Legni rari nelle chitarre delle star: 300mila dollari di multa alla Gibson

Hanno sentito volare dal vivo sulle loro corde i virtuosismi delle star della musica più famose al mondo. Sono le chitarre Gibson, suonate da artisti del calibro di John Lennon, Jimmy Page, Chuck Berry e Santana. Ma queste super chitarre hanno un difetto: sono state realizzate con preziosi legni di alberi in via di estinzione. L’hanno scoperto gli agenti federali del U.S. Fish and Wildlife Service che hanno perquisito le sedi Gibson a Nashville e a Memphis sequestrando legnami, dischi rigidi dei computer e decine di chitarre, nell’ambito di un’inchiesta sull’importazione illegale di ebano, mogano e palissandro dall’Asia, in violazione delle leggi americane che ne proibiscono il commercio.

Il ministero della Giustizia statunitense spiega in un comunicato che la società Gibson, che realizza chitarre per star che appartengono alla storia della musica, “ha sottolineato di aver interrotto l’importazione dopo essere stata informata che il legno di ebano, acquistato in Madagascar, poteva essere stato ottenuto in violazione delle leggi sull’utilizzo dei legni preziosi”.

Le giustificazioni dell’azienda però non hanno impedito al governo americano di imporre al noto marchio un’ammenda salata, 300mila dollari, che la Gibson pagherà, evitando il processo, insieme ad altri 50mila, donati forzosamente ad un’associazione ambientalista per contribuire alla protezione degli alberi.  Del resto per la Gibson, non è la prima volta: già nel 2009 gli agenti federali avevano sequestrato un carico di ebano proveniente dal Madagascar.

Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Legni rari nelle chitarre delle star: 300mila dollari di multa alla Gibson

  1. Santana attualmente suona una Paul Reed Smith…….
    Quando ha iniziato usava una Yamaha….ha sicuramente untilizzato qualche Gibson,ma non è sicuramente l’uomo immagine Gibson
    Quando fate i titoli degli annunci informatevi….e se siete ignoranti in materia state zitti ,che è meglio

  2. alla stampa piace fomentare e scrivere di ogni cosa pur di fare clamore,tutti i chitarristi sanno il valore di questo marchio,e tutti indistintamente e non sappiamo che gli abusi naturalistici mondiali reali ,per denaro, superano di molto la fantasia…(scorie tossiche nel cibo,rifiuti pericolossimi sepolti in ogni dove,armi all’uranio sparse ovunque,esperimenti nucleari in atolli naturalistici,…ma pensate che questa grave ” CRIMINE EFFERATO “COMMESSO DALLA GIBSON,qual’ora fosse dimostrato realmente,abbia solo scalfitto il maremagnum di crimini contro la natura????….ma siamo seri!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *