L’albero di Natale di plastica? Toglie lavoro e fa male all’ambiente

“Più lavoro per le aziende agro-forestali e per le comunità montane”. Questa una delle ragioni principali per cui, secondo il presidente di Assofioristi, Mario Selicato, è consigliabile acquistare un albero di Natale vero piuttosto che uno di plastica. “Da giorni ormai – afferma a Labitalia – sono in vendita solo alberi di Natale di plastica, perché per quelli veri c’è da aspettare fino alla prima settimana di dicembre. Ma parlare di concorrenza sleale non mi sembra proprio il caso. Il vero problema – ammette – semmai è il fatto che molti credono che acquistare un abete finto aiuti a salvaguardare l’ambiente, ma non è affatto così‘”.

“L’abbattimento e il conseguente reimpianto degli alberi natalizi – spiega – da’ lavoro a molte comunità montane e aiuta a rendere migliore l’assetto idrogeologico delle colline e a contrastare l’erosione e gli incendi. Gli abeti sono quasi sempre, infatti, coltivati in terreni marginali altrimenti destinati all’abbandono. Tagliare un albero poi non vuol dire togliere verde all’ambiente: nell’Appennino tosco-emiliano non credo ci siano problemi di mancato ripopolamento degli abeti, anzi. Ogni anno ne vengono piantati centinaia”.

“L’acquisto dell’abete – precisa – valorizza un’attività produttiva che da’ reddito piccole aziende agro-forestali creando un’economia integrativa a tante famiglie che lavorano nelle Alpi e nell’Appennino”. “Quest’anno poi – sottolinea Selicato – il problema della siccità ha fatto morire parecchi alberi e, quindi, sarà comunque necessario provvedere a un ripopolamento. Eppure, molti preferiscono acquistare un abete di plastica pensando che si possa riutilizzare più volte, senza pensare a che tipo di plastica si mettono in casa”.

“Comunque – ammette – prima di dicembre di alberi veri se ne vedranno in vendita ben pochi. Questo perché per l’esposizione esterna è necessario pagare e, quindi, chiedere il permesso per uso del suolo pubblico.”

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “L’albero di Natale di plastica? Toglie lavoro e fa male all’ambiente

  1. finto, ormai è tutto finto….
    Almeno facciamo che …Natale sia ancora
    vero . L’albero anche piccolo, anche spoglio,
    ma vero….

  2. Siamo talmente pieni di problemi che ci si mette pure quello del albero!,ma per favore parlate di inquinamento con alberi di plastica quando il vero inquinamento lo stiamofacendo noi con industrie chimiche che scaricano nell’aria di tutto,si trivella ovunque per il petrolio che poi lo paghiamo!.Quando abbiamo acqua a sufficenza per dare energia a tutto il pianeta!.Volete un albero vero……………lo piantate nel giardino chi ce l’ha,ma vi prego non togliete la gioia dei bambini per il natale!.Loretta ha immensamente ragione!,perchè se lo volete un albero che sia pure piccolo ma vero!.TANTI AUGURI DI BUON NATALE LORETTA A Tè E LA TUA FAMIGLIA!!!!!!!!!!!!!.

  3. In casa ho scelto l’albero finto perché secondo me gli alberi veri patiscono troppo chiusi al caldo nelle nostre case tutti addobbati con le luci addosso.
    E’ vero che ci sono diversi accorgimenti x mantenerli ma mi sembra comunque egoismo.
    Cosi addobbo sia quello finto in casa sia quello vero in giardino.
    E poi il vero Natale é quello che si ha nel cuore !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *