L’incanto nascosto dei giardini dell’Isola Madre

isolamadre2

Dall’atmosfera chic e un po’ sonnolenta del Lago Maggiore si salpa verso un mondo che si stenta a riconoscere. L’Isola Madre è di fatto un prezioso e curatissimo angolo di paradiso per il turista autoctono, alla scoperta della sua terra, come per lo straniero venuto da lontano. Ma lo è, di più ancora, in una maniera assai poco immaginabile per chi ama visceralmente la botanica. Piante e fiori sono infatti lo scopo e la destinazione di questo piccolo pezzetto di terra nel mezzo di un lago: gli esseri umani paiono delle mere comparse in questo suolo fertile e umido dove fronde e corolle, spesso rarissime, prosperano con vigore. Continua a leggere