A scuola in giardino: a Ischia aprono i laboratori naturalistici

Nel meraviglioso paradiso verde creato da Lady Susana Walton, i giardini de La Mortella, bimbi e ragazzi potranno sperimentare dal vivo un inedito contatto con la natura. A partire dal 28 marzo infatti, lo splendido giardino ad Ischia apre le porte del suo laboratorio, una vera e propria aula all’aperto immersa nel bosco di Zaro (all’interno del comprensorio) nella quale sono stati allestiti tavoli, panche, cattedre, fontanella, aiuole sperimentali, unità di compostaggio e tutto il necessario per accompagnare gli studenti in un inedito percorso di apprendimento tra piante lussureggianti e fiori tropicali. All’interno dell’area, guide naturalistiche affiancate a seconda dei casi da esperti biologi e botanici, svilupperanno progetti mirati a catturare l’interesse dei partecipanti di ogni fascia d’età.

Le tematiche dell’educazione ambientale (Biodiversità, Ecologia, Chimica, Zoologia, Botanica, Sensibilizzazione alla natura, Sostenibilità, Riciclaggio) saranno sviluppate attraverso attività pratiche e sperimentali, con percorsi didattici specifici e interattivi dove gli studenti avranno la possibilità di avvicinarsi al mondo delle scienze attraverso l’osservazione e la sperimentazione, verificare le conoscenze naturalistiche acquisite durante le visite sul territorio, nonché condurre esperimenti ed indagini su materiali ed organismi raccolti. Impareranno a riconoscere alcune delle “erbe” più utilizzate nella tradizione popolare e nella cucina delle loro famiglie. Comprenderanno l’importanza del terreno fertile e le sue caratteristiche, le fasi della crescita e la riproduzione degli organismi vegetali. Impareranno il ciclo del decadimento degli organismi vegetali e quindi il concetto di riciclaggio/compostaggio organico.

Una vera “palestra di natura” dunque, dove acquisire una nuova sensibilità, più verde e attenta all’armonia, che permetta alle nuove generazioni di conoscere e riconoscere valori fondamentali per un migliore e più rispettoso stile di vita. Tutte le informazioni sul sito de La Mortella: www.lamortella.org o sulla pagina facebook.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *