5 alberi per fare ombra in piccoli spazi verdi

Città bollenti a luglio e agosto. E ci piacerebbe ospitare nel nostro piccolo spazio verde un bell’albero che possa offrirci il fresco di una chioma ombrosa. Sarà così un piacere godersi l’aria aperta leggendo un libro nel giardino di casa e magari porre, sotto alla copertura gentile dei rami, un tavolo con qualche sedia per trascorrere piacevoli momenti nella bella stagione. Ma quale specie potrebbe essere più adatta, che non ci farà pentire, un domani, di averla scelta? Ecco 5 alberi di piccole dimensioni che potrebbero diventare ottimi custodi del vostro angolo di relax casalingo.

Certo, la scelta di un albero “da ombra” ha effetti a lungo termine: se verrà messo a dimora in giardino (meglio sarebbe farlo questo autunno, stagione ideale), dovrete mettere in conto qualche anno di attesa prima di poter godere appieno della sua ombra. L’alternativa? Una bella pergola su cui far crescere dei rampicanti, soluzione decisamente più veloce: sotto gli alberi però, si respira meglio 😉

L’ALBERO GIUSTO
L’albero giusto al posto giusto è la prima regola da seguire. Giusto non solo perché ci piace dal punto di vista estetico, ma soprattutto perché, in base alle dimensioni dell’esemplare da adulto, presteremo attenzione a non posizionarlo troppo vicino ai muri di casa, così da evitare, in un futuro neanche troppo lontano, problemi di radici oppure ostacoli alla crescita della chioma.

MEGLIO UN ALBERO SOSTENIBILE
La scelta giusta presuppone di evitare potature, se non per interventi di emergenza. Perché le potature annuali snaturano il portamento dell’albero, squilibrano il suo modo di distribuire pesi ed energie, mettono a rischio crescita e stabilità. E richiedono fatica e costi extra. Molto meglio collocare subito un piccolo albero che fino all’età adulta potrà crescere liberamente, rispettando la sua natura, senza richiedere interventi continui da parte nostra.

5 PICCOLI ALBERI PER PICCOLI SPAZI
Detto ciò, possiamo cominciare a valutare quale “compagno vegetale” vorremmo vedere crescere sapendo che, con la sua struttura e le sue dimensioni, darà certamente impronta netta e carattere al nostro spazio verde. Negli anni, se ne percepirà sempre più la benevola presenza. Le 5 specie elencate qui hanno una qualità fondamentale per il ruolo di custodi di un angolo ombroso: un’ampia chioma che si sviluppa naturalmente ad ombrello, in larghezza piuttosto che in altezza, ampliando così la superficie che godrà della frescura che gli alberi apportano. Da ricordare che, almeno nei primi 3 anni, i giovani esemplari dovranno essere bagnati regolarmente, per consentire una crescita ottimale.

1) CATALPA – Catalpa bignognoides
Questo splendido albero ha molti benefit: una profumata fioritura bianca tra maggio e giugno ma soprattutto, delle grandi foglie verde smeraldo, famose per essere poco gradite ad insetti e zanzare. Crescita rapida, resiste al gelo e perde le foglie d’inverno. Si alza fino a 6-8 metri. Ne esistono varie: ‘Nana’, a foglie porpora, ‘Aurea’ a foglie verde acido e alcune varietà che non fioriscono.

2) CLERODENDRO – Clerodendron trichotomum
Fascino antico per questo albero che, oltre ad una chioma espansa e fresca, regala una profumata fioritura in estate seguita da particolarissime bacche. Non teme i geli e le grandi foglie, presenti durante la bella stagione, sono il baldacchino ideale sotto cui posizionare tavolo e sedie. Altezza da adulto: circa 3-5 metri.

3) GELSO – Morus alba (fruitless)
Un albero da frutto caduco che fa parte della storica tradizione lombarda, il gelso, importato per l’allevamento da reddito dei bachi da seta. Nei piccoli giardini può trovare dimora per creare angoli ombrosi grazie alla chioma densa composta da belle foglie: per comodità, si può optare per le varietà “fruitless”, che non producono i gustosi frutti zuccherini. Altezza da adulto: circa 8 metri.

4) NESPOLO CINESE – Eriobotrya japonica
Un pregio che lo differenzia dagli altri alberi di questa lista: il nespolo cinese mantiene le foglie anche d’inverno, quindi decora in tutte le stagioni. D’altra parte le foglie hanno una peluria poco piacevole al tatto. Ma è indubitabile che si tratti di un albero molto utile in un giardino: a crescita velocissima, foglie grandi e chioma fitta, è in grado di produrre ottimi frutti, soprattutto se coltivato dove fa molto caldo (ma sopporta bene i geli e anche a Milano, da alcuni anni, fruttifica agevolmente). Altezza da adulto: circa 9-10 metri.

5) ALBIZIA – Albizia julibrissin ‘Ombrella’
Un’ombra leggera, risultato di eleganti palchi coperti di raffinati rametti che portano foglie delicate come ventagli di piume. E’ questo il dono dell’Albizia, un’acacia particolarmente interessante nella varietà ‘Ombrella’ per lo splendido portamento fortemente allargato così come per l’altezza (max 8 metri), più contenuta rispetto alla specie, e il bel contrasto in estate tra i fiori a piumino fucsia e il verde più scuro del fogliame. Assicuratevi però di darle lo spazio che richiede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *