Le sfere della nuova sede Amazon a Seattle tra 25mila piante

Lavorare tra 25mila piante con la scrivania ombreggiata da felci, circondati da fiori tropicali e orchidee, tra fresche cascate e fontane, all’interno di tre enormi sfere di vetro e acciaio. Come idea non sembra male, che dite? 😉 Sarà infatti proprio così la sede avveniristica che a Seattle ospiterà gli uffici del personale di Amazon, noto brand di e-commerce globale. Progettate da NBBJ, le sfere dal design futuristico del nuovo quartier generale di Amazon sono state pensate per conciliare lavoro e qualità della vita, e non solo per chi lavorerà al loro interno: anche per il tessuto sociale urbano che le circonda, con cui si integreranno fornendo spazi e servizi.

Le Sfere di Amazon saranno completate nel 2018 al costo di 4 miliardi di dollari: i lavori sono iniziati l’anno scorso e il primo battesimo è avvenuto a maggio, quando è stata collocata la prima felce arborea. Le specie vegetali delle “Seattlespheres” non saranno infatti semplici arredi, ma parte vitale dell’ambiente, elemento che riporta il contatto diretto con la natura negli spazi lavorativi, seppure racchiusi in un contesto artificiale protetto.

Alle piante saranno dedicate cure e attenzioni, in modo che si mantengano in perfetta salute e siano un piacere da ammirare e godere tutti i giorni: molte poi saranno utilizzate per rivestire le parti tecniche, come per esempio i tubi per l’areazione.

Del resto le serre di Amazon stanno coltivando 40mila esemplari per le Sfere già dal 2015, radunando specie provenienti da tutto il mondo, comprese rare orchidee, che troveranno spazio nelle pareti verdi, alte più di 18 metri, delle Seattlespheres. Per quanto riguarda il lavoro, i globi non prevedono sale riunioni chiuse ma grandi open space: una struttura di tubi riscaldanti a pavimento contribuirà a mantenere ottimali le temperature all’interno, fissate a 20°C con umidità al 60%.

A fianco alle Sfere, è già pronta l’area cani privata per i dipendenti dell’azienda e sono attivi incontri e visite sull’ambiente dedicate alle scuole. Amazon ha donato 10mila dollari per ricerche ed eventi legati al verde. Inoltre i giardini interni saranno aperti ai cittadini di Seattle, che saranno liberi di frequentare a piacimento il piano terra delle Sfere, in cui troveranno spazio anche associazioni no profit della città. Le “bolle” di Amazon si integreranno così con la vita di Seattle diventando peraltro una forte attrazione turistica.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Le sfere della nuova sede Amazon a Seattle tra 25mila piante

  1. spettacolare complimenti a chi ha ideato tale bellezza ,speriamo che le piante messe nell’interno facciano da cornice e che vengano curata e amate con amore per rendere le giornate lavorative rilassanti e sognanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *