione. E lui ve la farà sotto il naso. Infilerà una delle sue coriacee punte (runners!) sotto terra, aggirerà le vostre difese. Ed eccolo impunito comparire là dove mai avreste pensato. Il #bambù, fatevelo dire, conquisterà il mondo mentre voi sorseggerete un ottimo caffé comodamente seduti in terrazzo. Lui non avrà rimorsi, voi sì, e tanti. Affascinati dalle tenere foglioline verde smeraldo che svettano brillanti anche in inverno, dal suo appeal esotico con un che di spirituale, vi illuderete – stolti! – di poterlo dominare… Continua a leggere

L’effetto della luna su piante e fiori: cosa c’è di vero?

giardinaggio_luna510

Scegliere di coltivare le piante osservando le fasi lunari e di vivere in sintonia con la Luna anche per certe attività della vita domestica non è segno di interesse per la magia o per pratiche esoteriche. Al contrario, è un metodo razionale per proteggere uno stretto legame con la natura e con il cosmo dei quali siamo ospiti. La Luna è capace di muovere gli oceani provocando le maree e influisce in modo diretto e visibile sulle piante e la vita domestica. E se è il nostro satellite a consentire, sulle coste della Bretagna, maree tali da regalarci ostriche squisite coltivate negli allevamenti, dove il mare sale e scende con regolarità, vale la pena di riportare la nostra attenzione sulla Luna anche per ottenere migliori risultati dalle piante e da alcune attività: l’imbottigliamento del vino è la più nota, ma ce ne sono anche altre. Abbiamo chiesto lumi sul tema agli esperti di Viridea: ecco i loro consigli su come possiamo usare al meglio gli influssi lunari in giardino e sui nostri balconi! Continua a leggere

Premiati gli eco-vasi “intelligenti”

vasi_eco520

Plastica in giardino? No, grazie. Si chiamano “Smartvase” e sono vasi completamente biodegradabili. E fin qui nessuna novità, ne esistono già diversi sul mercato: è da tempo che si sta cercando di ridurre la mole di plastica utilizzata nel mondo del verde. Ma questi sono ecovasi più intelligenti perché ricoperti da un sottile strato di materiale ecocompatibile protettivo che impedisce al vaso di degradarsi fuori terra. Sono quindi in qualche modo dei contenitori a degradazione programmata: il rivestimento rende il vaso waterproof con, in aggiunta, una funzione antiparassitaria. Il prodotto innovativo è tra i vincitori dell’UniCredit Start Lab 2016.  Continua a leggere

Giardinaggio, bio è meglio!

giardinaggiobio520

Anche l’arte del giardinaggio, in balcone o in giardino, può inquinare l’ambiente: sembra quasi un paradosso, ma non è affatto così. L’utilizzo di macchine con motore a scoppio richiede l’impiego di benzina o gasolio, gli antiparassitari e i diserbanti sono dannosi per l’ambiente e pericolosi per la salute e ci sono molti altri fattori di un impatto ambientale negativo come la dispersione nell’ambiente di plastica (sacchi, flaconi, vasi, vasetti…). Inoltre, c’è da prendere in considerazione lo spreco di acqua. Coltivare prati all’inglese che richiedono moltissime irrigazioni, in ambienti mediterranei con poca acqua a disposizione, è un vero oltraggio alla natura spontanea. Se il quadro sembra sconfortante, ci sono però soluzioni semplici e alla portata di tutti: ce ne parlano gli esperti dei Garden Viridea che ci danno qualche consiglio… Continua a leggere

La rosa gialla perfetta è extracomunitaria: viene dall’Inghilterra!

rosa_graham_thomas520

Brexit o non brexit, non c’importa: una tra le più belle rose gialle mai create è opera di David Austin, che nel secolo scorso riuscì nell’intento di combinare le forme dei fiori e i profumi delle rose antiche con la gamma di colori e la rifiorenza delle rose moderne. Diede vita così ad una nuova classe di rose, le rose inglesi, appunto. E tra tutte la ‘Graham Thomas’ si distinse subito, vincendo l’Award of Garden Merit della Royal Horticultural Society ed entrando nella Hall of Fame della World Federation of Rose Societies. Di questa meravigliosa rosa gialla ci parla la nostra esperta Elisabetta Pozzetti per la rubrica “Rose Perfette“: e dopo averne letto, sarà difficile fare a meno di questa rosa color dell’oro! Continua a leggere