A Capri si paga per vedere il panorama: è giusto?

Ha destato un certo clamore la notizia riportata ieri anche da Tgcom che a partire dal 20 aprile 2011, per poter ammirare uno scorcio particolarmente panoramico di Capri, si dovrà pagare un biglietto. In pratica quello che si pagherà al prezzo di 1 Euro sarà l’accesso ai Giardini di Augusto. Il parco, appena fuori dal centro dell’isola, crea una cornice di aiuole, terrazze e spazi verdi ornati da statue decorative e alberi in una posizione d’eccellenza per poter ammirare Capri e i suoi celebri Faraglioni. I Giardini, che comprendono la spettacolare Via Krupp a tornanti a picco sul mare, furono creati negli anni ’30 per volontà del facoltoso industriale tedesco Krupp che li fece ricavare dalla roccia viva in un percorso che porta giù fino ad un mare color smeraldo.

Insomma, è chiaro, si tratta di un gioiello prezioso del Belpaese, qualcosa di unico che va conservato con cura e attenzione, per il suo valore turistico e culturale. Quindi ho chiesto ad una grande appassionata di Napoli, Anna Maria Chiariello, inviata del Tg5, che cosa pensa di quella che viene vista da molti come una “tassa sull’aria che si respira”. Anna Maria non ha dubbi e mi risponde decisa: “Daniela, io credo che sia assolutamente legittimo far pagare 1 Euro. In altri paesi ti fanno pagare qualunque cosa e se 1 Euro può servire a non far distruggere via Krupp o a mantenere pulita Capri… ben venga!”. E voi che ne pensate? Siete d’accordo con Anna Maria o pensate che questo pagamento possa danneggiare Capri?

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *