7 mag

Coltiviamo sul balcone il goji, frutto dell’eterna giovinezza

goji500 Coltiviamo sul balcone il goji, frutto delleterna giovinezza

Da noi è arrivato da poco e in sordina, come spesso capita alle novità vegetali, ma in Tibet, sull’Himalaya e in Cina, nelle valli del NingXia, le proprietà del Goji sono conosciute da centinaia di anni: per i frutti dati dalle coltivazioni più quotate si parla addirittura di “Red Diamonds” ovvero diamanti rossi. Perché queste bacche sono così pregiate in quei luoghi? Grazie alle loro proprietà: secondo la medicina cinese, le bacche del Goji (Lycium barbarum) sarebbero una potentissima risorsa contro l’invecchiamento. E le buone notizie non finiscono qui: l’arbusto del Goji può vivere anche in vaso sul balcone…

goji arbusto200 Coltiviamo sul balcone il goji, frutto delleterna giovinezza

Pianta di Goji

goji fresco300 Coltiviamo sul balcone il goji, frutto delleterna giovinezzaLE BACCHE DELLA LONGEVITA’
Al loro interno le bacche del Goji conterrebbero una forte quantità di nutrienti e anti-ossidanti che assicurerebbero salute e grande longevità. In Inghilterra le si assume sotto forma di tè, ma è diffuso anche il succo o il frutto disidratato, che assomiglia esteticamente all’uva sultanina: si dice che abbia un sapore piacevole una volta ben maturo. Da noi è ancora poco conosciuto, ma nelle mostre-mercato di giardinaggio, alcuni vivaisti intrapprendenti hanno cominciato a proporre questo arbusto. Gli appassionati di piante e di benessere stanno così scoprendo che il Goji si può coltivare facilmente persino in un grosso vaso sul balcone. Intanto la voce si sta diffondendo anche tra i piccoli agricoltori, che stanno provando a coltivarlo per profitto.

COME SI COLTIVA IL GOJI
Originario com’è di zone con inverni assolutamente rigidi,  il Goji si può mettere in vaso senza timore del gelo o del freddo. Forma un arbusto decorativo piuttosto alto (sui 2 metri), con lunghi rami dal portamento ricadente, coperti di piccole foglie lanceolate. La fioritura si compone di moltissimi fiorellini lilla a forma di stella (simili a quelli della patata: il Lycium appartiene anch’esso alla famiglia delle Solanacee) che daranno poi vita alle bacche, che da fresche appaiono sulla pianta come piccoli pomodorini scarlatti. Solo un’accorgimento da tenere presente, se volete cimentarvi: la pianta di Goji ha bisogno di qualche anno d’età prima di cominciare a produrre i frutti e cresce con grande lentezza. Meglio comprarla già pronta a fruttificare!

OkNotizie

« Torna alla home

Piante e salute

211 Commenti a “Coltiviamo sul balcone il goji, frutto dell’eterna giovinezza”

  1. nicola Scrive:

    questa e una pianta che noi abbiamo in campagna ,piantata nel terreno gia da 2 anni e gia bella grande ,con tanti rami lunghi .penso che questo anno ci portera il frutto che ci allunghera la giovinezza che tanto ci serve.ciao a tutti.

  2. MARCELLA Scrive:

    la mia e’ cresciuta in fretta, frutti dopo due anni di vita, ora ne ha 3 ed e’ molto alta.

  3. chiello marco Scrive:

    Ma funziona davvero?

  4. Daniela Scrive:

    Complimenti Marcella!
    E ci puoi dire qualcosa del sapore dei frutti del Goji, allora? Come sono?

  5. ci Scrive:

    qualcuno sa indicare dove si possono acquistare le piante? grazie

  6. pupa leone Scrive:

    CONVERSANO 10 MAGGIO 2012

    mi piacerebbe coltivare una pianta di gogji, ma non saprei dove acquistarla.
    A chi posso rivolgermi? Sembra bellissima con tutti quei frutti rossi molto decorativa e…allegra!

    Grazie mille e spero a prestissimo

    Pupa leone

  7. carlo Scrive:

    La primavera scorsa (2011) ho comprato 8 piante di goji €16 cad.alte circa un metroed hanno fruttificato,ho raccolto più di un kg seccati.Il sapore è terribilmente amarognolo frsco,secco nel latte onel the è buono.Io li coltivo nell’appennino piacentino e l’inverno scorso i caprioli mi hanno mangiato tutti i germogli (rasi al suolo) oggi hanno nuovi germogli di oltre un metro.
    Dalla semina di aprile 2012 mi ritrovo un centinaio di piantine di alcuni centimetri.
    Secondo mè al secondo anno già fruttificano

  8. Daniela Scrive:

    Ciao Carlo,
    grazie mille, ci dai ottime notizie! ;-)

  9. marisa Scrive:

    aiuto!!!.. abito a catania,dove trovo le piantine di goji??…mi piacciono tanto

  10. ALBERTO Scrive:

    vai su ebay e cerca “piantine di goji”

  11. AlbertoD Scrive:

    @Carlo:
    anche io vivo nel piacentino e vorrei coltivarle per la mia anziana mamma, tu dove hai comparto le piante? dove le coltivi? Grazie

  12. francesco Scrive:

    Ciao Carlo,
    Vorrei sapere dove hai comprato le piantine, ed eventualmente quando dici che le hai seminato intendi dire che hai raccolto tu stesso i tuoi semi e li hai seminato ad aprile del 2012?
    Sono nell’oltrepò pavese e se acconsenti ti verrei a trovare per saperne di più-
    Grazie mille!
    Francesco
    *******

  13. Daniela Scrive:

    Francesco,
    ciao, ti avviso che ho eliminato il numero di telefono che compariva nel tuo commento per ragioni di privacy.
    In Rete è sempre sconsigliabile mettere dati personali. Potrai eventualmente farlo direttamente con il destinatario del tuo commento.

  14. SONIA Scrive:

    ciao a tutti , da due anni le mie piante fanno i fiori ma non arrivano i frutti . quale può essere la causa ? qualcuno mi aiuta ? abito a 600 m..

  15. Marco Scrive:

    Sono di Roma sapete dirmi dove posso comprare le piantine?al momento compro le bacche essiccate

  16. massimo Scrive:

    Se volete visitare il mio sito per le mie piantine di goji

  17. eleonora Scrive:

    ho delle piante di lycium da tre anni, in terra. Fanno fiori ma non frutti. qualcuno sa dirmi se ho speranze?

  18. marzarini barbara Scrive:

    quanti semi si possono mangiare al giorno?

  19. Renato Scrive:

    Ciao Eleonora. Avevo anch’io una pianta di goji che per 3 anni non portava frutti, poi ho saputo che ci sono oltre 80 qualità differenti. L’anno scorso ho avuto la fortuna di trovare tre piantine originali del territorio del Ningxia e finalmente ho potuto assaggiare le bacche fresche fresche.

    Quest’anno sto facendo la raccolta da oltre un mese e ce ne sono ancora. Quando le avrò finite tornerò a consumare le bacche secche che acquisto online nello shop di Lindenberg in Germania. Loro mi avevano procurato anche le piantine del Ningxia e le loro bacche per conto mio hanno il miglior sapore. ne ho provate tante.

    Barbara …. sono le bacche che si mangiano non i semi :-) I semi li trovi nelle bacche e ogni tanto pualcuno è riuscito a tirar su la pianta – non so come abbiano fatto.

    Ciao ciao e affrettatevi, ora le bacche fresche si trovano su qualche mercato, a dicembre poi non ce ne sono più.

  20. silvia savoldi Scrive:

    ho appena acquistato i semi di goji. E’ possibile piantarli a ottobre nel vaso e tenerli in casa o nell’officina durante il gelo in attesa del germoglio?

  21. DARIA Scrive:

    per renato,
    io ho comprato 4 piante gia alte e gia ci sono le bacche, ma io le volevo essiccare invece posso mangiarle cosi appena colte?? mi fai sapere per favore, che sono diventate l’ossessione di mio marito
    grazie

  22. Franco Scrive:

    Io ho le bacche disidratate, qualcuno puo` aiutarmi dicendomi quando devo effettuare la semina, abito in pianura.
    Grazie
    Franco

  23. Carlo Scrive:

    Salve, dove posso acquistare le piantine del goji originali del territorio del Ningxia già pronte a fruttificare ?
    Grazie

  24. Enrico Scrive:

    Mi piacerebbe sapere da Renato, visto la sua intelligente ricerca, come posso procurare le piante. Lo ringrazio, Enrico

  25. ALBERTO Scrive:

    Sono ormai tre anni che mi dedico alla coltivazione ed alla riproduzione di piantine di Goji. Purtroppo poco si sa di questa pianta e le poche notizie che si trovano spesso sono inesatte o incomplete, per cui meglio attenersi alle esperienze dirette. Cosa certa e’ che esistono due grandi famiglie di Goji il lycium “Chinense” ed il L. “Barbarum” che a loro volta raccolgono diverse sottospecie. Il L.Chinense e’ meno pregiato e le bacche piuttosto piccole e di sapore amarognolo o comunque ‘non dolce’ pianta molto vigorosa e facile da riprodurre. Il L. ‘Barbarum’ presenta bacche più grosse e soprattuto dolci e gustose proprio come quelle che si comprano secche in erboristeria. x Franco – la semina e’ preferibile effettuarla in primavera inoltrata a meno che non si disponga di una serra.

  26. carlo Scrive:

    io sto per comprare i semi su ebay mi sapete dire se spreco soldi per il fatto che ci vogliono troppo anni per fare i frutti di goji

  27. Svetly Scrive:

    Salve.Io consumo goji da 2 anni dopo che lo conoscuto per puro caso.Si prende non più di 15 bacche di goji al giorno regolarmente per tutta la vita.Già dalla prima settimana si sente una grande energia naturale.Non mi sentivo cosi da anni!Il gusto delle piccole frutti goji è dolce e molto gradevole.Ha fatto lo stesso effetto a tuttte le persone che lo proposto e consigliato.Si trova in vendita nelle l’erboristerie,negozi che vendono prodotti naturali oppure negozi cinesi.
    Le bacche secche lascio bollire un può che si amorbidiscono(appena l’aqcua bolle li tolgo e lascio coperte).lo facio per disifettarli ,ma si possono consumare anche secche.Estraendo semini che si trovono nel interno e lasciandoli su un pezzo di cotone bagniato anche di inverno sulla finestra di casa potete svilupare piccole piante goji senza spendere niente!Ho da un anno in un vaso che sono arrivati a 1 m di alteza,ma credo che ci vorà molto di più per otenere i frutti.
    Spero di essere sta d’aiuto a le persone interesate,visto che l’informazioni non si trovano facile :)

  28. populi Scrive:

    oggi si comincia bene la giornata

  29. brunella Scrive:

    Woowwww !!! Che bello se avrò modo di sperimentare tutta questa extra energia che ci dice Svetly !
    Ne ho appena acquistato una pianta di recente senza sapere bene cosa fosse, mi incuriosiva per essere un frutto diverso. Lo metterò in piena terra domani stesso !! Grazie a tutti per i consigli dati.

  30. Mariù Scrive:

    Anch’io ho aquistato una piantina di Goji, xkè ne avevo letto le virtù, è composta da tre rametti legnosi (potati) xcui presumo che abbiano almeno 1 anno ed è il L. Barbarum. Sono veramente curiosa di vedere questa primavera cosa mi propone. Per maggior sicurezza l’ho portata dentro
    al riparo in un garage vetrato, onde evitare di congelarla, abito nel bresciano e qui…l’inverno è abb.za rigido. Grazie Svetly, per avermi consigliato la quantità giusta da mangiare, mi ero già
    chiesta…quante avrei potuto mangiane. Resto…”in dolce attesa” e un saluto a tutti.

  31. roby Scrive:

    la quantita! di bacche da mangiare al giorno e! di 15 grammi e non 15 frutti…

  32. Manuela Scrive:

    Cortesemente vorrei sapere se oltre all’effetto energetico sentito da Svetly, qualcun altro ha avuto benefici e in quanto tempo, dalla letteratura che si trova sembrerebbe miracoloso! Grazie!

  33. nizar Scrive:

    È la persona che ha vissuto più a lungo arrivando ad una età di 197 anni. Senza scherzi… la longevità del prof. Li Ching Yuen, 1736-1933, è una realtà documentata.
    E sapete come ha vissuto tanto?
    consumando regolarmente nel corso della sua vita bacche di Goji!
    andate su facebook BACCHE DI GOJI,, è cliq mi piace ,,grazie a tutti

  34. nizar Scrive:

    Goji_center, il primo centro goji d’italia, succo di goji e goji_mix, bacche_di_goji in italia, bacc
    http://www.gojicenter.com
    goji_plants, goji_juice, goji_seeds, sale and exportation of the life plants

  35. Giorgio Scrive:

    A Roma ho trovato un vivaio fornito di piante dai frutti della salute(vivaimarinosrl@gmail.com) ed comprato delle piante di goji e ciliegio di nanchino con ottimi risultati di crescita

  36. mirella Scrive:

    ciao vorrei saper se nella zona di Torino o dintorni qualcuno mi venderebbe una o due piantine di goji grazie. Vi lascio la mia mail dimichelemirella@libero.it

  37. fabio menon Scrive:

    ciao a tutti
    ho ordinato un paio di gg fa un kiletto di bacche . ora sono tentato di acquistare un paio di piantine gia biennali . vivo a milano e se qualcuno mi può indicare il nominativo di un vivaio dove trovarle , ne sarei felice . grazie fabio

  38. nik Scrive:

    Ne ho una pianta di due anni che pur facendo molti fiori non ha ancora fruttificato.
    Ha resistito ai -24° dello scorso inverno senza alcun problema e la pianta è una di talea di una pianta acquistata qui: http://www.graines-baumaux.fr/68173-goji.html tre anni fa.

    Pare che da talea si moltiplichi molto facilmente.

    Sono curioso di scoprire il gusto di questi frutti così inconsueti.

  39. miriam Scrive:

    da pochi giorni ho sscoperto le bacche di goji e tuto quello che leggo su internet fa pensare al”miracolo”. pare appartenga alle solanacee quindi non vorrei desse dei problemi. qualcuno puo’ aiutarmi a saperne di piu’? grazie

  40. carlo Scrive:

    Scusate il lungo silenzio ( messaggio del 30/05/2012 )
    AlbertoD io ne ho appena comprato 50 piante nel Cunese, le coltivo a Farini PC, a fine febbraio farò
    talee con i rami di potatura.
    X Francesco si i semi sono del mio raccolto seminati ad aprile 2012.
    Le mie piante fioriscono a fine giugnio ,contiuano a fiorire per tutta estate,ad agosto cerano fiori e futti maturi .Li ho raccolti fino alle prime gelate di dicembre.
    Non sò se è un caso comunque in casa mia consumiamo goji secchi tutte le mattine in 4 adulti
    nessuno ha ancora preso un raffreddore

  41. STEFANO Scrive:

    sALVE SONO STEFANO ABITO IN FRIULI PER LA PRECISIONE IN PROVINCIA DI GORIZIA, NEL 2012 O ACQUISTATO UNA PIANTA DI GOJI ERA ALTA POCO PIU’ DI 40 CM , ADESSO è ALTA 2,5 MT A GIà FRUTTIFICATO , SICURAMENTE QUEST’ANNO FARA’ SCINTILLE….. PER CHI AVESSE IL SUPERMERCATO BENNET NELLE VICINANZE SI GUARDASSE LE OFFERTE PERCHE ‘ LE METTONO IN VENDITA A POCO PREZZO. PIACERE DI AVERVI DATO SPERO UN AIUTO.

  42. toto Scrive:

    si ma dove posso trovarli a Milano?

  43. carlo Scrive:

    Salve a tutti
    Dal 2011 coltivo piante di goji,scorrendo la letteratura che si trova un pò in giro,devo dire che ci capisco sempre meno.
    C’è chi dice che il LYCIUM BARBARUM,ha le foglie lunghe tre volte la sua larghezza e che i frutti freschi sono dolci,le mie piante hanno le foglie così ma, i frutti sono amari.Dicono che è una pianta sempre verde,le mie perdono le foglie,dicono anche che è una pianta a lenta crescita,ho avuto germogli di oltre 2 mt in un anno. mi dicono,alcuni che in comune le diverse varietà anno l’amaro
    dei frutti chi più chi meno.
    Sarei grato a chi volesse chiarirmi le idee.
    Salutoni Carlo M.

  44. Elena Scrive:

    Io compro direttamente le bacche e il succo su http://www.bacchedigoji.com – sono buonissimi! E se sai che una cosa fa bene… è ancora più buona! :)

  45. Lia Scrive:

    Io compro le bacche ed il succo su http://www.bacchedigoji.com e mi trovo bene, mi sembrano ottimi prodotti. Qualcuno sa dove si prendono i semi? Vorrei provare anch’io a coltivarle!

  46. carlo Scrive:

    Essendo sempre alla riceca di nuove soluzioni,ho trovato tre vivaisti che mi garantiscono piante del
    vero e unico LYCIUM BARBARUM TIBETANO. Uno in piemonte, uno in Liguria (produce in piemonte e in Sicilia) l’altro in Emilia,ne ho aquistato 60 piante ,hanno già fruttificato l’anno scorso,così dicono.
    Terrò informato la compagnia degli sviluppi,sia per quanto riguarda l’aspetto della pianta e poi per i
    frutti.
    La mia produzione 2012 è stata di 3 kg secchi con 12 piante
    Carlo

  47. fabio Scrive:

    io e’ da circa 6 mesi che con mia moglie facciamo uso quotidiano di goji circa 50 io e 35 bacche a testa ogni mattino e ci troviamo veramente soddisfatti se qualcuno mi fa avere una dritta per potere comperare delle piantine ” magari di 2 anni ” mi farebbe un gran piacere abito a nord di vicenza verso i monti per andare negli altipiani ringrazio e saluto

  48. carlo Scrive:

    Chi riesce ad avere le bacche,automaticamente ha anche i semi.Le bacche essicate vanno messe a bagno per un paio di giorni,in questo modo si può facilmente separare i semi che, sono piccolissimi
    ogni bacca contiene dai 10 a 60 semi.Io li semino in vaso,naturalmente molto radi,li trapianto in vaso
    singolo quando sono alti 10 cm circa. (seminateli come se fosse basilico o lattuga )
    Vanno piantate in pieno sole (quando fate il frutteto)e lontano da pomodori e patate (sono parenti
    ma non vanno d’accordo)In Inghilterra,piantine importate da certi paesi hanno creato seri problemi
    distruggendo piantagioni di patate e pomodori (tutti e tre sono solanacee ).
    Non s’ò se posso dare indirizzi di vivai sparsi in alt’Italia ,ne conosco diversi.
    In questo periodo si può seminare e anche trapiantare.
    Saluti Carlo

  49. Mario Scrive:

    Carlo buon giorno,

    vedo che sei ormai un esperto nella coltivazione del Goji, ti sarei grato se riuscissi a darmi la mail / numero telefonico del vivaio che si trova in Liguria ed Emilia dove ti sei rivolto.

    Grazie,
    Saluti

    Mario

  50. mistero Scrive:

    Buonasera
    Sono un vivaista produttore di goji, vorrei fare alcuni chiarimenti vista la mia esperienza
    Sono anni che coltiviamo goji e abbiamo provato diverse varieta’
    Sinceramente mi viene da ridere a leggere che vendono delle piante come goji tibetano,si possono solo vergognare,non ce nesun testo internazionale di agraria, piantagioni, varieta’ che vengano dal tibet.
    Le principali varieta’ e colture sono in Cina , come la maggior parte della produzione di bacche secche.L’importazione di solenacee in Italia e’ vietata, mai piu’ dal tibet sono state importate delle piante.Fate attenzione agli acquisti facili, le belle parole dei venditori,verificate sempre dove acquistate, pur di vendere ne inventano di ogni.
    Saluti

  51. Elena Scrive:

    meglio comprare direttamente il succo puro al 100%, è il miglior concentrato di tutte le proprietà del frutto tibetano: http://www.bacchedigoji.com/succo-di-goji/

  52. Anna Scrive:

    Ciao a tutti, mi chiedo se dalle bacche secche che compro da naturasi a milano, e sono di lycium barbarum
    posso come dice Carlo, ricavare i semini e piantarli, per avere piantine , ho capito bene?
    Sono andata a vedere sul sito http://www.goji.it ditta tedesca, vendono 3 piantine del NingXia (Cina), ma non ho capito se già pronte a fruttificare o quanto alte, a 38,50 € comprensive di contrassegno..voi che dite?

  53. rossella Scrive:

    Gent. Mistero, le scrivo per avere i recapiti della sua azienda. sono dell’orto botanico di Napoli e sarei ineressata al Goji. Grazie

  54. carmen Scrive:

    Anch’io ho comprato due piantine che ho provveduto a mettere a dimora. Ho comprato anche i frutti secchi che ,peraltro, mi piacciono tanto e chiedo: caso mai le mie piantine fruttificasser come faccio per essicare i rutti? Basta il sole? grazie

  55. carlo Scrive:

    X mario,vai in internet digita piante di goji e trovi tanti indirizzi. X Mistero la letteratura che riguarda il goji,parla di pianta Himalaiana coltivata in Mongolia e Tibet e in alcune della Cina.L’importazione di solanacee è regolamentata,e serve una licenza ( io pianto patate provenienti dall’Olanda )
    Fino ad alcuni anni fà era proibito esportare piante di castagne dal Piemonte se non certificate dall’universtà di agraria di Torino.
    X Anna io con 40€ compro 10 piante pronte a fruttificare. X Rossella se riesco a trovare l’indirizzo 2
    piante te le regalo io. X Carmen,io li essico al sole su dei telai con rete sotto e sopra per non permettere che insetti vadano a pascolare sui frutti. Io credo che sia molto pericoloso comprare cose
    senza essere certi della provenienza,che siano piante o cibo. a tutti auguro buoni raccolti.

  56. giulia Scrive:

    ciao, volevo chiedere a mario se conosce qualche vivaio nei pressi di milano

  57. giulia Scrive:

    errata corrige: volevo chiedere a CARLO

  58. carlo Scrive:

    X Giulia,no, io li compro a Cuneo direttamente dal vivaista

  59. domenico Scrive:

    buondì a tutti, sono domenico e voglio rispondere a giulia di milano. guarda che proprio a milano sono in vendita (se posso dirlo) da ingegnoli, altrimenti se fai un giro sul lago maggiore, dopo castelletto ticino, in direzione novara ci sono (sempre se è ammesso dirlo) i vivai prandini che ne hanno quanti ne vuoi. occhio però agli orari di apertura. io li ho comprati lì, ma abito vicino a varese.

  60. margherita marani Scrive:

    non ho mai letto tanti errori di grammatica ed ortografia come in questo elenco di pareri e risposte. Non immaginavo che in Italia nel 2013 ci fosse ancora tanta ignoranza.
    A parte ciò, tutto quanto descritto sulla pianta del goji è molto interessante, è da provare a meno che non sia una delle tante mode che irrompono improvvisamente nella nostra vita e scompaiono altrettanto in fretta una volta finita la novità.

  61. rosa Scrive:

    mi portano il Goji dalla Thailandia,li costa 50 bat 5oo g tipo 1 euro e 50 cent x chè non ha un prezzo + accessibile ? non vedo l’ora di prenderlo,spero che i dolori legati alla menopausa si attuenino

  62. sergio Scrive:

    Salve a tutti
    Domenica scorsa ho acquistato la mia prima pianta di Goji ( Lycium barbaricum ) almeno così è scritto nel cartoncino che era appeso.
    Inoltre vi è scritto che matura in ottobre, autofertil, distanza tra le piante 2 metri.
    Autorizzazione vivaistica 02057830222 codice produttore n. VR 4030
    La piantina è alta circa 1 metro pagata 15 euro alla fiera di Loria (vicenza )
    E’ stata trapiantata a circa 10/15 metri da dove coltivo i pomodori e melanzane (entrambe solanacee )
    speriamo non diano problemi sia di gusto che malattie
    Sergio

  63. vivai marino srl Scrive:

    Buongiorno, sono un vivaista di Roma e da tre anni coltivo e vendo piante di Lycium Barbarum (Goji)
    e posso dire che questa pianta ha una buona crescita, bisogna stare attenti ad attacchi funginei e di afidi e disinfettare subito

  64. domenico Scrive:

    Buongiorno a tutti, sono Domenico. Ricordo che negli anni 70 sul retro di un giornalino di programmi tv che acquistavo ogni settimana, pubblicizzavano l’albero di “ginco biloba” come fosse la panacea di tutti i mali. Tutti avrebbero dovuto avere in giardino questo albero dai poteri miracolosi (tra l’altro cresceva altissimo…). Io non lo acquistai mai, e comunque da lì a poco non ne parlarono più. Quanto scrive Margherita può essere vero,
    (staremo a vedere) però ricordo che sempre nello stesso periodo il giornalino invitava tutti ad acquistare una pianta sarmentosa (tipo la liana di tarzan) che avrebbe fatto una profusione di frutti pelosi dal sapore piacevole, ricchi di vitamina c. Mi sono sempre pentito d’averla acquistata solo negli anni 90, era l’ormai famoso kiwi. Secondo il mio modesto parere chi ne acquista 1 o 2 piantine non sbaglia (costano così poco…), chi ne fa delle piantagioni industriali non lo so. Anni fa in un noto supermercato di varese vendevano frutti di babaco (somigliante vagamente ad una grossa banana acidula), io l’ho mangiato diverse volte, mi sembrava discreto, profumato, lo coltivavano in sicilia. Il babaco veniva coltivato in clima caldo, in serra, poi è sparito dalla circolazione. Salute a tutti.

  65. Ugo Scrive:

    Da oggi le piantine di Lycium barbarum sono in vendita nei supermercati Auchan.
    Prezzo circa 6 Euro.

  66. maria Scrive:

    ecco cos’erano quelle buonissime bacche che ho mangiato.Sono andata a Marsiglia, al mercato e queste bacche (che a me sembrava uvetta) erano in vendita ovunque,e i venditori ne decantavano le proprietà,ne ho mangiate tantissime.Si possono piantare in vaso? (Senti Margherita tutti possono commentare anche facendo degli errori,la persona intelligente però ci passa sopra, quella arrogante puntualizza

  67. donatella Scrive:

    oggi io ho comprato due piantine a 5,99 euro alla auchan di rivoli.sono piccole e dai vostri commenti capisco che ci vorrà un pò prima di consumare le bacche. spero che siano piante che daranno frutti

  68. Domenico Scrive:

    Buongiorno, sono ancora Domenico. Oggi mia figlia vedrà se possibile acquistare le bacche secche di goji. Voglio provare a seminarle, io ho già provato con successo a seminare le fragoline di bosco che crescono benissimo e sono profumatissime. mi regolo così: in un vasetto di 14-16 cm. sul terriccio da semina faccio delle strisce distanti 3-5 cm. (le semino in fila indiana perchè nascono piccolissime e così sono sicuro che siano effettivamente loro, e non erba) poi ricopro i semi con uno strato sottilissimo di terriccio, circa 2 millimetri, copro il vaso con la pellicole per alimenti e faccio diversi fori con uno stuzzicadenti per favorire il ricambio d’aria. Metto un elastico per tenere tesa la pellicola ed infine tengo il vasetto in casa contro un vetro. Ogni volta che devo bagnarli uso uno spruzzino. Secondo me è già ora di seminarli. Quanto alla resistenza al freddo, pare che li coltivino tranquillamente anche in climi ben più rigidi del nord italia.

  69. francesca Scrive:

    brava maria, ero qui tranquilla che vi leggevo entusiasta per istruirmi sulla coltivazione del Lycium e il commento di margherita mi ha davvero irritata! comunque ho un dubbio su dove trapiantare la piantina che ho intenzione di acquistare… il posto che mi verrebbe più comodo è abbastanza ombroso, soprattutto nel pomeriggio, andrà bene?

  70. monica Scrive:

    ciao,sono monica vivo in prov. di piacenza mi hanno regalato una piantina di g.barbarum di pochi cm circa 15 cm ,vorrei un consiglio devo tenerla in casa ,ho una stanzetta soleggiata e temperata,o posso piantarla nel terreno ? teme il gelo? va al sole o mezz’ ombra o ombra ,ogni quanto va ninaffiata? una volta fatti i frutti si possono mangiare anche freschi? io ho comprato anche le bacche secche posso togliere i semi e seminarne 1 po’ ? quand’e’ il momento migliore ? quante bacche si possono mangiare al giorno ?grazie

  71. lori Scrive:

    Anche io come Maria vorrei sapere se si possono coltivare in vaso, magari un grande vaso..

  72. paola Scrive:

    Mi sento come una che ha scoperto oggi l’acqua calda. Questa mattina sono andata al mercato e per la prima volta ho sentito parlare in modo entusiastico delle bacche di Goji (dal venditore). Per natura sono un poco scettica e pertanto ho cercato di informarmi in internet. Sono rimasta molto sorpresa nel rendermi conto che sono in molti a conoscerle e apprezzarle. Credo proprio che le comprerò anch’io.

  73. Enry Scrive:

    Ciao Carlo su Torino quali vivai hanno la famosa goji tibetana?
    Vorrei acquistare 5/10 piante e farne un po in vaso e un po in terrra
    Grazie a tutti
    Buona giornata
    Enry
    amicoen@gmail.com

  74. Tarocco Scrive:

    Ieri a Ortochic c’era uno stand dove facevano assaggiare le bacche di goji.

    Sono buoni! Sa un po’ di uvetta con un fondo di pomodorini secchi… ma il sapore di insieme e’ particolare ma non cosi’ esotico, anzi, dopo due o tre sembrava quasi familare.

    Ovviamente ne ho preso un vasetto per il balcone :-)

  75. guido Scrive:

    abito in provincia di udinel e ho trovate in un vivaio a 6 € ogni piantina alte quasi 50cm.

  76. marcello Scrive:

    dove si possono comprare le piantine da trapiantare sul balcone di casa ?

  77. Renato e Barbara Scrive:

    Anch’io ho trovato le piantine di goji originali lycium barbarum e ho anche approfittato di assaggiare le bacche di goji la scorsa settimana in Fiera Ortochic a Milano. Buonissime!!!!
    La signora dello stand di goji.it che tralaltro aveva presentato anche l’ultima uscita della rivista l’Altramedicina con un bel articolo sul goji, mi ha annunciato che in aprile 2013 avrà inizio un grande progetto di sperimentazione nella coltivazione del lycium barbarum che coinvolge tutte le regioni d’Italia, dalla Sicilia fino in Aosta. Sembra che possa partecipare chiunque abbia un giardino o terrazzo. Non vedo l’ora di raccogliere le bacche fresche nel giardino di mio papà. Ho appena piantato le tre piantine acquistate a Ortochic e sembra che in agosto, settembre fruttificheranno. Alla Salute.

  78. carlo Scrive:

    Salve a tutti anche ai non ignoranti,io da ignorante godo quando imparo una cosa nuova,anche la coltivazione del Goji dopo 5 anni di lavoro non sò ancora tutto.Piantine prodotte dai miei semi,
    piantate vicino si comportano in modo diverso una dall’altra.Il guaio è che a 70 anni non ho ancora imparato tutto.
    Da informazioni avute da gente che è stata in Tibet per lavoro,hanno conosciuto lì il lycium barbarum.
    Le piante prediligono terreni ben drenanti e solleggiatti,per il gelo le mie hanno retto a meno 20 gradi
    In caso di siccità vanno innaffiate sopratutto quando sono piccole.In vaso va curata la potatura in un anno crescono anche 2 metri.La dose giornaliera consigliata è di 15g al giorno circa 15 -20 bacche secche. Attualmente nel mio orto ci sono 35 piante produttive (2000 mq) con i resti della potatura ho
    prodotto 60 talee,speriamo bene.E’ dal confronto che si impara. Salutoni a tutti

  79. laura Scrive:

    mi rivolgo a carlo o alberto, intendo acquistare delle piante di goji; date le numerose testimonianze di piante che nn fruttificano o cose vendute per altre cose, vorrei comprarle da persone come voi che portano la loro personale esperienza… se qualcuno è interessato a vendere mi contatti (laurag366@libero.it)

  80. benedetta Scrive:

    Io non voglio coltivare niente, voglio comprare le bacche ad un prezzo onesto. Ho qui una confezione di baccheda 100 grammi presa ieri da Naturasì all’incredibile costo di € 7,99!
    Scrivo da Palermo.

  81. Riccardo Scrive:

    Buongiorno,
    Sono un piccolo vivaista e produco e vendo piante di l.barbarum goji di 1 anno a partire dal vaso di diametro10 cm
    Per ulteriori info conttattatemi: riccardo.devecchi92@gmail.com

  82. nadia Scrive:

    chi volesse informazioni o accquistarepiantine di Goji mi può contattare a :nadia.tc@fastwebnet.it

  83. Salvo Scrive:

    Ciao a tutti, avevo una domanda per Carlo. Mi potresti dare il nome o un recapito di quel vivaista ligure che produce goji in Sicilia? Grazie mille. arianova@live.it

  84. paola trento Scrive:

    la pianta di goji mi interesserebbe moltissimo. qualcuno potrebbe dirmi se posso acquistarle in questo periodo e se le posso trovare in un vivaio qui a trento grazie mille

  85. Stefano Scrive:

    e il Goji nero?
    http://www.hydroinvent.com/1/il_goji_nero_1244444.html

  86. nino Scrive:

    Salve a tutti… abito in provincia di Catania e da qualche anno mi sono avvicinato al mondo del Goji;
    ho trovato le bacche secche ad un prezzo secondo me accettabile presso http://www.cacaopuro.com (non so’ se posso fare pubblicità)
    però l’anno scorso a gennaio ho provato a fare una piccola semina prelevando i semi direttamente dalle bacche essiccate: quest’anno mi ritrovo con alcune piante di circa 1,50 mt ancora in vaso e sono ottimista che potrebbero portare i primi frutti l’anno prossimo o al massimo tra due.
    Intanto continuo a comprare le bacche secche che consumo regolarmente durante l’anno. Spero che queste informazioni possano essere utili a qualcuno.
    Buon goji a tutti.

  87. Paolo Scrive:

    Ciao a tutti, ho letto un approfondimento sulle bacche di goji nel blog del sito http://www.alcuoredelgusto.it, sembra molto interessante, perchè riporta anche tutte le controindicazioni che possono causare. Io le mangio a colazione insieme ai cereali e devo dire che sono veramente buone. Le acquisto direttamente da loro, ma sarei interessato a comprare qualche piantina da coltivare….indirizzi a cui rivolgersi ne avete? Grazie a tutti.

  88. Maura Scrive:

    Per Carlo , Alberto , voi che siete già esperti, mi potete indicare vivai in Fvg dove trovare piantine di L.Barbarum , ( voi le vendete?)mi piacerebbe metterene 2 o 3 in giardino (bastano x un consumo di 3 persone?) ma come Laura, date le testimonianze , non vorrei incappare in acquisti sbagliati..x Guido : mi potresti dare il nominativo del vivaio in prov di Udine, grazie mille…maura.cantoni3@gmail.com

  89. Thomas Scrive:

    Conosco chi ha provato a coltivare il goji (Lycium Barbarum L.) in Italia a fini commerciali. Le analisi effettuate poi sul frutto hanno confermato come sospettavo che non ha le proprietà nutrizionali del frutto asiatico. Non ha proprietà antiossidanti, il test ORAC mostrava valori bassissimi.
    Per cui il miglior modo per assumere le meravigliose proprietà del frutto di Lycium Barbarum L. è comprare il succo, purchè sia ottenuto dalla SPREMITURA A FREDDO DEL FRUTTO FRESCO racconlto in Tibet/Cina, mediante Fresh Pasteurization. In questo modo si ritrovano tutti i componenti nutrizionali. Come scegliere il succo? Se costa poco probabilmente è diluito o non è di tipo Lycium Barbarum. I rivenditori seri, su richiesta forniscono scheda tecnica con valori nutrizionali. Tanti si spacciano per “succhi puri al 100%”, ma messi controluce si dintingue chiaramente la distinzione tra il succo ed il liquido i diluzione (esempio quelli nei supermercati bio…). Meglio comprare on-line succhi davvero puri 100%. senza conservati, tipologia L. Barbarum e ottenuti dalla spremitura a freddo del frutto frescoDI ORIGINI ASIATICHE.
    Il migliore che trovato finora è su: http://www.bacchedigoji.com/succo-di-goji/

  90. Giorgia Scrive:

    Ho appena comprato la piantina a €2(purtroppo è piccolissima tipo 30 cm)

  91. Bruno Scrive:

    Dove trovo il vero Lycium Barbaricum a Roma??? Se qualcuno può darmi l’informazione lo ringrazio anticipatamente. Interessanti i scambi di notizie nel sito. By By.

  92. Mario Scrive:

    Dove si possono trovare in commercio queste piante che non riesco a torvarle? Grazie!

  93. Stefano Scrive:

    Bruno, io l’ho comprata qui: https://www.facebook.com/LaSpesaAllaSpina?fref=ts è un negozio sulla prenestina.

    Purtroppo la piantina che ho comprato sta ingiallendo e non sò perchè!! help!! mi sapete dire se può stare su un balcone esposto a Sud-Est o deve stare dentro casa? tanta o poca acqua? grazie

  94. gabriella Scrive:

    ciao, io l’ho acquistata lo scorso anno, era una piantina di circa 20 cm l’ho piantata in un vaso quadrato di 30 cm di lato e l’ho posta sul terrazzo dove ci batte il sole tutto il pomeriggio, beve tanta acqua, è cresciuta tantissimo, in estate l’ho dovuta potare perchè aveva perso tutte le foglie che dopo ha rifatto con tantissimi fiori; i frutti li ha fatti però erano piccolissimi sembravano dei semini di arancio…..giunti a maturazione ho provato ad assaggiarli erano un po’ aspri. Ora gli ho cambiato vaso e terra vediamo se darà frutti un poì più grandi………………

  95. patrizia Scrive:

    Alla gentile attenzione di Carlo, o di chiunque sappia darmi una risposta.
    L’anno scorso ho comperato un cespuglio di goji, ha prodotto fiori per tutto agosto e settembre, ma non ho visto nemmeno un frutto.Vorrei sapere se è normale oppure se è possibile che la pianta sia sterile. Dimenticavo di specificare che l’albero, ora, è alto circa 2 metri.Ringrazio anticipatamente chi mi saprà dare una risposta.

  96. OrtoCarlo Scrive:

    Le piante di GOJI si trovano anche al vivaio della Cooperativa agricola di legnaia a Firenze.
    Le ho comprate 10 giorni fa a € 15.50 l’una, alte più o meno 60/80 cm

  97. Carlo Scrive:

    X Patrizia le piante devono essere in pieno sole soppratutto esposte a est in modo che prendono il sole di primo mattino,io pianto sempre almeno due piante della stessa varietà (avevo una sola pianta di castagna faceva i ricci ma vuoti,un vivaista mi ha consigliato di metterne un’altra,ora producono entrambe).Prova a darle un po di concime ricco di azoto N e potassio K.Potala a circa un metro dal terreno.Fiori e frutti li fà sui nuovi germogli.
    XMaura Io non vendo .Però qualche pianta posso regalartela.
    E’ bello scambiarsi esperienze.
    A tutti saluti
    Carlo M.

  98. gina score Scrive:

    o appena conosciuto queste bacche anno degli effetti collaterali molto forti su persone con problemi di stipsi,provocano rigonfiamento dell’intestino con forti dolori addominali con forti scariche di diarrea e accumolo di gas nell’intestino. quindi ve lo sconsiglio

  99. franca Scrive:

    03 maggio 2013 alle 11:45
    …Carlo del 4 aprile , dice bene!
    io dalle persone mature ho imparato sempre molto!e non si finisce mai di scoprire cose nuove,e per chi sbaglia nello scrivere invece mi fa una grande tenerezza!.Basta aver voglia di provare e se si ama la natura la vita è più bella,
    rispettiamola dunque! e introdurre nuove specie di piante come il Goji nella nostra Bella Italia è sicuramente un’esperienza che vale la pena!
    domani la trapianto anch’io e vedremo!Buon Maggio a tutti!

  100. Gabriella Scrive:

    Vorrei sapere se qlc ha 2 o 3 piantine, da poter acquistare, pronte per fruttificare. io ne ho 3, ma sono piccolissime……non so quando e se vedrò i frutti!!!! Grazie!!!!

  101. Gabriella Scrive:

    Dimenticavo….le vorrei coltivare in balcone. E ancora: vivo Nuoro!

  102. werra Scrive:

    Ciao, per tutti che vogliono sapere come prendere questa pianta , io l’o comprata su internet con il nome di: pianta della giovinezza, e costata 14 euro ed appena piantata a cominciato a crescere a vista d’occhio.

  103. nik Scrive:

    sapreste dirmi dove posso comprare delle piante in zona milano o vercelli?
    grazie.

  104. Monica Scrive:

    Ho acquistato 3 piantine di 3 anni in un vivaio in provincia di Varese in cui si possono comprare anche le bacche essiccate,le migliori che ho provato,grandi e molto dolci.Bene,dopo 15 giorni di messa a dimora sono già cresciute molto e speriamo diano buoni frutti,vi farò’ sapere ciao a tutti Monica

  105. Gino Scrive:

    cavolo, ma se tutti gli anzianotti come me cominciano a mangiare sta roba non basteranno più i soldi per pagare le pensioni ai futuri pensionati, visto che continueremo a lungo a prendere le nostre ahhahh

  106. bet Scrive:

    ma come si mangiano (asseccati o come pomodori) qualche ricetta x mangarle

  107. Enrico Scrive:

    Le bacche di goji vanno consumate fresche, cosa possibile solo se le si coltiva in casa praticamente, dato che, almeno in italia, non le troverete mai al mercato.
    Essiccate si possono mangiare in qualsiasi modo. Io personalmente le mangio anche da solo, oppure al mattino sono ottime dentro una macedonia o al muesli yogurt etc.
    La goji più pregiata è la chinense, che nonostante il nome lo suggerisca non è quella cinese, ma bensì quella tibetana di cui esistono più di 40 varietà
    In commercio si trova molto di più il barbaryum…che è quello che cresce in cina.

    Consigliate, vale la pena inserirle nella propria quotidianità..e dato che sono buone di gusto non sarà difficle!!! :D

  108. Orsola Scrive:

    Gentile mistero vorrei se possibile un suo indirizzò per acquistare piantine grazie

  109. Raoul Scrive:

    Ho scoperto da poco le bacche essicate del Goji ed oltre ad essere organoletticamente piacevoli, speriamo facciano bene…..tutti i commenti li ho trovati interessanti, complimenti da Raoul.

  110. Filippo Scrive:

    Salve a tutti, vorrei anche io comprare delle piantine di Goji per poterle coltivare sul mio balcone. Al momento vedo che si possono comprare tranquillamente su internet, ma ho paura che mi rifilino delle fregature con piante non di buona qualità. Per questo motivo mi rivolgo a questo forum e soprattutto alla persone con maggior esperienza (il signor Carlo ad esempio) per potermi fare da guida e farmi indirizzare ad un acquisto sicuro. Vi ringrazio in anticipo. Ne ho davvero bisogno.

  111. Luca Scrive:

    Buongiorno a tutti, il Goji è un argomento che suscita molto interesse a tutti compreso al sottoscritto.
    Regna veramente una grande confusione sulle specie in commercio C’è chi dice che il Barbarium è il migliore e ha le bacche dolci e si riconosce per la foglia che è più lanceolata e ha una lunghezza pari a più di 3 volte la sua larghezza, c’è chi dice che il chinense non ha le stesse proprietà e I frutti sono amari e la pianta si riconosce per la foglia piuù larga.

    Alla fine c’è tra di voi un agronomo in grado di fare luce sul tema e spiegare quale la specie è quella che produce I frutti ricchi di sostanze? e soprattutto come riconoscerle?

  112. franco Scrive:

    Attenzione, esistono due varietà di lycium, il barbarum, quello pregiato i cui frutti sono buoni di sapore e il chinense, meno pregiato, i frutti sono acquosi e amari, in molto vivai lo spacciamo per barbarum ma non lo è, si riconosce dalle foglie, il barbarum le ha strette e di colore verde opaop, il chinense le ha larghe e di colore verde brillante…..

  113. carlo Scrive:

    Sul goji sono sempre stato d’accordo nel sostenere che c’è una gran confusione.Io non sono un esperto ma,solo un appassionato di frutti ,parlo per mie esperienze.Quello che dice Thomas può essere vero ,chi ha fatto queste analisi?Non è che lui è un importatore?Forse riesco a far analizzare un pò di bacche.(terrò informato la combriccola).Per quanto riguarda le varietà,io ne ho 3,due prossimamente fruttificheranno.La figlia di un amico ha appena portato dal Tibet un pò di bacche vi terrò informati.
    Per chi vuole coltivarli sul balcone non ci sono Problemi,vasi grossi esposti al sole e concime NPK
    tipo 12-5-12,senza esagerare tenerli potati adeguatamente,dopo averle innaffiate aspettate che le radici asciughino,troppa umidità favorisce l’infezione di oidio.
    Le mie piante hanno tutte le foglie molto lunghe ma i frutti sono amari. Penso che abbiano trovato
    un terreno ideale ,oggi anno germogli di un metro

  114. Daniela Scrive:

    Per favore, sapete dirmi se sia meglio consumare le bacche fresche oppure essiccate? Grazie

  115. gennaro Scrive:

    ciao a tutti,
    sto coltivando un bel po’ di piantine di goji (non so la varietà). ho aperto delle bacche che avevo ed utilizzato i semi al loro interno.le ho piantate a gennaio e sono germogliate quasi tutte.
    stanno crescendo molto molto lentamente. ora sono alte ancora da pochi centimentri fino a una ventina.
    alcune sembrano andare meglio di altre (pur essendo la stessa la terra).
    cosa posso fare per farle crescere più velocemente (rimedi naturali)?grazie

  116. sara Scrive:

    Carlo, puoi darmi i riferimenti del vivaio di Cuneo?
    Mi sai dire se vende anche online?

    Grazie!!!

  117. carlo Scrive:

    X Sara edelweissvivai.com, Villar San Costanzo CN.Vende anche online.
    Saluti

  118. Domenico Scrive:

    Dove posso trovare i semi o le piantine.
    Mi potete aiutare
    Grazie

  119. Roberto Scrive:

    Le bacche di goji per coltivazione le potete trovare su ebay.it, basta cercare semi di goji.

  120. MONICA Scrive:

    Io ho acquistato 2 piantine dai vivai Prandini e 1 in una recente fiera ad Arquata Scrivia.
    Le ho piantate in pieno sole in terreno drenante. Concime naturale (stallatico). Stanno “buttando” meglio quelle dei vivai Prandini.
    Mi avvalgo della consulenza di mio marito che ha veramente il pollice verde.
    A voi popolo del forum chiedo: qualcuno ha in casa qualche “scienziato” capace di misurare le effettive proprietà dei piccoli frutti cresciuti nei nostri climi? Io per analogia e buon senso direi questo: i pomodori tanto per citare il primo frutto che mi viene in mente sono arrivati in Italia alla fine del 1500 e le loro proprietà si riscontrano sia nel paese di origine (Le famose Americhe di Colombo) tanto nel nostro. Voi cosa ne pensate? CIAO

  121. Pupi Scrive:

    Poco più di un mese fa ho visitato “Orticola”, una mostra-mercato che si svolge (annualmente?) ai Giardini Pubblici di Via Palestro a Milano e sono rimasto colpito dalla “Scheda Tecnica” del Goji.
    Da uno dei numerosi espositori-coltivatori ho acquistato una piantina alta circa 30 cm, l’indomani l’ho travasata in vaso un po’ più grande e oggi dopo 35 giorni è alta più di 2 metri, è vero che ho il pollice verde ma non pensavo potesse crescere così velocemente (ho un terrazzo esposto a Nord e prende un po’ di Sole al mattino e al tramonto).
    Non ho la più pallida idea di quale sia la varietà (Barbarum o Chinense) del mio Lycium ma mi piace e non vedo l’ora di scorgere i suoi fiori e frutti.

  122. elkjaer Scrive:

    Non spendete soldi in piantine !
    Tagliate dei rametti e metteteli in terra: attecchiranno tutti molto facilmente

  123. Alessio Scrive:

    Salve a tutti, un paio di mesi fa ho acquistato t piantine che ho provveduto a piantare in vaso. Da qualche tempo ho notato che i rami bassi tendono ad ingiallire fin quasi a seccare, mentre alcune foglie sono coperte da una polvere bianca, farinosa. Di cosa potrebbe trattarsi?
    Grazie a tutti!

  124. Ramses Scrive:

    Ciao ho letto tutti i commenti e son rimasto allibito da chi dice una cosa e chi dice l’opposto. Precisiamo che il Goji è originario della Cina nella regione dello Ningxia. In Tibet se ne trova ben poco e non sarebbe possibile una produzione così grande come ora si sta trovando. Poi tra le varietà (senza parlare delle sottospecie) il Barbarum è quella che da il frutto dolce e più ricco di antiossidanti a differenza dell’altro. Si riconosce per le sue foglie lanceolate, strette e lunghe 3 o 4 volte più della sua larghezza.
    Inoltre i lobi della corolla sono diversi l’uno dall’altro e il frutto di solito è più sul colore arancione rosso a differenza del Cinese che è più rosso.
    Comunque ci sono fior di esperti che stanno litigando sulle tassionomie delle piante e posso dire che alla fine è il gusto del frutto che importa!
    A livello di principi attivi ritengo che un frutto coltivato in Italia non possa essere uguale ad uno coltivato in Cina, vuoi per i minerali presenti a terra che per le condizioni climatiche.

    Io ad esempio ho delle piante che crescono in montagna ma per il mio uso e consumo personale mi rifornisco tramite un Gruppo di Acquisto Solidale (se volte scrivete a goji@viverezen.org che magari ve le procurano e spediscono) dove si procurano ottime Bacche di Goji varietà Red Diamond di Prima Scelta in confezioni aluminate di 250 grammi a 25 euro al chilo a differenza dei 50 – 60 euro che si spendono in giro! E credetemi ne ho acquistate tante e in posti diversi e si vede la differenza!!!

  125. Luca Scrive:

    A questo punto, rimaniamo in attesa delle analisi che forse riesce ad ottenere Carlo per verificare le effettive proprietà del frutto di Lycium Barbarum coltivato in Italia.

  126. Anna Cecilia De Longhi Pavanello Via Araldo e Monte 7 35043 Monselice Scrive:

    Ho letto con molto interesse quanto apparso sulle proprietà dei prodotti della pianta goji lycium barbarum Grazie di tutto

  127. Ivano Scrive:

    Esistono molte qualita’ di lycium Chinensis e lycium Barbarum, noi e’ parecchi anni che lo coltiviamo e produciamo le piante da seme o da taleea .
    La qualita’ migliore e’ la n1 oppure la swett rosa , Frutto di buona pezzatura dolce foglia stretta e lunga Il chinensis lo si riconoscie dalla foglia che e’ grossa e viene attaccata molto facilmente dallo idio o detto anche mal bianco che e’ una spora che si trova sulle fogli ricoprendole da una patina bianca.

  128. Luca Scrive:

    Oltre a Carlo che proverà a verificare le effettive proprietà del frutto coltivato in Italia, c’è qualcuno che voi sappiate che ha già avuto modo di analizzare le bacche coltivate quinda noi?

    Tutto questo interesse verso il Lycium è dovuto in particolar modo alle proprietà benefice del frutto, se poi però le coltivazioni in Italia non producono gli stessi benefici……

    Penso che tutte le persone che scrivono su questo Blog siano interessate a questo argomento.
    Attendiamo qualche conferma da parte di qualcuno.

  129. Ramses Scrive:

    Come scritto anche sul libro “La bacca dalle miracolose virtù terapeutiche” e come discusso con persone competenti in materia è come discutere del vino e della sua provenienza.
    Se ci facciamo questa domanda la risposta sarà credo la stessa… ogni luogo produce un suo vino a parità di identico vitigno.
    Quindi le bacche che crescono in Himalaia vicino al Fiume Giallo non possiamo pretendere che siano uguali anche avendo la stessa pianta coltivata nella periferia di milano ai bordi dell’Adda!
    Le piante di Goji inoltre sviluppano tanti antiossidanti proprio in virtù di difendersi dai raggi solari che in quei luoghi e a quelle altitudini ci sono.
    Quindi siamo felici delle analisi se ci saranno, sicuramente però saranno diverse da quelle di quei luoghi!
    Il vino dopotutto in Cina ancora non riescono a produrlo di qualità e non credo possiamo pretendere di fare noi con le loro bacche! :-)

  130. carlo Scrive:

    X alessio:l’ingiallimento delle foglie,è mancanza di ferro,usa del solfato ferroso.
    Per quanto riguarda la patina bianca sulle foglie sicuramente si tratta di OIDIO (mal bianco )
    si cura con zolfo.Tutti e due i prodotti li trovi nei garden ,anche nei consorzi agrari.
    Per le dosi segui le indicazioni sulle confezioni.
    Spero di esserti stato utile.
    A tutti saluti
    Carlo

  131. luciana morelli Scrive:

    abito a Ravenna ,nel mese di aprile ho acquistato due piantine di goji adesso superano i 3 metri di altezza e stanno sbocciando i fiori ,sono un po in difficoltà in quanto sono cresciute tantissimo anche in larghezza ed io le ho in vaso nel balcone…le mie sono lycium barbarum….non vedo l’ora di vedere i risultati

  132. Chiara Scrive:

    Ciao…a differenza della maggior parte di voi..non ho molto il pollice verde…chiedo per cortesia ogni quanto va innaffiata la pianta in vaso comperata ad Aprile da edelweiss vivai…inoltre alcune foglie diventano mezze gialle e poi cadono a terra…non capisco se dò troppa acqua. La pianta è arrivata a più di due metri…ma niente fiori o frutti…solo spine :-(

    Grazie.
    Chiara

  133. mirko Scrive:

    anch’io abito a ravenna comunque per vedere se è il lycium barbarum basta guardare le foglie se sono lunghe e sottili è quello ma se sono corte e larghe allora è il lycium chinense,quasi tutte le varietà di goji sono ibride tra il barbarum e il chinense

  134. serena Scrive:

    salve a tutti io ho comperato una piantina di goji lo scorso anno ora è piena di fiori alta più di 2 mt.
    nella parte finale dei rami non ci sono fiori devo tagliare l’ultimo metro x facilitare la maturazione del frutto o lasciarla crescere?l’ho in un grosso vaso ma oramai tocca il terrazzo sopra di me chi mi sa consigliare grazie

  135. lele Scrive:

    ciao a tutti ho preso quattro piantine che ora sono cresciute parecchio l’unico problema è che appena hanno iniziato a fiorire intorno a boccioli e ai fiori si sono annidati parecchi pidocchi o credo lo siano,qualcuno ha prodotti da consigliarmi per eliminarli senza rovinare la pianta?grazie lele

  136. Eugenio Scrive:

    Salve io ho comprato due anni e mezzo fa ormai dei semi in internet di Lycium Chinense, l’hanno scorso a luglio alcune hanno fatto frutti piccoli arancio/rossi come le zigulì praticamente insapori (piante ovviamente immature cosi come i frutti), mentre quest anno stanno fiorendo giusto in questo periodo (con quasi un mese di anticipo rispetto all’anno scorso) e sinceramente spero in frutti più grossi. Però, dalla descrizione che fate, i miei lycium 8ad esclusione di una pianta che ha effettivamente foglie più corte e larghe ed evoluzione più cespugliosa e contenuta), risponde più al barbarum che non al chinense =).

    Inoltre ogni pianta a livello evolutivo ha una storia a sè, non ce ne è una che sia cresciuta in modo uguale all’altra.

    Problemi riscontrati:

    1° anno: afidi e foglie deformi
    2° anno: funghi – qualcosa di simile alla ruggine
    3° anno: minatore delle foglie

    Insomma, la pianta è molto resistente, però di attacchi ne subisce se non debitamente curata =) State in campana =D

  137. bruno Scrive:

    Salve a tutti, ho imparato dell’esistenza del Goji e ho cercato in internet notizie, vorrei comprare anch’io alcune piantine di Lycium barbarum e siccome sono di Forli’ chiedo a Mirko dove ha comprato le piantine a Ravenna, Grazie a tutti per le vostre informazioni Bruno

  138. Massimo Scrive:

    Se può servire a qualcuno, ho comprato due piantine, gia con fiori e frutticini (piccoli data la dimensione delle piante circa 60cm), a Roma presso il Vivaio Graziella sulla via Appia (pressi aereoporto di Ciampino). Al momento sono finite, essendo andate a ruba, ma le riprenderanno anche facendone richiesta.

  139. marina Scrive:

    ciao ivano,
    vorrei sapere dove coltivi le piante di goji o se conosci vivaisti “fidati”in liguria dove vivo.
    grazie
    marianniba@gmail.com

  140. giovanna Scrive:

    Grazie a tutti per gli interventi interessantissimi. noi abbiamo acquistato delle piantine alte circa 1,50 m al vivaio Dichio sulla metapontina a 3,5€. Hanno viaggiato fino a Palerimo. iLi stiamo mettendo in terra. Attendiamo di vedere i risulti.

  141. mangal ladhar Scrive:

    ciao ho comprato frutto di goji secco casa semi messi nell acqua 2 giorni ho coltivato piante gia iniziato ance voi posso provare grazie

  142. Nelly Scrive:

    Ciao a tutti, nessuno sa dove posso trovare le piantine in Romagna? Grazie

  143. Rosa Scrive:

    Buongiorno a tutti,ho appena comprato le bacche Goji in farmacia e subito ho cercato di sapere qualcosa in più tramite internet. Tutto quello che avete detto più o meno è vero l’unica cosa che nessuno ha detto che questi frutti hanno anche delle controindicazioni per chi prende i medicinali tipo CUMADIN ecc…..perciò bisogna stare attenti. Per chi sta bene fanno bene. Grazie

  144. salvatore fernandez Scrive:

    comprai a dicembre delle piantine di Goji, non so che età avessero, erano degli arbustelli legnosi di circa 40 centimetri. Li ho messi in un grosso vaso sul balcone esposto a nord, c’è sole solo d’estate un paio d’ore al pomeriggio.Sono cresciute molto, più di 3 metri ed ora sono piene di bacche, ne ho assaggiato una ma non c’è polpa solo liquido rosso dal sapore non troppo gradevole. devo aspettare che seccano? sulla pianta a dopo colte? chi sa dirmi qualcosa?

  145. luca Scrive:

    A me interessa che le bacche siano buone… c’è qualcuno che ha piante con foglie larghe che producono bacche dolci buone ? mi mandi una foto dell apianta e/o mi contatti lu1184@msn.com

  146. serena Scrive:

    mm

  147. mangal ladhar Scrive:

    buongiorno chi vuole comprare piante di goji io ce piu di venti piane pronte mio numero di cell 3668915778 grazie

  148. Giuliano Scrive:

    Buongiorno.

    Produciamo e commercializziamo piante di Lycium Barbarum di diverse varietà certificate e coltivate esclusivamente con prodotti organici consentiti in agricoltura biologica.
    Disponiamo di piante dai 2 ai 4 anni.

    Per chi fosse interessato è disponibile gratuitamente la nostra guida alla coltivazione:

    http://www.floricolturailmiogiardino.it/files/vademecum-goji-2013.pdf

    Per informazioni sulle piante:

    http://www.floricolturailmiogiardino.it/eshop

    Giuliano

  149. Franco Scrive:

    Da 5 piantine che ho comperato a marzo e messo nel mio orto pochi giorni fà hò raccolto 2KG di frutti di goji ho provato a farlo essicare sia al sole e anche con una macchina per essicare frutta e verdura ma il risultato è stato negativo C’è qualcuno che sà dirmi come farli essicare come quelli che si comperano Grazie

  150. Giuseppina Scrive:

    Anche io quest’anno ho acquistato una pianta di goji che stranamente è già piena di frutti. Mi sapete indicare come fare per essicarli? Ringrazio in anticipo.

  151. Mirco Scrive:

    Queste bacche sono favolose a parte il fatto che di tanti tipi bisogna diffidare da quelle che si trovano nei Supermercati a basso prezzo. La qualità non si trova a basso prezzo e comunque anche pagando molto non vuol dire di avere qualità. L’esperienza e la fiducia nei fornitori può dar solo la certezza di avere un prodotto di prima qualità.

    Io personalmente le acquisto su un sito di fiducia dove tramite i Gruppi di Acquisto Solidale (GAS)acquistano le bacche di tipo Red Diamond ( pezzatura da 280 ) che sono molto dolci confezionate in buste alluminate richiudibili da 250 grammi! I prezzi sono davvero ottimi (25 € a chilo) e il prodotto è di ottima qualità, almeno io mi son trovato bene!
    Qui si può fare un ordine…
    http://www.viverezen.org/ordini-bacche-di-goji/

    Oggi mi sto dilettando per uno Strudel alle Pere / Pinoli e Bacche di Goji!

    Guardate ad un prezzo accessibile ho sostituito l’uva passa con le bacche, io non so quanti miracoli faccia ma per il sonno e soprattutto per la carica che sento al risveglio i benefici li ho ottenuti!

  152. Francesco Scrive:

    Buon giorno a tutti i naviganti. In primavera ho interrato 2 piante di GojI alte 60 – 70 cm, ora sono alte più di 2 metri. Hanno fatto molti fiori con produzione circa del 10%. Volevo sapere 2 cose: Le bacche è consigliabile mangiarle fresche o bisogna farle essiccare e quante se ne possono mangiare giornalmente? I fusti principali e i rami sono lunghi e sottili ricurvi a toccare il terreno, x evitare questo inconveniente li ho legati a un paletto, ho fatto bene o dovevo lasciarli come natura crea? Ringrazio tutti anticipatamente e auguro buona giornata e buon lavoro, saluti, Francesco.

  153. ram mangal indiano Scrive:

    buon giorno ho comprato bacce di goji seminato balcone adesso piante gia 20 cm posso coltivare piante balcone mio balcone 4 -5 ore sole ance voi provate grazie

  154. Maria Scrive:

    Ciao a tutti.
    Io mangio regolarmente 15 bacche goji al giorno
    Mi danno tanta forza e combattono anche i primi
    sintomi della menopausa.
    X Carlo : spesso passo da Farini x andare a Ferriere.
    Ti posso venire a trovare? Magari una piantina
    la regali anche a me? :-) buona salute a tutti

  155. Giovanna Scrive:

    15 bacche sono poche, bisogna mangiarne almeno 15 grammi!!!

  156. monica Scrive:

    ciao,mi hanno regalato una piantina di goji barbaricum,lo scorso inverno ,era alta circa circa 30-40 cm , l ho messa in casa nel vano scala con a finestra ,e a maggio sempre in vaso l’ ho messa in giardino ,ora e’ alta circa h 1,20 .ha fatto un sacco di fiori ,ma niente frutti ,volevo sapere se quest’ inverno devo metterla dinuovo in casa o se posso lasciarla fuori sotto al portico ,abito in campagna in provincia di piacenza ,ultimamente, ha fatto qualche fogiolina gialla con macchioline marroni cosa puo’ essere e’ normaleo e’ malata? aspetto vostre notizie ,grazie !

  157. Daniela Scrive:

    Monica,
    il goji non ha bisogno di protezione invernale: puoi anche piantarla direttamente in giardino o tenerla fuori in un grosso vaso.
    Qualche fogliolina gialla non è un problema: è solo un segnale che la stagione sta cambiando in fretta.

  158. gabriele Scrive:

    circa un mese fa sono entrato in possesso di questa strana bacca. non sapevo che cosa fosse, poi ho scoperto le sue proprietà su internet e ho piantato la bacca tutta intera. dentro essa ci stavano circa 25 semi; l’ho piantata in un vasetto di 25 cm. tempo 10 giorni, era il 18 agosto, sono spuntate, proprio sopra la bacca piantata, due piccole piantine con foglie allungate. oggi sono alte circa 7cm e stanno già facendo i primi fiori. dopo di loro ne sono nate altre 18, ma sono tutte di altezza 5mm. stamattina le ho travasare in un vaso + grande, ma la cosa che mi ha colpito sono le foglie. non sono uguali alle foto che vedo su internet. sono nate con foglie lunghe, come le ha un mio amico, ma ora si sono allargate e i bordi non sono lisci e la foglia non è lunga. ma è impossibile che non sia goji, le foglie iniziali erano lunghe come quelle che ho visto dalle foto e da come le ha il mio amico. inoltre la terra usata era appena comprata, il vaso era nuovo e i tempi di attesa sono perfettamente nella norma, 10 giorni come quelle del mio amico che mi ha dato i semi… la mia domanda è semplice: possono essere goji anche loro, ma di specie diversa, nonostante stiano mettendo i fiori e la sua altezza è già di 7cm dopo due mesi, quando quelle del mio amico arrivano al massimo a 3 cm?

  159. domenico Scrive:

    ottimo,
    ho acquistato tre piantine lo scorso mese di marzo e sistemato in giardino oggi due di esse sono lunghe circa 2 metri con in continuazione produzione di fiori che cadono, il terzo è cresciuto forse di solo 1 cm e non emette fiori.
    Attendo risposta e-mail.
    grazie

  160. carlo Scrive:

    Salve a tutti
    x Monica: a fine produzione puoi potarli ,tagliali a circa 20 cm da l terreno,tieni conto che hanno bisogno di molto sole per fruttificare,per il gelo reggono a meno 25°.
    X Maria,una tua visita è graditissima.Ho sempre qualche pianta x gli amici e non solo.Alcuni sostengono che le piante sono come le corna vanno in coppia,un solo esemplare spesso non fruttifica ( castagno) 2 te le posso regalare.Avvisami qualche giorno prima quando passi. E Mail , c.43ritor657@libero.it,dalla strada per Ferriere devi fare solo 2km.
    Le mie 34 piante oltre che bacche mature continuano a fiorire per la delizia di tante api che ignorano altri fiori,tipo erba medica.Un esperto apicultore ritiene che trovano nel nettare sostanze molto salutari per loro.
    Saluti a tutti
    Carlo

  161. jafra Scrive:

    Mi sapete dire come faccio o dove posso trovare i semi per piantarla????????

  162. daniela merli Scrive:

    … ciao a tutti ed in particolare a Carlo , ho 3 piante di Goji sul mio minuscolo balconcino , il sole lo prendono il pomeriggio ,sono fronte mare , hanno fruttificato alla grande , ma non so quando raccogliere e come farle seccare , il sole ormai è metà ottobre è deboluccio , ti ringrazio Sentitamente , ciaoooooo GRAZIE … molte foglie di 1 pianta hanno come dei bottoncini minuscoli (presumo siano uova di insetti ) io mi limito ad eliminarle è sufficiente ? …. ancora Grazie …

  163. pina Scrive:

    ho letto di tutto e di più, ma le notizie si sovrappongono. Quello che vorrei sapere è se ci sono produttori di piantine goji in Umbria e chi sono. Altra cosa. Dovendo acquistare queste bacche on line come possiamo essere sicuri della loro provenienza? Visto quello che si sente spesso ai TG non credo sia una domanda stupida. Il fatto è che in erboristeria costano molto, (euro 7,50 x 100 gr) ma questo giustifica la certezza del prodotto? Grazie. Fatemi sapere

  164. ivano Scrive:

    Che confusione che vedo con questi goji..
    Allora il vero lycium barbarum in italia e’ poco reperibile
    Le differenze sono lampanti si riconosce dalla foglia come gia’ citato e l’attaccatura del frutto che e’ semplice e non a corona e il frutto e’ dolce
    Le piante da seme impiegano 3-4 a cominciare a produrre quelle invece ottenute da piante madri adulte sono gia’ in produzione
    Noi abbiamo le due qualita’ ritenute migliori Sweet rosa e N1 piante di 2 anni ottenute da talea.
    Il chinensis si prende lo idio (Le foglie si ricoprono di una patina bianca) il barbarum e’ resistente a questa spora.

  165. venerina Scrive:

    Salve, ho seminato i semi di goji e adesso ho 2 piantine di circa 40 cm, posso trapiantarla in piena terra e quale distanza l’una dall’altra? Mi potete dare qualche informazione, per comprare su internet, ancora altre piante a prezzi accessibili? Grazie

  166. sandra Scrive:

    Salve a tutti e grazie di tutte le notizie io abito a Bolzano… vorrei piantare anche io alcune piante in giardino..proverò a cercarle nelle serre qui in zona quindi devov cercare il barbarum o Ivano come scrivi tu il Sweet rosa? Altra domanda..le bacche le acquisto in un negozio bio (grazie per la dritta dei Gas) chiedevo come si possono seccare le bacche con gli essicatoi..come per l’altra frutta.?

  167. carlo Scrive:

    Salve a tutti
    Xdaniela,raccolta quando sono di un arancione quasi rosso,continua a fiorire maturano fino a dicembre,io li essico al sole,alla sera li ritiro e metto la rete sopra la stufa a legna,sono necessari circa 4-5 giorni.In primavera potali,tagliali a 15/20cm da terra.
    X Ivano: è vero c’è un gran confusione,io hò 40 piante le ho comprate in 3 vivai diversi proprio per avere 3 varietà,alcune le ho prodotte io dai miei semi,sono cariche di frutti (seminati primavera 2012).La conferma che fruttificano l’anno sucessivo alla semina l’ho avuta da un amico di Bergamo le ho mandato le mie bacche a gennaio 2012,ha prodotto 30 piantine oggi sono alte oltre 2 mt cariche di frutti.Non ti sò dire che varietà sono,hanno foglie strette e lunghe circa 3/4 volte la sua larghezza.I frutti chi più chi meno sono amari.
    L’oidio e comparso da quando sono iniziate le piogge ed è rimasta una forte umidità
    E’ in arrivo una nuova varietà con frutti più dolci.Una amica prossimamente mi porterà bacche dal Tibet.Comunque non sono un esperto,di conseguenza racconto le mie esperienze,ascolto e accetto volentieri consigli.Nonostante l’età ho sempre una gran voglia di imparare.
    A tutti saluti

  168. Rosa Tagliani Scrive:

    buongiorno,
    oggi ho comprato due piantine di lycium barbarum, ..goji,
    posso trapiantarle adesso che siamo al 25 ottobre? grazie

  169. Ivano (agricolachicca) Scrive:

    Per gli appassionati del Goji ho messo un video che spiega come innestare un Lycium Barbarum con un Lycium Chinensis
    https://www.youtube.com/watch?v=2yX9PRiHWGw&feature=youtu.be

  170. Andrea Scrive:

    16/11/2013

    ho acquistato le piantine di goji da questo sito ; http://WWW.gojicenter.it

    Le piantine mi sono state recapitate in vaso (n.10 pezzi) in perfette condizioni.
    Le ho trapiantate nella primavere del 2012, e in estate hanno emesso qualche fiore ma nessun frutto.

    Quest’anno sono cresciute raggiungendo i due metri di altezza, piene di fiori ma nessun frutto,

    Dallo stesso fornitore acquisto regolarmente le bacche essiccate, 1 kg per volta che consumo nell’arco di due mesi, poi sospendo per 1 mese e ricomincio.

    Ci si sente molto meglio, ti dà una marcia in più,

    Ciao a tutti
    Andrea

  171. Simone Scrive:

    Ciao Carlo, sono interessato anche io ai goji e abito in provincia di Torino, mi daresti il contatto dell’azienda che produce in Piemonte? Grazie!

  172. Le bacche di Goji, il frutto della longevità | Green Magazine, Idee green dal web Scrive:

    [...] mercatini multi-etnici sono i posti dove potrete trovarli con più facilità. Ma, come consigliano qui  perchè non provare a piantare l’arbusto sul vostro [...]

  173. Enrico Scrive:

    Mangio le bacche di goji costantemente e mi trovo bene. Ma non è facile trovare bacche di goji senza agenti inquinanti, residui di pesticidi etc..soprattutto se arrivano dalla cina.

    Qua potete trovare un inchiesta proprio su questo argomento
    http://supercibo.com/bacche-di-goji-frodi-leggende-verita/

    qua invece un altro sito interessante con tante informazioni approfondite
    http://biobacchedigoji.com/

  174. Stefano Scrive:

    Dove posso trovare le piantine delle bacche goji nella zona di Firenze Ciao

  175. piero Scrive:

    a chi conoscesse l’indirizzo di un rivenditore, o vivaio, di “licium barbarum” in puglia, ringrazio . 30, 11′ 2013

  176. matteo Scrive:

    se conoscete l’indirizzo di un venditore di goji in Puglia, vi prego di farmelo sapere.
    Grazie in anticipo.

  177. ildi Scrive:

    Ciao a tutti.si trova al supermercato rossetto reparto frutti esotici.

  178. Giovanni Todesco Scrive:

    abito a metà strada tra Verona e Vicenza, qual’è il rivenditotr più vicino? Grazie

  179. Francesco Scrive:

    Buon giorno, ho piantato 2 piantine in primavera, sono cresciute in un batter d’occhio, hanno superato i 3 metri, senza concimi particolari x svilupparne la crescita e il raccolto, solo qualche granello di stallatico quando li ho messe a dimora. In settembre sembrava che in base ai fiori, tanti, i frutti erano pochi, poi verso la fine di ottobre le piante erano piene di bacche. Però non capisco se il fusto deve essere sottile o deve essere fusto da alberello. Dalla base non c’è solo una piantina, ne sono cresciute diverse e sono tutte alte chi più chi meno come la principale, è normale…? Le bacche sono amaragnole, mentre in un altro sito ho letto che devono essere sul dolce, sarà un’altra varietà di Goji…? Mentre su questo sito http://www.vivaiovitaverde.it/lyciumbarbarum.it/forme.html la potatura è diversa da come dicono alcuni di Voi, si pota ad alberello…! Se così fosse come in figura del sito citato pocanzi, dovrei eliminare le piantine in eccesso e lasciarne solo una…, mi trovo un po’ in difficoltà tra quello che dicono alcuni di Voi e quello che dicono sul sito citato..! Un consiglio chi me lo può dare su cosa fare…? Grazie e tanti auguri di Fine Anno e di un Nuovo Anno migliore x tutti. Buon proseguo di feste.

  180. Alberto Scrive:

    Francesco se le bacche delle tue piante sono amarognole allora vuol dire che sono della varieta’ “Chinense”, le bacche del vero Goji cioè del ‘Lycium Barbarum’ sono dolci e gustosissime ma purtroppo molti vivaisti ancora vendono piantine di chienense perchè sono più facili da riprodurre e coltivare ed hanno uno sviluppo più rapido rispetto alle varieta’ “Barbarum”, tieni anche presente che le chinense non hanno le stesse proprieta’ delle Barbarum. Per quanto riguarda la potatura puoi scegliere tu in che modo far crescere la piante la cosa importante da tenere presente e’ che fruttificando sui rami dello stesso anno è preferibile alleggerire molto la pianta ‘tipo vite’ in modo che i nuovi rami vengano fuori robusti e vigorosi ed avere quindi una fruttificazione abbondante con bacche più grosse.

  181. Mariano Scrive:

    Per Giovanni Todesco
    o per chiunque altra persona

    Anch’io abito a metà strada tra Verona e Vicenza, appena hai l’indirizzo di qualche rivenditore, mi puoi passare l’informazione?
    Grazie

  182. Francesco Scrive:

    Alberto, buon giorno. Ti ringrazio per avermi dato le informazioni sulla pianta di Goji. In effetti ho fatto una ricerca e le piante che mi hanno venduto x …Barbarum, sono della Chinense. Mi puoi dire se dalla base devo lasciare una sola pianta o devo lasciarle tutte ( dalla base sono cresciute 5/6 piante, nonostante sono alte dai 2 ai 3 metri, il diametro è sui 6 mm ) Cmq se devo lasciarle tutte o la possibilità di variare la potatura, così vedrò quella più appropriata. Nel salutarti ti auguro di vivere un 2014 da fine del mondo, pieno di salute, amore, sorrisi e che i tuoi sogni si avverino da farti scoppiare di gioia tutti i giorni. auguri Felice Anno Nuovo a te e a tutti i suoi cari. Lo stesso pensiero è rivolto a tutto il popolo del web e non. Francesco

  183. patrizio bugari Scrive:

    ho un vivaio e vendopiante di gojie che gia fruttificano cell xxxxxxxxx

  184. Mùrine Scrive:

    “Renato Scrive:
    30 settembre 2012 alle 11:09
    acquisto online nello shop di Lindenberg in Germania.”
    No sono riuscito a trovare su internet il sito citato tedesco, ho visto che c’è goji.it in cui si legge “Le bacche di goji del Goji Shop di Lindenberg” però credo sia un sito italiano, non l’originale tedesco, e non mi pare vendano piante.
    Pertanto chiedo gentilmente a Renato, o ad altri in grado di rispondermi, qual’è il link del sito Linberg originale tedesco.
    Grazie

  185. Mùrine Scrive:

    Su un sito ho letto che le piante di Goji sono attaccate da lumache e limacce. Chiedo gentilmente a chi le coltiva se hanno avuto di questi problemi e come li hanno affrontati.
    Grazie

  186. Domenico . varese Scrive:

    Avevo già scritto il 10/13/16 Marzo 2013. (chi ha scritto dopo è un’altro Domenico). Le 2 piantine acquistate presso un noto vivaista sono alte più di me e fanno solo qualche bacca piccola, striminzita, amara. Solo se le lascio a prendere il gelo per 1 mese o 2 diventano più dolci, ma sono comunque insignificanti. Sono tentato di estirparle, forse mi hanno venduto il lycium chinense al posto del barbarum. Mia figlia aveva comprato un cartoccio di bacche originali al supermercato bio “natura si” , ed io avevo subito piantato una ventina di semi. Dopo averle trapiantate in vasetti diametro 9 cm. a fine estate ne ho messe a dimora qualcuna. Ora sono alte 50 cm. vedremo se sono migliori. Quando le assaggerò vi posterò il risultato. Saluti a tutti.

  187. bruno Scrive:

    buongiorno a tutti
    sarei molto grato a chi mi può dare informazione su dove comprare una pianta fruttificante
    perchè per aspettare due anni compro le bacche secche in erboristeria che sicuramente
    risulta più vantaggioso, rigrazio anticipatamente….Bruno

  188. alberto Scrive:

    visto ieri 2/3/2014 in vendita alla CONAD di B.San Dalmazzo (CN)
    pinte alte circa 50 cm a meno di 6€

  189. Cristian Scrive:

    Ho acquistato oggi la piantina nel punto oby marchet. Proviamo a piantarla sperando dia buoni frutti.

  190. ciccillo Scrive:

    Ho acquistato un anno fa una pianta di. goji gia’ pronta a fruttificare ed infatti cosi e’ stato la pianta ha portato molti frutti e li abbiamo mangiati io e mia moglie sia freschi che secchi e la’ e’ succeesso qualcosa di inaspettato e cioe’ il fatto che da quando assumiamo questi frutticini i nostri rapporti sessuali sono aumentati a dismisura, e chi se lo aspettava che 65. anni dovevamo scopare come i matti praticamen. te otto volte su sette giorni, la nostra vita sessuale prima era normale da anzianotti diciamo ma adesso e’ diventata proprio sfrenata basta che ci guardiamo negli occhi e stiamo gia’ nel letto e la cosa piu’ strana che prima c’era una certa eiaculazione precoce, mentre adesso i rapporti durano oltre mezzora o quaranta minuti e alla grande
    .

  191. Katia Scrive:

    Dove posso trovare dei semi per la pianta di goji

  192. Serena Scrive:

    Io consumo le bacche di Goji da oltre un anno e sto davvero benissimo. Mi hanno regolarizzato il sonno e tolto la fame nervosa di cui soffrivo da tempo. Ne sono così entusiasta che poi ho coinvolto un sacco di amici con cui le acquistiamo in gruppo per avere uno sconto davvero buono. Con 32€ acquistiamo 1kg di bacche di Goji Online in confezioni alluminate richiudibili da 250 grammi tramite Viverezen.org un sito che grazie agli acquisti uniti a quelli di tanti altri clienti ha uno sconto davvero elevato.
    Sono ottime e dolci e di qualità impeccabile! Davvero buone!
    Date pure un occhio al sito dei miei “amici” su http://www.viverezen.org/ordini-bacche-di-goji

    Io le uso ormai per dolci e anche nel risotto sono venute buonissime!

    Diffidate da quelle dei supermercati sono pessime!!!

  193. CARLO Scrive:

    IO SONO DI PERUGIA CIRCA 2 ANNI FA NE HO COMPRATE 3PIANTINE DI 2 ANNI L HO MESSE NEL TERRENO E NELLA STAGIONE SUCCESSIVA NE HO RACCOLTE POHE, MA NEL MESE DI GIUGNO HO FATTO UNA 20 DI TALEE E ORA NE HO FATTE UN FILARE… CI SONO DEI ACCORGIMENTI DA TENERE RESENTE… BISOGNA POTARE A 2 GEMME X PERMETTERE ALLA PIANTA DI COSTRUIRE NUOVI RAMI E LE BACCHE LE FANNO NEL RAMO PIU’ GIOVANE OSSIA DELL ANNO…POI SERVE UN CONCIME A LUNGA SCISSION MICROFOSCA GOLD..IN UN VASO DA 20 CM CIRCA UN CUCCHIAIO DA TE’ …ACQUA QUASI TUTTI I GIORNI….IL DIVERTIMENTO E’ ASSICURATO

  194. nino camin Scrive:

    consumo le bacche di goji ormai da mesi a colazione, con fiocchi d’avena nel kefir di mia produzione, trovo il tutto ottimo e satollante. in febbraio ho provato a interrare alcuni semini di gosj in un vasetto, sono nate alcune piantine che mi riservo di trapiantare nell’orto, vi saprò dire i risultati!

  195. Domenico . varese Scrive:

    Varese, 13 aprile 2014. Buondì a tutti. Al mercato del giovedì a Tradate (VA) c’é una bancarella di frutta – verdura che ne tiene un sacco di plastica trasparente, sono diversi chili, belli, discretamente grossi e puliti (spesso si trovano in giro impolverati di terra) ad un prezzo molto più basso di quanto leggo. Il titolare mi ha detto che molti glieli chiedevano, per cui si è deciso a venderli anche lui. Se volete usarne 2-3 per semina, basta tenerli in acqua 1-2 ore, poi aprirli e cavarne i semi. Per mia esperienza penso che ci vorranno 3 anni prima di assaggiarli (cioè seminati oggi i primi frutti li raccoglierò nel 2017). Io ne ho 2 piante acquistate e che sono ormai grandi, e 2 nate lo scorso anno ora potate a 10 cm. che stanno sviluppandosi bene ma credo che fruttificheranno l’anno prossimo. Ne ho seminate altre in 6 vasetti e sono già spuntate. Saluti:

  196. Manuel Scrive:

    per @carlo m.

    Ma le tue piante di che qualità sono? in genere le bacche quelle originali non devono essere dolci?

  197. carlo Scrive:

    salve a tutti,io ho diverse varietà di goji, comunque tutti con frutti amari,nonostante abbiano le foglie lunghe circa tre volte la loro larghezza.Attualmente mi sono arrivate 30 piante completamente diverse da tutte le altre,mi anno garantito che sono quelle originali a frutto dolce.Le prossime 50 in arrivo sono da seme portati da un amico dal TIBET.Per mia esperienza le piantine da seme fruttificano l’anno successivo,da talea fruttificano nello stesso anno.Per il prossimo anno avrò un centinaio di piante in produzione.Se veramente le nuove piante sono a frutto dolce,la prossima primavera innesterò le vecchie piante, da innesto sarà la prima esperienza.Un abbraccio a tutti i coltivatori di GOJI

  198. alessandro Scrive:

    Salve; vorrei sapere da chi le coltiva da tempo, quant’ è la resa per pianta.
    Grazie

  199. carlo pc Scrive:

    Dove posso trovare piante da trapianto nel piacentino? Grazie

  200. Manuel Scrive:

    @@ x Carlo M. … goji amare? ma hanno le stelle proprietà? Tu le mangi anche se sono amare?

  201. carlo Scrive:

    X Carlo PC nel piacentino si trovano nei garden,ora è un pò tardi,prova dalle parti di pontenure .
    le mie le coltivo in alta valnure,a Groppallo (farini ) PC
    X Manuel non sono ancora riuscito a farle analizzare le mie sono amare ma secche non sono male,sono 4 anni che non prendo il raffreddore,saranno i goji???????????.
    X alessandro per quanto riguarda la resa dipende da annate,dalla potatura,dal terreno,dalla concimazione,io uso solo letame che metto attorno alle radici in inverno,in un anno producono germogli di oltre 2 mt,E’ una pianta che fruttifica molto,nel 2012 con 12 piante ho raccolto 4 kg di bacche secche nel 2013 2 kg con 32 piante,ora ne hò più di 60 di cui 30 piccole che comunque
    dovrebbero fruttificare.Le ultime dovrebbero essere a frutto dolce,spero
    Ripeto che parlo delle mie esperienze non da esperto

  202. Bruna Gazzelloni Scrive:

    Su Altro consumo di queste ultime settimane nell’inserto salute c’è un ampio servizio su quei “nuovi rimedi” che vantano proprietà terapeutiche incredibile e anche la legislazione europea che impedirebbe di servirsi di certi termini come antiossidanti mentre kle aziende continuano imperterrite a farlo anche violando leggi e disposizioni. Quasi mai i test scientifici hanno confermato queste ipotesi miracolistiche e tantoppiù nel caso delle bacche di Goji. Questio il commento sulle bacche di goji vendute dalla dieta Duncan: “Le bacche di goji del marchio Dukansono presentate come una sorta di miracoloso elisir, capace di prvenire malattie cardiovascolari e l’invecchiamento prematuro…. L’unico vero effetto è quello di rimpinguare il portafoglio del noto autore della dieta iperproteica”. Ora tenendo conto che anch’io ho comprato varie piante di Goji e le sto coltivando e che in breve tempo crescono velocemente riterrei che tra le panzane su chi è vissuto fino a 190 anni mangiando anche bacche di goji e l’iperscetticismo scientifico ci sarebbe la via del buonsenso consigliando il quale pare qui si compia delitto di lesa maestà. Un sano “distacco”, consumandole come si consuma qualsiasi frutto che “di per sé” è salutare, mi sembra sarebbe il comportamento più sano da tenere verso questi rimedi “miracolosi”….

  203. carlotta Scrive:

    ciao, dove posso trovare a udine o dintorni le piantine? o c’è qualche sito sicuro dove vendono e spediscono semi o piante piccole?

  204. jackiedan Scrive:

    cresce lentamente? la mia l’ho piantata a marzo ed era alta una spanna, adesso siamo a giugno ed è già alta 2 metri! mi viene il dubbio che non sia un goji..

  205. Massimiliano Scrive:

    Salve sono Massimiliano e vorrei dare dei consigli utili a tutti.
    Se effettuate delle semine, saprete sicuramente da quale bacca provengono quei semi, per cui se è rossa e dolce si tratta di barbarum altrimenti di altre varietà. Ovviamente da quella bacca dolce non potrà mai crescere una pianta nera e amarognola (ovvio) ;-) Ovviamente diversa la situazione se prendete piantine già cresciute. (se non siete esperti è facile che incappiate in qualche fregatura)
    Le piantine dei miei semi di barbarum piantati a settembre hanno avuto una crescita lentissima. Dopo un anno non superavano il metro d’altezza. Al secondo anno hanno cominciato a dare i primi frutti. dal terzo la resa per pianta è triplicata ed al quarto anno la produzione è esplosa. Le mantengo tutte a 2 m d’altezza anche per semplificare la raccolta. Avendo una grossa esperienza di giardinaggio non ho avuto grossi problemi, se non le lumache il terzo anno (maledette). Mi piace prevenire eventuali problemi con rimedi naturali. E si perché se vi affidate alla chimica allora fate meglio a comprare le bacche al supermercato!!!!
    Adesso ho circa un ettaro e vendo tutta la mia produzione ad un gruppo di acquisto ad un prezzo onestissimo (meno di quanto pensate). Quest’anno sto impiantando un altro ettaro di terreno.
    Non lo faccio per soldi, essendo già benestante, ma solo per non far fregare soldi alla gente da multinazionali approfittatrici.
    Scusatemi, lo so, sono logorroico.
    Sperando si esservi stato d’aiuto vi saluto tutti
    Massimiliano

  206. Massimiliano Scrive:

    Ah dimenticavo…..
    Se una coppia di neri africani si trasferisce in Italia e danno alla luce un figlio, esce nero o bianco?
    La risposta è ovvia ma probabilmente non sarà proprio nero nero come il suo fratellino che continua a vivere in africa perché prende meno sole.
    Questo per dire che la genetica non mente e se le bacche di Goji cresciute in oriente hanno davvero proprietà benefiche, le avranno sicuramente anche quelle cresciute in Italia. Non fatevi abbindolare da impoprtatori e società senza scrupoli. Non vi dico questo per vendervi le mie bacche la cui produzione è già tutta impegnata, anzi colgo occasione anche per precisare che non vendo a privati per una questione di serità verso il mio acquirente.
    Cordiali saluti
    Massimiliano

  207. eugenia Scrive:

    Bacche di goji hanno un effetto snellente . Faccio la tisana e ho gia persi 2 kg in 10 giorni. Stile di vita non ho cambiato, e mangio come sempre.

  208. ciacio Scrive:

    Ciao massimiliano hai delle foto dei tuoi goji? Me le manderesti qui lu1184@msn.com? Hanno tutte le foglie allungate o alcune possono avere foglie rotonde e bacche dolci?

  209. antonio Scrive:

    o letto il commento di Massimiliano e sarei interessato al’acquisto di alcune piantine di goji mi puoi dare indicazioni in merito , grazie. ANTONIO

  210. giovanni Scrive:

    ringrazierei se qualcuno potesse darmi un suggerimento che trattamento bisogna fare quando le foglie di goji prendono la ruggine diventano color marrone e in un secondo tempo seccano,grazie giovanni

  211. Antonio Scrive:

    Ho acquistato da circa 5 mesi una piantina di goji che ho trapiantato in un vaso di 50 litri,all’inizio si è sviluppata rapidamente rigogliosa e bellissima,ma poi da circa un mese hanno cominciato a ingiallirsi le foglie sempre più rapidamente,ho fatto alcuni trattamenti con il verderame con il risultato che adesso si sta sfogliando completamente ,c’è qualcuno che può dirmi come curarla?grazie.

Lascia un Commento

Current day month ye@r *