I Google Glass? Li indosseranno i contadini

google_glass_agricoltura520

Occhiali super tecnologici che permetteranno di contare i chicchi di mais su una spiga, individuare malattie e parassiti, valutare la necessità di acqua… solo con uno sguardo. Queste ed altre sono le meraviglie promesse dalle App che si stanno sviluppando per l’accessorio hi-tech più ambito, quello che Google ha tentato di lanciare anni fa. I Google Glass di anni fa però non sono decollati: forse troppo in anticipo sui tempi? Ma la sfida non è perduta. Una delle App dedicate a questi particolari visori che apre nuovi orizzonti all’agricoltura del futuro è invece in test proprio in questa estate 2016. Una notizia che ci porta dritto dritto nel mondo che la fantascienza e i fumetti hanno previsto: chi non ricorda la protesi visiva che permetteva a Geordi La Forge di Star Trek di vedere? O gli occhiali di Ciclope degli X-Men dagli strabilianti super poteri? Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

E per l’estate sfoggiamo tatuaggi… botanici!

pis_saro1

Teschi? No, dai, non portano granché bene. Meglio la natura viva, da portare sulla pelle. E quale soggetto è  meglio di un fiore, per un tatuaggio da sfoggiare in costume durante l’estate? Bando alle interpretazioni gotiche, a quelle moderne stilizzate, i tattoo più fascinosi sono quelli di Pis Saro, un’artista ucraina che mette a disposizione della clientela mondiale, grazie ai social, una capacità rara di disegnare piante e fiori sulla pelle riproducendone i dettagli con una tale perizia da ricordare i soggetti delle tavole botaniche. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Vacanze in yacht… con giardino!

yacht_giardino520

L’ultima moda? Lo yacht con giardino. Dal Canale Viaggi mi segnalano una chicca di quelle curiose. Un suggerimento per quest’estate riservato ai pollici verdi più… glamour. Per trascorrere le vacanze in barca, optate per un modello di panfilo super lusso, lo Sky Ya, con il verde incorporato. Che vi permetterà di camminare a piedi nudi sul prato… di bordo 😀 Per saperne di più, leggete l’articolo su Viaggi

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Andar per giardini tra le Ville e le casine del Salento

villegiardinisalento1

Parlando di Garden Tourism o Turismo Verde, ecco un evento di casa nostra che segnaliamo volentieri per chi ama fare passeggiate guidate alla scoperta del sud del nostro splendido paese. E’ partita ieri, 21 luglio, e si concluderà il 2 settembre, la rassegna Salento Ville e Giardini all’interno dell’evento Festival Décooccasione preziosa per conoscere i tesori disvelati da una delle terre più affascinanti d’Italia, la campagna salentina della Puglia. La proposta è di quelle ghiotte: le sue “casine” dai richiami barocchi, immerse tra ulivi e vigneti, e le scenografiche ville eclettiche dal fascino esotico aprono le loro porte solo in occasioni speciali come queste. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Con Boeri Milano si candida per il Congresso Mondiale sulle Foreste del 2021

bosco_verticale520Milano come vetrina per il Congresso Mondiale sulle Foreste. Sarà Boeri a portarne la bandiera alla FAO per il 2021. Ogni sei anni i maggiori esperti mondiali di foreste e alberi si radunano in un paese della Fao per discuterne il ruolo e la gestione nel mondo. Non pensate che si tratti di tematiche lontane da noi. L’argomento verrà trattato a tutto tondo per le vitali influenze sul pianeta che le piante e i polmoni verdi hanno sul clima, sul ciclo dell’acqua, sugli inquinanti, sulla Co2 e sul riscaldamento globale. Parte fondamentale della discussione sarà dunque capire come le città del futuro riusciranno a rendere efficace il loro verde urbano includendolo nella propria struttura urbanistica e aumentandone la presenza secondo le nuove necessità umane, che hanno da tempo superato quelle decorative. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Andar per giardini: quest’estate in vacanza facciamo Garden Tourism!

giardini_louvre500

Il giardino delle Tuileries a Parigi, fra il Louvre e Place de la Concorde

Chi ama la natura non può perdere l’opportunità di sperimentare una forma particolare di turismo, quella dedicata ai giardini e ai grandi parchi paesaggistici. E’ il Garden Tourism o Turismo verde. Questo tipo di vacanza permette di riscoprire straordinarie bellezze di arte, cultura, storia e natura e consente di vedere il nostro ed altri paesi con occhi diversi, percorrendo rotte turistiche insolite, tranquille e affascinanti sotto ogni aspetto. E chi vorrà spingersi in Europa e nel mondo potrà ammirare l’interpretazione di altre culture, visitando collezioni botaniche assolutamente uniche. I luoghi, sempre molto piacevoli, rilassanti e accoglienti, sono indicati anche per chi ha bambini di ogni età, ai quali viene così offerta un’importante possibilità per conoscere, divertendosi, un contesto ricco di sorprese fiorite, di animali e di insetti. Ma come organizzare al meglio la visita ad un parco o un giardino? Ecco i consigli degli esperti di Viridea, da leggere con la valigia in mano! Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Il vino del futuro? Da vigne sostenibili, biodiverse e high-tech

vino_uva520

“Se non interveniamo subito, rischiamo di avere in futuro viti sempre più deboli“. Risultato: vini scadenti. E’ questa la prospettiva che l’Italia, leader nel vino, si troverà di fronte nel prossimo futuro se non cambia direzione ora: lo sostiene con forza il prof. Attilio Scienza, docente e ricercatore di viticoltura all’Università di Milano. Insomma per l’esperto docente, occorre una svolta nel modo che abbiamo di gestire le viti e produrre l’ottima uva che ci dona bottiglie e marchi conosciuti in tutto il mondo, parte integrante della cultura che viene dalla terra del Belpaese. La chiave per questo vitale cambiamento nel mondo del vino è una sola: la scienza. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page