Il Roseto della Villa Reale di Monza riparte

roseto2016_500

Natale con il botto per il Roseto della Villa Reale di Monza che ritrova il suo sponsor di sempre, e si prepara così per un nuovo anno, ma all’insegna della novità. Candy Group ha infatti annunciato che ha siglato una partnership con il Consorzio Villa Reale e il Parco di Monza per la gestione del roseto della Villa Reale di Monza, intitolato a Niso Fumagalli. Che ci sia una speranza per la rinascita del Concorso che premia la rosa più bella?

Già perché loro, quelli della famiglia Fumagalli, per il Roseto ci sono sempre stati, fin d’inizio: lo hanno creato loro nel 1964, su quell’aria adiacente al Serrone, allora abbandonata, grazie alla profonda passione per le rose di Niso Fumagalli, industriale e presidente del Gruppo e fondatore di Airosa, l’Associazione italiana della Rosa. Lo hanno visitato illustri personaggi come la principessa Grace di Monaco e il premio Nobel Rita Levi Montalcini ed è stato insignito del premio “Award Garden of Excellence” attribuitogli dalla prestigiosa World Federation of Rose Societies.

Ma la crisi, si sa, ha morso tanto in questi anni e il supporto del Comune per eventi della portata del Concorso Internazionale della Rosa non è mai stato molto presente. Forse troppo chiuso in se stesso, il Roseto con il suo Concorso non è mai stato parte integrante della vita della città, quando invece avrebbe senz’altro potuto – e può ancora – diventarne uno dei motori.

“Il Consorzio – spiega Lorenzo Lamperti, direttore del Consorzio Villa Reale – avrà un ruolo attivo nella promozione, nel sostegno e nella conservazione del Roseto, all’interno del complesso monumentale della Villa Reale di Monza, del parco e delle relative pertinenze”.

La collaborazione stipulata per 5 anni a partire dal 2017 nasce ora con un’idea diversa: prevede, oltre alla gestione e manutenzione del Roseto, “l’intento di valorizzarlo aprendolo a un pubblico sempre più vasto e trasformandolo nel palcoscenico di eventi e spettacoli culturali e musicali“. Sulla carta sembra un ottimo programma per l’anno nuovo e chissà che anche il Concorso molto amato e sempre seguito da Fiori&Foglie, attualmente sospeso per il 2016, prima o poi possa infine rinascere.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *