Giardini e cortili a secco per l’ordinanza siccità: ha senso?

Il verde vivo porta acqua. Per sua natura, senza bisogno di nulla d’altro. Ben lo sanno in Africa, dove, per arginare il deserto e aumentare l’umidità, stanno creando una cintura d’alberi. Lo sanno bene gli agricoltori come Ernst Götsch che in Brasile ha trasformato ettari ed ettari di un arido terreno da pascolo in una rigogliosa area produttiva introducendo alberi e arbusti secondo i principi dell’Agroforestry. In Italia in nome della siccità, stiamo facendo l’opposto: niente più acqua per giardini e aree verdi. Molti comuni stanno riducendo all’osso il prelievo di acqua per bagnare le piante… E così quei pochi polmoni verdi potrebbero non sopravvivere a quest’estate asciuttissima con temperature che sfiorano i 40 gradi. Ha senso? Continua a leggere

7 rampicanti per i muri verdi: i consigli dell’esperto

Le isole di calore generate dal cemento e dall’asfalto provocano un grande disagio e, parallelamente, anche costi e sprechi energetici per la climatizzazione degli appartamenti. Il verde è la soluzione più semplice e naturale: la presenza di alberi e prati è importante, e altrettanto lo è l’uso del verde sulle pareti, che promette una potenziale riduzione di temperatura fino a 4-5 gradi centigradi, ben percepibile quando il caldo estivo diventa bollente, come in queste settimane. Ma come si scelgono le piante rampicanti? Ecco i consigli degli esperti dei Garden Viridea, per ottenere i risultati migliori! Continua a leggere

Il wasabi si può coltivare in giardino? Risponde l’esperta!

Scende armonioso ma che poi esplode nel naso e nella gola: è l’effetto sorprendente del wasabi, una salsina vegetale pastosa e piccante color mela verde proposta ormai in tutti i ristoranti giapponesi, in abbinamento con il sushi. Il wasabi si può mischiare alla salsa di soia dove intingere poi il pesce crudo, ma anche usarlo nelle zuppe, per ricoprire le arachidi come snack e persino nel gelato. Ma da dove proviene questo intrigante condimento della cucina orientale? E si può coltivare in giardino? L’abbiamo chiesto a Margherita del Vivaio Geel Floricoltura che coltiva, nelle campagne intorno a Padova, il wasabi e le sue aromatiche con metodo biologico certificato. Ecco cosa ci ha raccontato… Continua a leggere

Tavola estiva fiorita? Decoriamola con i gerani!

Un’allegra tavola estiva tutta floreale, perfetta per un pranzo o un aperitivo con amici o parenti? Ecco un paio di soluzioni facili per decorarla in poche mosse, senza spendere granché e fare un figurone. Basterà sacrificare qualche fiorellino tagliandolo dalle piante di geranio sul balcone per creare un elegante centrotavola che potremo facilmente comporre con pietre e cannucce d’acciaio su un vassoio, oppure, per un piacevole tocco di freschezza, potremo presentare una ciotola dove galleggiano cubetti di ghiaccio floreali. E non solo! Se l’idea di vi piace, ecco un piccolo tutorial di Pelargonium for Europe che insegna passo passo come fare! Continua a leggere

5 piante e fiori belli con poca acqua e tanto sole

Il primo passo per partecipare in modo attivo alla protezione della natura e alla lotta ai cambiamenti climatici consiste nell’arricchire di verde, il più possibile, tutti i nostri spazi: dalla casa (il verde indoor ci aiuta a respirare meglio) a terrazzi, cortili e giardini. Lasciare nudi gli spazi esterni significa aumentare il calore estivo, ridurre la biodiversità, rinunciare alla bellezza. E dunque, mettiamoci al lavoro per creare spazi verdi che rinfrescano il nostro ambiente e migliorano sensibilmente la nostra qualità della vita. Gli esperti dei Garden Viridea ci suggeriscono quali piante e fiori resistenti al caldo possiamo utilizzare! Continua a leggere

Fiori d’estate: comprati e (tra)piantati!

Difficile resistere al richiamo colorato di piante e fiori quando arriva la bella stagione: i banchi dei garden e dei vivai sono pieni di bellezze vegetali che si fa presto a mettere nel carrello con l’idea di rendere splendidi i nostri angoli verdi. Ma l’acquisto d’impulso può risultare fatale per i nostri acquisti verdi quando le giornate diventano molto calde. Se al garden le piantine si mostrano al loro meglio, appena arrivano a casa, nel giro di un paio di giorni seccano, irrecuperabili… Perché accade? Cosa è successo? Come è possibile che una pianta carica di fiori e rigogliosa si trasformi in un mucchietto di tristi steli secchi nel giro di poche ore? Continua a leggere

Obiettivo well being: il giardinaggio che regala felicità

Non è una dieta, non è una moda, non è una medicina: prendersi cura del verde e ripristinare il nostro contatto con la natura grazie al giardinaggio è, invece, un approccio al benessere individuale a 360 gradi. Approfittiamo della primavera per colmare i nostri spazi verdi di natura e curarla con passione per vivere meglio e contrastare così lo stress quotidiano. Continua a leggere