Addio plastica, arriva il vaso biodegradabile al 100%

Da qualche tempo è arrivata una soluzione alternativa al classico vaso di plastica per coltivare le piante in contenitore. Dedicato a tutti coloro che, oltre ad amare le piante, si preoccupano anche per l’ambiente, ecco un vaso completamente biodegradabile al 100% perché costituito da materiali che si degradano naturalmente nel terreno. “Fertil Pot”, così si chiama, è un rivestimento composto da fibra vegetale in legno con una piccola percentuale di torba, che costituisce un vero e proprio contenitore dove la pianta cresce e radica facilmente.

Nel momento in cui viene acquistata, nella sua confezione di cartone, la piantina si trova già nelle condizioni ottimali per essere trapiantata, così com’è, nella sua sede definitiva, vaso grande o terra che sia, senza necessità di toccare nulla: basterà creare un buco nel nuovo substrato, collocarla all’interno e rincalzare la terra in modo da riempire i vuoti. E il gioco è fatto: semplice e veloce, Fertil Pot elimina la necessità di toccare radici e zolla, evitando alla pianta lo stress da trapianto, che a volte può rendere complicato l’attecchimento. Unica accortezza: procedete al trapianto della vostra piantina in tempi brevi. L’evaporazione dell’acqua nel vaso biodegradabile è infatti leggermente più veloce rispetto a quella che avviene in un vaso in plastica. In compenso, il vaso biodegradabile ha un effetto traspirante che consente di mantenere più fresco il terriccio interno, evitando l’effetto “cottura” tipico della plastica quando le temperature aumentano. Il Fertil Pot è in vendita in esclusiva da marzo nella catena dei garden “Viridea”, presenti a Rodano (MI), Cusago (MI), Rho, S.Martino Siccomario (PV), Settimo Torinese (TO), Collegno (TO), Torri di Quartesolo (VI). Ulteriori info sul sito: www.viridea.it

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Addio plastica, arriva il vaso biodegradabile al 100%

  1. Mah, saranno anche biodegradabili, ma questi fertilpot sono proprio brutti. Ho vito invece a Change Up a Milano a fine novembre scorsi i vasi Vipot, quelli in lolla di riso. Bellissimi, sia nella versione tecnica ma soprattutto nella versione decorativa. Me ne sono innamorata. Li conoscevate? sono andata sul sito http://www.vipot.it, ci sono tutte le info. Comunque dei vasi in plastica sono proprio stufa…. grazie saluti L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *