Premiati gli eco-vasi “intelligenti”

vasi_eco520

Plastica in giardino? No, grazie. Si chiamano “Smartvase” e sono vasi completamente biodegradabili. E fin qui nessuna novità, ne esistono già diversi sul mercato: è da tempo che si sta cercando di ridurre la mole di plastica utilizzata nel mondo del verde. Ma questi sono ecovasi più intelligenti perché ricoperti da un sottile strato di materiale ecocompatibile protettivo che impedisce al vaso di degradarsi fuori terra. Sono quindi in qualche modo dei contenitori a degradazione programmata: il rivestimento rende il vaso waterproof con, in aggiunta, una funzione antiparassitaria. Il prodotto innovativo è tra i vincitori dell’UniCredit Start Lab 2016.  Continua a leggere

Il vivaismo è ecologicamente “sostenibile”?

Ultimamente si fa un gran parlare di ecologia: per la prima volta forse stiamo realmente guardando le attività produttive per l’uomo non solo in termini di quello che danno, ma anche  di quello che potenzialmente tolgono all’ambiente. L’impatto di un’industria sull’ecosistema che la circonda insomma ci interessa e valutare questo ci aiuta a capire cosa possiamo fare per migliorarlo. Andando a visitare i grandi vivai produttori della provincia di Pistoia in occasione del convegno “Vestire il paesaggio” di questi giorni, abbiamo avuto l’opportunità di parlare di questo con i vivaisti stessi. E alcune informazioni in questo senso sono veramente sorprendenti. Continua a leggere

Petunie doppie: un bel sì e qualche no…

Non sono proprio diffusissime, ma ogni anno esce qualche varietà nuova, che vuole sorprenderci con colori e forme più “piene” delle petunie tradizionali a corolla singola. Nelle petunie doppie i petali si moltiplicano giungendo a riempire il fiore, nascondendo completamente gli organi riproduttivi al centro, stami e pistillo. Opulente e vanitose, hanno dalla loro una bellezza inusuale che però spesso diventa anche il loro punto debole. Hanno infatti qualche piccolo svantaggio che i professionisti del settore cercano ogni anno di migliorare. Ma, considerato l’impatto estetico, vale comunque la pena di “provarle”. Ecco i pro e i controContinua a leggere

Rose: ecco le proposte per il 2010

E’ infine arrivato maggio, il mese delle rose, le regine tra i fiori. Ogni anno escono sul mercato nuove varietà, o tornano alla ribalta vecchie glorie, ma tutte sembrano fatte apposta per sorprenderci e conquistarci. Ci verrebbe voglia di avere un intero parco a disposizione per ospitarle, ma in genere così non è, e tocca scegliere! Abbiamo dunque chiesto a rosaisti di fama quali sono le varietà che proporranno in particolare quest’anno, in vivaio come nelle mostre-mercato a cui saranno presenti. Curiosi? Ecco qualche nome! Continua a leggere

Potatura delle rose: ecco i corsi migliori d’Italia

Le rose si potano tra gennaio e febbraio, dunque proprio in questo periodo. Questa operazione, da effettuare quando le piante sono ancora a riposo, serve ad ottenere più fiori e a dare a questi spinosi arbusti una forma più armonica e ordinata. E per chi ha spazi contenuti si tratta di una tecnica preziosa! Potare una rosa è un’operazione semplice ma delicata. Occorre infatti conoscere alcuni principi di base. Ecco le opportunità offerte da vivai e scuole di giardinaggio che propongono corsi e lezioni su questa antica “arte”. Continua a leggere

Consigli per lo shopping “verde”

Con queste belle giornate dopo un inverno duro per uomini e piante come quello trascorso, è facile che ci venga voglia di girare per vivai, magari facendoci incantare da questa o quella pianta per poi renderci conto che da noi non si trova bene o che non è minimamente adatta al contesto per cui l’avevamo pensata. Le povere “vittime”, quindi, hanno così un destino già segnato. Quest’esperienza negativa spesso ci influenza così tanto da scoraggiarci e farci pensare che abbiamo un poco invidiabile “pollice nero” che non darà scampo ai nostri acquisti… Ma in realtà spesso non si tratta di questo. Continua a leggere