Terremoto, un aiuto dagli agricoltori con trattori e ronde antisciacallo

trattore_agricoltore_520

Adnkronos I giovani agricoltori si mobilitano e, oltre a prestare aiuto e a soccorso alle aziende in difficoltà dopo il terremoto che ha investito il Centro Italia, hanno iniziato a organizzare ronde serali nelle campagne avvertendo il pericolo che degli ‘sciacalli’ possano aggirarsi in luoghi più difficilmente controllabili dalle forze dell’ordine in quanto abitazioni isolate, stalle, capannoni. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Piante e fiori, mostre ed eventi verdi: a settembre si ricomincia!

pyracantha_settembre520

Ultime battute d’estate in questo fine agosto, ma niente paura: la bella stagione non è ancora finita! I prossimi due mesi offrono un ricchissimo carnet di eventi legati al verde. E sono proprio settembre e ottobre – dove l’inverno è mite, anche novembre – i mesi giusti per acquistare nuove piante perenni per il giardino, con spettacoli di foglie che cambiano colore e una messe di bacche colorate. Una festa per gli occhi e per la mente che avremo modo di ammirare passeggiando per giardini, parchi, “porte aperte” di vivai specializzati tra corsi, mostre e manifestazioni, che a partire dai primi di settembre si succedono serrati in tutti i weekend lungo lo Stivale fino a ottobre inoltrato. Tutti pronti a prender nota? Ecco dunque dal Calendario di Fiori&Foglie le date e i riferimenti degli eventi verdi – compreso film e rassegne – da non perdere! Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Girasoli dal giardino al piatto

girasoli_semi520

Fiori splendidi fino a settembre, sembrano rubare la forza al sole. Ma non è solo bellezza quella che ci offrono: sono anche un aiuto importante per il nostro organismo. Consumando i semi di girasole infatti si possono ottenere ottimi benefici per la nostra salute. Non a caso il bellissimo fiore è simbolo d’immortalità e longevità ed esprime vero amore da parte di chi lo regala. Inoltre, già nelle civiltà precolombiane era considerato un augurio di pronta guarigione e di congratulazioni dopo un evento significativo; la sua forza, altezza e dimensione sono doti perfette per rappresentare l’energia dell’estate che si conclude e la generosità della stagione che va verso l’autunno. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Decisioni sul verde in città: più autonomia ai municipi e attenzione alle periferie

milano_hinterland520

Decentramento del Verde: è la tendenza che si sta facendo largo nelle grandi città come Milano, dove secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, sarà di buoni 79 milioni di euro il bando per l’appalto a gara per i lavori sul verde della città per i prossimi 3 anni, suddiviso in tre lotti, uno ogni 3 municipi. E, in attesa del nuovo regolamento del Verde al vaglio del Consiglio comunale, stavolta saranno i 9 grandi municipi in cui è suddivisa la città a prendere decisioni sugli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle proprie aree verdi. E non stiamo parlando di bruscolini: il patrimonio di Milano ammonta a ben 17 milioni di metri quadri di superficie a verde dotati di 258mila tra alberi e piante. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Vino in serra: il Canada ci prova

vino_vite_serra520Vino prodotto da viti che crescono al chiuso, tra i vetri di una serra. E’ la sfida dei canadesi, che si confrontano con inverni freddi e una stagione di crescita delle viti per uve da vino troppo breve. Seppur giudicati di buona qualità, la produzione dei vini canadesi soffre di una bassa resa: per aumentarla si sta sperimentando la coltivazione indoor, che permetterebbe un prolungamento artificiale della stagione “calda” in condizioni stabili e controllate, e renderebbe più semplice l’applicazione di metodi di agricoltura biologica. Il vino in serra è opera di Mehdi Sharifi, ricercatore in agricoltura sostenibile e professore alla Scuola per l’Ambiente della Trent University. E i risultati sembrano promettenti. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

La pianta acquatica che ha invaso il Po? Forte e femmina

fiume_po_verde2

I cittadini si lamentano che “il Po è sporco”, i turisti invece lo trovano decorativo e scattano foto dai Murazzi alla nuova veste tutta verde del fiume piemontese: un tappeto vegetale smeraldino di piante acquatiche (niente alghe) – composto soprattutto da lenticchie d’acqua (Lemna minor) e punteggiato da “cespugli” galleggianti di miriofillo (Myriophyllum aquaticum) – ha coperto ampi spazi lungo le rive, soprattutto nel tratto più in vista, quello in centro città, di fronte alle scenografiche arcate nella panoramica piazza Vittorio Veneto. Abbiamo chiesto un parere a Roberto Pellegrini, esperto di ecosistemi acquatici e da quello che ci ha raccontato, di fronte abbiamo di sicuro un osso duro… Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

5 milioni e mezzo di euro per i boschi e le aree umide dell’Emilia-Romagna

basco520

5 milioni e mezzo di euro: è questa la cifra disponibile che amministrazioni e consorzi forestali potranno utilizzare aderendo al bando promosso dalla Regione Emilia Romagna. I progetti presentati dovranno accrescere l’efficienza ecologica degli ecosistemi forestali, la fruizione pubblica dei boschi e conservare il loro valore naturalistico, in particolare per le aree comprese nella Rete Natura 2000 e nei parchi naturali. I progetti, che dovranno candidarsi entro il 7 ottobre, dovranno avere un importo compreso tra i 50 mila e i 150 mila euro e quelli selezionati riceveranno un finanziamento integrale derivante dai fondi del Psr 2014-2020. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page