Dal giardino alla tazza: il tè oolong ai fiori di osmanto

Leggendo il titolo del pezzo vi chiederete che cos’è il tè oolong. Vi accontento subito: il tè oolong è un “cugino” di té verde e té nero, ed è considerato tra le bevande più pregiate al mondo. Perché parliamo del pricipe dei tè? Il pensiero mi è venuto grazie alla domanda sull’osmanto di una lettrice. E’ infatti proprio con i piccoli fiorellini dell’Osmanto, un profumatissimo arbusto (Osmanthus fragrans), che si aromatizza questa particolare bevanda. Più dolce e meno forte degli altri due, questo tè annovera numerosi benefici, tra cui il calo di peso, favorito dalle sostanze che contiene. La cosa bella è che l’Osmanto è una pianta che si può coltivare in giardino o in terrazzo, unendo il bello all’utile!

Le foglie che vengono utilizzate per il tè oolong all’osmanto sono le stesse di tè verde e tè nero: foglie di camelia (Camellia sinensis), per questo chiamata “pianta del tè”. Si definisce oolong perché le foglie di camelia che vengono utilizzate per farlo sono soggette ad un trattamento particolare di semi-fermentazione. Questo ne rende intatte le qualità organolettiche e ne assicura la dolcezza.

In più, l’intenso aroma tra l’agrumato, albicocca e pesca, che sprigiona il tè esalta quello proprio dei fiori dell’Osmanto. Si tratta peraltro di un bell’arbusto sempreverde, decorativo anche quando fa freddo: mantiene intatta la sua bellezza d’inverno con una chioma di coriacee foglie verdi non molto compatta. Si può coltivare in giardino, ma anche in un grosso vaso con opportune potature grazie alla crescita lenta. Fiorisce poi con micro-fiorellini bianco-crema o giallo-arancio (nel caso della specie ‘Aurantiacus’) di cui si percepisce il profumo a distanza, molto prima di intravvedere i fiori.

Il tè di osmanto però si può gustare anche se non riuscite a procurarvi l’oolong, usando semplicemente i fiori prodotti dalla vostra pianta. In un contenitore preparate del tè verde  e aggiungetevi un pugno di fiori di osmanto lasciati essicare al sole: dopo un paio di settimane, filtrate. Questa bevanda darà al vostro inverno un tocco profumato e floreale!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Dal giardino alla tazza: il tè oolong ai fiori di osmanto

  1. sono in attesa della piantagione di un alberello di osmantus fiori arancio nel mio giardino chi mi da qualche informazione ? come si fa il te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *