La rosa più bella del mondo si chiama ‘Pierre de Ronsard’

pierrederonsard520

Opulenta, sontuosa e ricca come una nobile dama in grande sfarzo, sicura della sua bellezza. Così si presenta quella che molti definiscono come la rosa più bella del mondo, la rosa ‘Pierre de Ronsard’, creata dal francese Meilland e spesso denominata non a caso ‘Eden Rose’. Di lei vi parlerà oggi Fiori&Foglie cogliendo l’occasione per inaugurare ROSE PERFETTE, la nuova rubrica tutta dedicata alla Regina dei Fiori. Per oggi un piccolo anticipo con la rosa più bella del mondo… che cresce bene anche in vaso!

pierrederonsard1_520UNA REGINA SUL TERRAZZO – Rosa ‘Pierre de Ronsard’ (rampicante)
Se avete un arco da ricoprire, e pensate ad una candidata vegetale, nessun dubbio: ‘Pierre de Ronsard’ è la rosa che fa al caso vostro. Le ricche sensuali corolle pienissime di petali bianco rosati che al centro creano un cuore più intenso fanno infatti pensare che questa varietà di rosa rampicante sia stata fatta di proposito per pergole e archi, in modo che i corposi e pesanti fiori possano, graziosamente, guardare in giù verso il visitatore. Uno sviluppo non strabordante agevola la vita in vaso a cui questa rosa si adatta piuttosto bene, a patto di essere nutrita come merita.

PREGI: PERCHE’ COMPRARLA
La fioritura primaverile della rosa ‘Pierre de Ronsard’ è semplicemente …un sogno. Quello che fareste di notte oppure durante un viaggio nel verde, visitando qualche aristocratico giardino molto curato. Impossibile non ammirare le numerose “lampadine”, i boccioli dalla forma tipica, di cui questa rosa si riempie su un letto di eleganti foglie scure senza aspettare trepidanti il momento in cui inizierà lo show della fioritura: non ci sono mezzi termini con ‘Pierre de Ronsard’, o la si ama o la si odia, ma come una vera diva, mai e poi mai potrà esservi indifferente!  E i vostri ospiti faranno la fila per venire ad ammirarla 😉

COME TENERLA
‘Pierre de Ronsard’ è una rosa moderna, quindi non difficile da trovare nei vivai o nelle mostre-mercato di giardinaggio, dove la si trova anche in esemplari oltre il metro di altezza. Se la pianterete in vaso, ricordatevi di fornirne uno capace: alto (40-50cm) e piuttosto profondo, in modo che la rosa abbia tutto l’agio per affondare le radici, e di fornirle da subito nutrimento utile. Uno strato di 3 o 4 cm di palline di argilla espansa sul fondo (forato) e poi terriccio universale mischiato ad una buona dose di stallatico forniranno le condizioni ideali per goderla a maggio (e se si trova bene, anche a settembre) in tutto il suo splendore.

‘Pierre de Ronsard’ vi è piaciuta?
Allora non mancate all’appuntamento con le rose che la nostra garden designer Elisabetta Pozzetti ci consiglierà a partire dalla prossima “puntata”, questo giovedì!

Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “La rosa più bella del mondo si chiama ‘Pierre de Ronsard’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *