Il pomodoro pachino? Da oggi sarà francese

pachino_francese_pesce

Addio ad uno dei capisaldi del Made in Italy alimentare: oggi è stata approvata in sede di Commissione Europea una direttiva che permette agli stati membri di produrre il Pomodoro Pachino, gustoso piccolo pomodoro a grappolo, sul proprio territorio. La direttiva è volta in particolar modo agli stati come la Francia che dispongono di terreni che offrono condizioni ambientali favorevoli alla produzione di questo tipo di ortaggio.

Fonti non ufficiali dicono che la decisione è stata presa a titolo di parziale risarcimento del calo di vendite dello champagne francese, negli ultimi anni sopravanzato dallo spumante italiano. Il governo francese ha espresso particolare soddisfazione: Hollande ha dichiarato ai media qualche giorno fa che se la direttiva fosse stata positiva, la Francia avrebbe presto istituito una “Giornata Nazionale del Pachino Francese” dove questo tipo di pomodoro, decorativo e delizioso, sarà proposto in abbinamento con i più famosi formaggi francesi in tutti i ristoranti di Parigi.

A nulla sono valse le (deboli) rimostranze italiane: in periodi come questi, in cui la crisi ancora morde, “l’Unione Europea deve fare squadra”, hanno risposto dalla Ue…

Aggiornamento del 2 Aprile 2016
Non vi siete arrabbiati troppo per questo mio scherzetto del primo di aprile, vero?? Niente paura, il pomodoro pachino rimane (speriamo per sempre) un marchio protetto IGP, nonostante non sia italiano in origine, ma …israeliano! 😀

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *