La felce gigante crescerà nei giardini della Reggia di Caserta

Foglie che arrivano a 3 metri di lunghezza. Un bel traguardo quello della Woodwardia radicans, una felce molto speciale in grado di produrre enormi fronde più lunghe di un uomo, e che vive sulla Terra da molto tempo prima di noi esseri umani. Un fossile vegetale vivente che in pratica guarda l’Italia cambiare da 70 milioni di anni. E’ il dono dell’Orto botanico di Napoli alla Reggia di Caserta: l’esemplare verrà presentato alla stampa giovedì 25 novembre alle ore 12.00. Continua a leggere

Glifosate, il Distretto vivaistico di Pistoia replica al servizio di Report

Il servizio di Report, trasmissione di inchieste giornalistiche di Rai3, che dedicato un servizio al vivai di Pistoia e all’uso di glifosate nelle produzioni intensive, andato in onda lo scorso lunedì 15 novembre, ha messo il dito su una situazione complicata, insita nel rapporto tra un numero massiccio di vivai di piante e la città. Nella zona di Pistoia infatti sono presenti più di mille vivai, realtà anche molto grandi di aziende estremamente produttive, che in massima parte esportano il loro ricercato prodotto (grandi alberi e arbusti noti per l’inappuntabile qualità) per popolare magnifici giardini all’estero (piante Made in Italy a Versailles!). La nota amara è l’uso di erbicidi e fitofarmaci di sintesi, che secondo il servizio, inquinano aria e acqua. Fiori&Foglie ha parlato con uno degli intervistati, il nuovo Presidente del Distretto Vivaistico Pistoiese e docente di Arboricoltura all’Università di Firenze Francesco Ferrini: ecco la sua replica. Continua a leggere

6 cose da sapere per scegliere un albero da frutto

Proprio i mesi peggiori dell’anno sono ideali per piantare un albero da frutto, con la sola accortezza di evitare il gelo più severo, quello che in genere arriva a gennaio. Escludendo gli agrumi, che meritano un discorso a parte, la pianta che dovremo acquistare ora sarà un giovane alberello (un “astone”) di 2 o 3 anni in vaso, nudo, senza foglie: in pratica è una pianta “dormiente” che quindi non soffrirà il trapianto e le condizioni climatiche avverse, visto che si risveglierà solo con l’arrivo delle temperature più miti. Ma come si fa a scegliere un albero da frutto? Ecco in 6 punti ciò che c’è da sapere! Continua a leggere

Ritratto dei parchi urbani: bellissimi (sulla carta) e senz’anima

Gli spazi verdi in città sono pochi ma preziosi: è lì che si concentra il contatto con la natura che tanto ci manca tra uffici, palazzi e asfalto, è lì che possiamo godere di prati e alberi, di aria, sole e vento, è lì che recuperiamo la serenità del nostro legame con l’ambiente e la terra e capiamo di essere parte di un tutto. Ma stranamente quei pochi polmoni urbani sono tra le aree meno godibili delle nostre città: spesso mancano quasi del tutto sedute e toilette, scarsissimi i punti acqua e le aree gioco non offrono stimoli. Continua a leggere

Urban jungle in casa per lavorare più smart

Addio al famoso “divieto” di mettere piante in camera da letto: fratelli o sorelle che dormono nel letto a fianco nella stessa stanza consumeranno molto più ossigeno di qualunque pianta d’appartamento! Quindi benvenute le piante vicino al letto, su comò e comodini, che di giorno produrranno ossigeno e allieteranno la vista. Ma quali scegliere per trasformare la casa in una piccola giungla domestica? Ecco i consigli degli esperti dei Garden Viridea, tutti da sperimentare! Continua a leggere

E’ italiana e pesa 1226 chili la zucca più grande del mondo: l’intervista

E’ cresciuta al ritmo di 25 chili al giorno e in 6 mesi ha letteralmente sfondato l’attuale record mondiale. E’ la strepitosa zucca gigante coltivata da Stefano Cutrupi, che alla pesa ha registrato ben 1226 kg, 35.5 chili in più del record del Belgio, imbattuto dal 2016. Certo, la stagione della raccolta delle zucche è solo all’inizio, quindi altri pretendenti potrebbero sfidare la “regina” italiana, ma ci sono buone speranze che il tempo confermerà l’ambito titolo di Zucca più grande del mondo 2021! Nel frattempo abbiamo fatto due chiacchiere con Stefano, per capire come si fa ad ammalarsi di “gigantismo” nell’orto arrivando ad ottenere questo risultato… Continua a leggere

Arte e natura: così l’Italia vince la Coppa mondiale di pasticceria

Ispirandosi alla natura l’Italia trionfa nel Campionato Mondiale di Pasticceria 2021 disputato il 25 settembre a Lione, davanti a Giappone e ai padroni di casa, i francesi. Merito dell’enorme bravura della squadra di pasticceri – composta da Lorenzo Puca, Massimiliano Pica e Andrea Restuccia – e del soggetto scelto per l’imponente scultura alta più di 1 metro e mezzo, candidata all’ambito primo premio, dal titolo “Art of Nature“, che ritrae fiori, miele e insetti operosi. Continua a leggere