13 lug

Trasformiamo il nostro terrazzo in un angolo di Jurassic Park

Jurassic_park_plant520

In questi mesi è arrivato nelle sale del grande cinema “Jurassic World”, ideale sequel del mitico kolossal sui dinosauri. Guardando le coinvolgenti immagini create nel film, viene da chiedersi che tipo di piante popolassero quel mondo arcaico: specie vegetali che hanno vissuto in ere così antiche esistono ancora? Quello delle “piante giurassiche“, con grandi foglie e forme “preistoriche”, potrebbe diventare un tema da sviluppare sui nostri giardini e terrazzi, per renderli assolutamente particolari! Per saperne di più abbiamo chiesto agli esperti di Viridea ed ecco le specie e le curiose caratteristiche che ci hanno indicato: ospitandole nel vostro spazio verde, potreste avere l’impressione di intravvedere, nell’ombra, qualche strano essere di un altro tempo… Leggi il resto di questo articolo »

Consigli dell'esperto

10 lug

Giardini sui tetti: quanto costano con l’ecobonus

verde_alto

In questi giorni abbiamo parlato del disegno di legge promosso dal Senatore Susta che vorrebbe estendere l’ecobonus anche agli orti e ai giardini privati. Molti però non sanno che preziose agevolazioni fiscali, con detrazioni pari al 65%, già esistono per chi vuole mettere a verde il proprio tetto o quello condominiale, e sono state prorogate fino al 31 dicembre 2015. La trasformazione dei lastrici  solari in giardini  pensili, dei parcheggi o delle aree  inutilizzate in  giardini è stata infatti riconosciuta dalla 13^ Commissione del Senato (Territorio, ambiente, beni ambientali) come elemento attivo del miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici, efficace nell’assorbimento delle polveri sottili e nella riduzione dell’effetto “isola di calore” tipico delle nostre città iper cementificate in estate. Non ultimo, i giardini pensili e i tetti verdi aumentano la bellezza e quindi il valore economico delle zone e delle case. Ma in soldoni quanto costa creare un tetto verde? Leggi il resto di questo articolo »

Attualità

3 lug

DDL Susta: cosa c’è che non va nel verde in Italia e perché ci serve l’ecobonus

DDL_susta_interventi520

Il giardino non è un lusso, è un bene primario perché la bellezza è un risarcimento della fatica del vivere” (Emanuela Rosa Clot): insomma il verde è un elemento fondante della qualità della vita. Si potrebbe aprire così una relazione sugli interventi che hanno animato la presentazione al Senato del disegno di legge creato dal Senatore Susta l’altro ieri. Un’occasione unica per tutti i principali attori del settore per descrivere e commentare la situazione del verde nel Belpaese, sottolineando i problemi di cui soffre da tempo ma anche le opportunità che potrebbe fornire al “motore Italia” attualmente inceppato. Leggi il resto di questo articolo »

Attualità

2 lug

Ecoincentivi per giardini e orti privati e condominiali: il ddl è al Senato

orto520

Detraibilità del 36% in cinque anni per spese tra i 2mila e i 30mila euro per chi cura e mantiene un giardino – spazio verde o orto – privato (proprietario o affittuario che sia) e da 5mila a 50mila euro per il verde condominiale. Questo il punto chiave della proposta contenuta nel disegno di legge “Misure di agevolazione fiscale per interventi di «sistemazione a verde» di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari di proprietà privata”, il primo che agevola il verde (dopo le lavatrici, auto, arredo ecc!), presentato ieri a Palazzo Madama dai Senatori Gianluca Susta (Pd) e Aldo Di Biagio (Ap), in un incontro che ha coinvolto in maniera insolita e quasi “rivoluzionaria” gli esperti di settore, a cui è stata data parola libera in merito ai contenuti del ddl. E già questo dà la misura di quanto sia innovativa per il nostro paese questa proposta legislativa, a partire dalla modalità: il confronto diretto non con vip e “tuttologi” ma con enti, associazioni professionali, testate giornalistiche e persone finalmente competenti nel tema. Leggi il resto di questo articolo »

Attualità

25 giu

Lavanda, elisir di salute da provare anche nel piatto!

lavanda_cucina520

Per i nostri giardini e balconi cerchiamo sempre più piante che abbiano bisogno di poca acqua e che siano prodighe di fiori. La lavanda corrisponde di sicuro a questo profilo: abituata a crescere in luoghi impervi battuti impietosamente dal sole, accontentandosi della pioggia, nei nostri angoli verdi trova il suo posto con poche cure, regalandoci per alcuni anni l’emozione della sua lunga fioritura decorativa e profumata. Ma la lavanda ci riserva anche altre sorprese: coltivarla sul balcone o su un terrazzo assolato ci permetterà di sperimentarla in casa anche sul nostro corpo, con la sua benefica essenza aromatica e poi, ebbene sì, in cucina, scoprendo il suo appeal gastronomico nei dessert (miele, dolci e biscotti) e persino in abbinamento con la carne. Curiosi? Ecco i consigli su come usare la lavanda dall’esperto del Garden Viridea! Leggi il resto di questo articolo »

Consigli dell'esperto

24 giu

Le Regole del Caos: “Prima che ci sia un giardino, è tutto fango”

leregoledelcaos

Un incarico prestigioso e nello stesso tempo incredibilmente pericoloso: creare un giardino per il Re. E’ questo l’inaspettato compito che spetta a Madame De Barras alias Kate Winslet nel film “Le Regole del Caos“, trasmesso sul grande schermo in questi giorni. Una storia particolare, quella delle “Regole”, con un tema molto speciale, quello dei giardini, che raramente sbarca al cinema e ancora più raramente ne è protagonista. Infatti guardandosi intorno, la sala non è certo stracolma! Solo chi vuole proprio vedere questo film approda infine ai cinema che ne propongono la visione, in genere confinata agli orari pomeridiani. Eppure vi assicuro che “la caccia” vale la pena: soprattutto per chi non è indifferente al verde. Non che il film contenga chissà quali approfondimenti botanici, tutt’altro. La trama è la creazione di un’area dei giardini di Versailles, commissionati ad una paesaggista donna senza una goccia di sangue blu (ma parecchio di quello verde!) nientemeno che dal capo giardiniere del Re Sole, André Le Notre. Leggi il resto di questo articolo »

Curiosità

19 giu

Toscana: alla scoperta dei giardini segreti di Pescia – Villa Chiari

Pescia

Pescia
Immagine 1 di 13

Villa Chiari

Tra colline dolci, la Toscana cela tesori che meriterebbero maggior notorietà: un esempio è la cittadina di Pescia, centro di produzione florovivaistica e della carta a due passi da Collodi – il paese di Pinocchio, un piccolo gioiello italiano con la lunghissima piazza tra alti edifici storici animata, a settembre, dal suggestivo palio di rievocazione medievale in cui si sfidano quattro rioni in una competizione di tiro con l’arco tra ali di dame e cavalieri in sfarzosi costumi. Ma a Pescia da scoprire c’è molto, in particolare nelle dimore e nelle ville signorili dentro e fuori dalla città. Fiori&Foglie, grazie all’invito del Comune di Pescia, ha avuto l’opportunità di ammirarne alcune che contengono giardini di grande bellezza: Villa Chiari, alle porte della città e in centro Palazzo Cardini Nucci. Leggi il resto di questo articolo »

Luoghi ed eventi verdi