Benessere e salute si coltivano …sul balcone!

I commenti ai pezzi che pubblico qui su Fiori&Foglie mi sorprendono sempre. All’interno di poche righe trovo spesso idee nuove, cose a cui non avrei mai pensato, visioni e stimoli diversi. Un’esperienza bellissima. E’ successo anche oggi. Leggo così il commento di Alberto che scrive che vorrebbe tanto trovare un arbusto di Goji (ricordate, le bacche dell’eterna giovinezza?) per usare i frutti per la mamma anziana. E mi sono detta, caspita, che bella idea, perché non consigliare alcune piante facilissime da tenere sul balcone che possiamo utilizzare per i loro benefici sulla nostra salute?

Ci sono piante che, oltre ad essere decorative, possono darci fiori, frutti e foglie da impiegare nella vita di tutti i giorni per migliorare il nostro benessere e quello dei nostri cari, per esempio dei genitori anziani. Alcune sono estremamente facili da coltivare anche in vaso in piccoli spazi e moltissime sono perenni e resistenti al freddo, quindi non occorre ricomprarle tutti gli anni. Saranno dunque fonte di doppia soddisfazione! Volete cimentarvi? Ecco qualche nome…

MENTA (Mentha piperita)
Un esempio per tutti? La menta: quasi invasiva in giardino, è invece perfetta da tenere in vaso e con le sue foglie possiamo preparare ottime tisane: da consumare fredde d’estate per il loro sapore rinfrescante che allevia il caldo e calde d’inverno per il loro effetto balsamico contro raffreddori e mal di pancia. Per una corroborante bevanda estiva potreste seguire il consiglio che ho trovato sul blog di Sara per preparare un tè alla menta con gli agrumi: sembra davvero intrigante! E per l’anno prossimo, nessun problema: la vostra piantina di menta sparirà durante l’inverno, dove gela, per riapparire pimpante a primavera.

LAVANDA (Lavandula angustifolia)
Estremamente decorativa e molto utile, sul balcone salutare non potrà mancare la lavanda: le spighette di fiorellini lilla che produce per tutta l’estate sono, fatti seccare, un ottimo rimedio contro la puntura delle odiate zanzare. Possono essere strofinati direttamente sulla puntura appena ricevuta con un goccio di olio (d’oliva se non avete olio di mandorle), per disinfiammare la pelle. E’ una pianta perenne che potrete godervi sul balcone per alcuni anni (poca acqua e molto sole) e che poi potrete sostituire.

MALVA (Malva sylvestris)
Un’altra erba salutare interessante da coltivare in vaso è la malva: in questi mesi è facilissimo vederla crescere nei prati incolti, con i suoi bei fiorellini rosa. Forte e vigorosa, cresce velocemente anche da seme. Il decotto in acqua si può fare con le foglie, fatte seccare per un giorno, da utilizzare come lenitivo ed emoliente contro le infezioni dell’apparato genitale. D’inverno la tisana, presa prima di andare a letto, aiuta a contrastare la tosse secca e i problemi digestivi.

ROSMARINO (Rosmarinus officinalis)
Il rosmarino è da sempre considerato uno stimolante per la memoria. Orietta Sala  nel volume “Té e tisane” consiglia questa ricetta:  1 cucchiaio di foglie di rosmarino spezzettate, 4 foglie di alloro, 4 scorze d’arancia dolce e qualche frammento di radice di liquerizia in ½ litro d’acqua in ebollizione. Lasciare in infusione per 8 minuti, filtrare e dolcificare con miele. Arbusto perenne, dategli spazio in un bel vaso capiente e sarà un generoso ospite per molti anni.

ALOE (Aloe arborescens)
Questa pianta grassa si può tranquillamente coltivare sul balcone ritirandola in casa quando arriva l’inverno. Infatti non resiste al gelo. Possiamo utilizzare le foglie fresche contro le scottature solari: ha infatti un alto potere idratante, rigenerativo e lenitivo sulla pelle.

LIMONE (Citrus limon)
Per chi abita nel sud o nel centro Italia, dove gli inverni sono miti, è d’obbligo avere sul balcone una pianta di limone o comunque un agrume: i benefici sono molto noti. Tra gli altri, si può usare anche la scorza dei frutti, fatta prima seccare, per creare un olio da massaggio da utilizzare contro l’ansia. I “nordisti” compreranno direttamente i limoni!

MELISSA (Melissa officinalis)
La melissa è un’altra erba facilissima da coltivare e può aiutare con un’azione calmante e sedativa contro i disturbi del sonno e gli stati d’ansia, anche versando il decotto nell’acqua di un bagno rilassante. Inoltre il suo aroma limonino stimola l’appetito. Le belle foglie verde brillante, che amano anche la mezz’ombra, formano una piantina molto gradevole a vedersi, con una fioritura bianca molto delicata. Si trova in qualsiasi garden. Anche lei sparirà d’inverno, per ripresentarsi a primavera.

ELICRISO (Helichrysum italicum)
L’elicriso è un vigoroso cespuglio perenne di foglie grigie di solito in vendita fra le piante aromatiche: poca acqua e sole pieno sono la sua posizione ideale sul balcone. Con i suoi fiori e un pochino d’olio (meglio se di mandorle) otterrete un ottimo emoliente per la pelle.


PS. I consigli presenti in questo pezzo sono stati scritti con la consulenza di un’esperta naturopata, ma è sempre meglio verificare modalità e dosi con il proprio medico di fiducia!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Benessere e salute si coltivano …sul balcone!

  1. Che bell’articolo! Grazie per avermi citata, sono contenta che la ricetta sia piaciuta. Tra l’altro, dato che sul mio balcone c’è, oltre alla menta, anche la lavanda, prenderò spunto per i rimedi antizanzara e per una ricetta…chissà cosa posso farci con l’olio d’oliva alla lavanda, mmmhhh!
    Complimenti per il sito, davvero bello!

  2. io consiglio anche di coltivare una piantina di bacche di Goji. Per me sono favolose perché piene di energia viale! Consumo le bacche da due anni e finalmente mi sveglio bene e piena di energia grazie anche a loro. Grazie anche al gruppo di acquisto solidale Viverezen.org con i quali le pago la metà del prezzo di mercato. Una bella iniziativa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *